Nuovo record! Oltre 1 milione di pernottamenti negli hotel di Halland nel 2021

Read More

Il numero di pernottamenti in hotel a Halland 2021 è stato di oltre un milione, il massimo storico. Inoltre, il numero di pernottamenti totali degli ospiti è aumentato notevolmente nel 2021 ed è quasi allo stesso livello dell’anno di punta del 2019, secondo i dati dell’Agenzia svedese per la crescita economica e regionale.

Il numero totale di pernottamenti ad Halland è stato di 2,87 milioni nel 2021. Si tratta di un aumento sostanziale rispetto al 2020 ed è quasi alla pari con l’anno di punta del 2019, quando il numero di pernottamenti è stato di 2,94 milioni. I visitatori svedesi rappresentano la stragrande maggioranza delle notti degli ospiti e sono stati anche più del 2019.

– Siamo molto felici di aver superato il limite di 1 milione di pernottamenti in hotel e che le cifre mostrino ancora una volta che Halland è caldo! Quello che abbiamo da offrire sotto forma di costa e foresta, ottime esperienze culinarie, ottimi posti da visitare e famosi hotel termali sono richiesti sia a livello nazionale che internazionale e abbiamo un grande potenziale per battere record in futuro, afferma Anna Bengtsson, stratega a Visit Halland.

Durante la pandemia, Visit Halland e i comuni di Halland si sono concentrati più sulla Svezia e sui mercati locali che sugli ospiti stranieri, il che si spera abbia contribuito a far sì che un numero maggiore di svedesi si facesse strada verso Halland.

– Una volta sul posto, molti hanno scoperto Halland grazie alla nostra app “A day in Halland”, che ti guida in luoghi meravigliosi da visitare e luoghi nascosti delle fragole. Andando avanti, tuttavia, miriamo ad attirare più ospiti stranieri mentre torniamo a una situazione più normalizzata, afferma Anna Bengtsson.

Nonostante l’anno scorso sia stato un anno di pandemia, si può notare che gli ospiti stranieri hanno iniziato a ritrovare la strada del ritorno. Nel 2021, i pernottamenti degli ospiti stranieri sono aumentati del 70% rispetto al 2020. Ora che più persone hanno l’opportunità di viaggiare di nuovo qui in misura maggiore, stanno investendo sia nel trattenere gli svedesi sia nell’ottenere più ospiti stranieri.

– Abbiamo avuto una ripresa relativamente rapida dal 2019, in gran parte dovuta al fatto che abbiamo un settore che è stato incredibilmente bravo a cambiare durante la pandemia e che continua ad attrarre ospiti attraverso esperienze interessanti. Visit Halland lavora continuamente con lo sviluppo delle destinazioni e investe ampiamente nel marketing, sia a livello internazionale che nazionale, per ottenere più potenziali visitatori, conclude Anna Bengtsson.

Fatti:

  • Oltre 1 milione di pernottamenti in hotel (1.002.113).
  • 1,63 milioni di pernottamenti in campeggio.
  • 2,87 milioni di pernottamenti in totale. (Le notti per gli ospiti si riferiscono all’alloggio in hotel, villaggi turistici, ostelli, campeggi e cottage e appartamenti privati ​​con mediazione commerciale.)
  • 2,7 milioni di pernottamenti svedesi.
  • 4 comuni su 6 fanno sempre il massimo. (Halmstad, Hylte, Laholm e Varberg).
  • 182.000 pernottamenti di ospiti stranieri, il 70% in più rispetto al 2020

 

Oltre ad avere buone statistiche sugli alloggi per il 2021, Halland ha recentemente attirato l’attenzione in diversi contesti:

-Hallands Art Museum nominato Museo dell’anno 2022.

-La giuria del SABA (Swedish Arts & Business Award) ha nominato il progetto Rys & Mys a Varberg per il SABA Gala di quest’anno.

-360 eatguide ha sollevato 5 caffè sostenibili a Halland.

-La distilleria Skrea hill ha vinto il doppio dei premi all’IWSC (International Wine & Spirit Competition).

-Mattias Hemhagen del forno in pietra Solhaga ha vinto l’oro nel porridge-SM.

I biglietti per la New Roslag March sono ora in uscita

Il 10 settembre è il momento del New Roslag marzo 2022!

L’escursione di quest’anno offre diverse novità, ma aspettati la stessa dose elevata di esperienze nella natura e della comunità quando Visit Roslagen riunisce quasi 300 escursionisti per una giornata nella gloriosa natura di Roslagen.

– La grande novità per l’escursione del 2022 è che ci stiamo spostando dal Roslagsleden a nuovi sentieri e piste nella fantastica riserva naturale di Riddersholm, afferma Malin Hellkvist, Visit Roslagen.

Il nuovo Roslagsmarschen è un evento di escursionismo sociale che ogni anno attira sia escursionisti di lunga distanza che partecipanti da luoghi più vicini.

– Il nuovo Roslagsmarschen è un evento fantastico con escursionisti grandi e piccoli. Ogni anno incontriamo famiglie, coppie, gruppi di amici, escursionisti solitari e amici a quattro zampe e l’atmosfera è sempre allegra e accogliente, afferma Malin Hellkvist.

L’evento di quest’anno offre due diverse distanze di escursionismo, dove la distanza breve è di circa 100 km e la distanza più lunga è di circa 1.800 km. La registrazione congiunta avviene presso lo Sladdstycket di Kapellskär, dove si svolge anche il traguardo di quest’anno.

– Quest’anno, i partecipanti possono contare su una meravigliosa dose di ciò che la natura di Roslagen ha da offrire! Nella riserva naturale di Riddersholm c’è di tutto, dai prati aperti e la bellissima foresta alle baie con viste fantastiche, dice Malin Hellkvist.

Come al solito, i partecipanti possono anche aspettarsi di incontrare diverse aziende e organizzazioni locali durante le pause cibo e caffè durante la giornata.

Coloro che vogliono arricchire la propria esperienza di escursionismo possono prenotare per prenotare la cena di marcia comune e/o il pernottamento al Marholmen, dove viene offerta la sistemazione in graziosi cottage con sauna e caminetto o in hotel.

Leggi di più e prenota qui il tuo biglietto

Jakob Vastamäki presenta le notizie sull’evento escursionistico di quest’anno.

Dal 22 al 25/4 torna a Bologna il Finger Food Festival

Read More

Appuntamento a Bologna con il Finger Food Festival

Cibo di qualità, birre artigianali…

…e torna protagonista la musica live!

Dal 22 aprile al 25 aprile al Parco della Zucca

Dal 22 al 25 aprile il Finger Food Festival torna a Bolognala città dove è nato sette anni fa.

La manifestazione itinerante che coniuga cibo di qualità, birre artigianali e musica live, si accaserà ancora una volta in Bologninaal Parco della Zucca, e da qui, dopo la strepitosa anteprima di inizio aprile a Firenze, darà il via al tour 2022 che nel corso della bella stagione toccherà diverse città italiane.

Per 4 giorni sarà dunque una grande festa di profumi e sapori, che vedrà come protagoniste assolute le eccellenze italiane e straniere del cibo di strada e delle birre artigianali.

Ad accompagnare le degustazioni, una ricca programmazione musicale con grandi appuntamenti live e dj sets a cura di Estragon Club. Come da tradizione spazio alle musiche dal mondo, come quelle proposte da Marco “Furio” Forieri, leggendario musicista di PITURA FRESKA e SKA-J, che sabato 23 aprile alle 21.00 con la nuova band ripercorrerà 40 anni di successi tra il reggae, lo ska e il soul. Domenica 24 aprile saliranno invece sul palco i bolognesi KING KONG 5 capitanati da Marco “El V” Vecchi, con una eccezionale band composta da esponenti della scena musicale meticcia.

Per aggiornamenti e informazioni è possibile consultare la pagina FaceBook “Finger Food Festival” e l’evento “Finger Food Festival Bologna”

L’INGRESSO È GRATUITO.

 

ORARI E PROGRAMMA CONCERTI:

-Venerdì 22/04: aperto dalle ore 19.00 alle ore 24.00

 

-Sabato 23/04: aperto dalle ore 12.00 alle ore 24.00

ore 21.30: live FURIO E GLI SKA J – Gli Ska-J sono un gruppo veneziano che propone musica jazz arrangiata in chiave afro-jamaicana. Il leader e fondatore della band è Marco Furio Forieri, che è stato sassofonista, cantante, autore, compositore ed editore nel gruppo veneziano dei Pitura Freska dal 1988 al 2002, data dello scioglimento. Finita quell’esperienza ha fondato gli Ska-J e, nel 2016, ha pubblicato il suo primo disco solista “Furiology”.

 

Domenica 24/04: aperto dalle ore 12.00 alle ore 24.00

ore 21.30: live KING KONG 5 (Manu Chao Tribute) – Da un’idea di EL V, il cantante latinoemiliano della Gardenhouse, nasce la tribute band di Manu Chao più travolgente della penisola. Forti della potenza pura della sezione ritmica degli Skiantos (Massimo Magnani basso e Gianluca Schiavon batteria), della voce e della tromba di Frank Nemola (al fianco di Vasco Rossi da molti anni) e delle chitarre eclettiche di Pablito La Ganga, i King Kong Five si preparano a portare sul palco tutta la forza esplosiva delle interpretazioni live di Manu Chao.

 

Lunedì 25/04: aperto dalle ore 12.00 alle ore 23.00

LE ECCELLENZE GASTRONOMICHE PRESENTI:

Toscana: Hamburger di Chianina, Lampredotto, Peposo, Porchetta

Emilia-Romagna: Gnocco Fritto, Tortellini, Spiedini Due Torri, Fritto Misto di pesce dell’Adriatico, Birrificio Vecchia Orsa

Marche: Olive Ascolane

Puglia: Orecchiette, Burrate, Pasticciotto, Bombette della Valle d’Itria, Panzerotto, Puccia Col Polpo

Veneto: Birrificio Artigianale Lorenzetto

Abruzzo: Arrosticini

Liguria: Farinata, Focaccia Genovese

Lombardia: Sciatt della Valtellina, Birrificio Barbanera

Campania: Carne di Bufala alla Griglia e Mozzarella di Bufala alla brace

Sicilia: Pane Ca’ Meusa, Arancine, Cannoli, Stigghiola

Dal Mondo: Fish & Chips, Paella, Churros, Tacos Messicani, Carni Argentine, Kurtoskalacs

 

Aggiornamenti su UNBOXED 2022 in UK

Nel 2022 UNBOXED attraverserà la Gran Bretagna, il Paese in cui la creatività incontra l’inaspettato con una serie di installazioni. Da ora fino a ottobre, i visitatori sono invitati a sperimentare dieci eventi straordinari in spazi urbani, regioni costiere e aree di bellezza naturale, il cui fil rouge è l’esplorazione dell’affascinante connubio tra tecnologia, scienza e arti.

Visitabili gratuitamente, queste innovative esperienze si dispiegano in tutta la Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord, tra cui la trasformazione di una piattaforma petrolifera dismessa al largo della costa del Somerset in un mondo immersivo, o vedere Birmingham fiorire con l’installazione di una foresta pop-up. Un programma in costante evoluzione con una serie di festival, eventi e spettacoli notturni con spunti di inaspettata creatività. Qui di seguito alcuni degli eventi da tenere d’occhio.

Dreamachine

Le quattro capitali del Regno Unito ospiteranno Dreamachine, un’esperienza fatta di luce, suono e colore infusa d’immaginazione. Sei invitato ad esplorare il potenziale della tua mente mentre sei guidato attraverso un’esperienza caleidoscopica trascendentale. Aspettati un mondo ad alto potenziale allucinogeno fatto di musica trance e luci colorate tremolanti, creato da Collective Act, in collaborazione con Assemble, gli artisti vincitori del Turner Prize e il compositore nominato ai Grammy Jon Hopkins.

Quando e dove? Dreamachine approda al Woolwich Public Market, Londra (10 maggio – 24 luglio), al Temple of Peace, Cardiff (12 maggio – 18 giugno), alla Carlisle Memorial Church, Belfast (25 luglio – 4 settembre) e al Murrayfield Ice Rink, Edimburgo (13 agosto – 25 settembre). È adatto ad adulti di età superiore ai 18 anni.

About Us

Un viaggio lungo 13,8 miliardi di anni per celebrare le connessioni con il cosmo, i pianeti, le stelle e l’universo con uno straordinario spettacolo all’aperto di animazione dal vivo, musica e poesia.

Durante il giorno ascolterai storie di persone che vivono nei luoghi che ospitano About Us, ma dopo il tramonto i siti si trasformeranno in un display cosmico, portandoti dalle profondità del Big Bang al mondo moderno attraverso giochi di luce e accompagnamenti corali. Ammirerai i punti di riferimento circostanti prendere vita mentre questo viaggio nel tempo viene proiettato direttamente su di essi.

Quando e dove? About Us continua a Luton, Inghilterra (14 – 20 aprile) e Hull, Inghilterra (30 aprile – 6 maggio).

PoliNations

Avventurati in una magica foresta colorata nel centro città di Edimburgo e Birmingham con PoliNations – un’oasi immersiva che fa luce sulla ricchezza della natura per scoprire le origini della flora e delle piante del Regno Unito. A Edimburgo non perdere Mother Tree, dove gli artisti si esibiscono sotto un albero alto 12 metri, creando uno spazio incantato immerso in piante e fiori. A Birmingham vedrai la città animarsi con un caledoscopio di fiori e colori con tour gratuiti della foresta, laboratori creativi, spettacoli di luci e altro ancora.

Quando e dove: PoliNations fiorisce in George Street, Edimburgo, Scozia (6-14 agosto) e Victoria Square, Birmingham, Inghilterra (2-18 settembre).

See Monster

Dalle profondità del Mare del Nord alle rive della costa del Somerset, See Monster arriverà a Weston-Super-Mare quest’estate, a 30 minuti di treno da Bristol. Una piattaforma petrolifera off-shore in disuso sarà re-immaginata come un’installazione artistica sostenibile che promuove un futuro più verde e sostenibile. Avrai una visione immersiva del funzionamento interno della piattaforma – dalla portata delle sue turbine eoliche agli alberi solari, mentre si naviga oltre un muro d’acqua di 12 metri e si esplorano percorsi nascosti nel suo giardino selvaggio.

Quando e dove: The Tropicana, Wester-super-Mare, Inghilterra (9 luglio – 9 settembre).

Story Trails

Le storie delle città della Gran Bretagna stanno per prendere vita con Story Trails, un mondo immersivo che porta in vita storie non raccontate come parte di un progetto che coinvolge la realtà aumentata e virtuale. Dai racconti della storia gallese, al passato minerario del sud dello Yorkshire o al patrimonio aeronautico della Gran Bretagna, le storie delle persone in tutto il Regno Unito saranno portate in vita con la tecnologia.

Quando e dove: Omagh, Irlanda del Nord (1-2 luglio); Dundee, Scozia (7-8 luglio); Dumfries, Scozia (12-13 luglio); Blackpool, Inghilterra (16-17 luglio); Bradford, Inghilterra (22-23 luglio); Sheffield, Inghilterra (27-28 luglio); Lincoln, Inghilterra (30-31 luglio); Wolverhampton, Inghilterra (6-7 agosto); Swansea, Galles (10-11 agosto); Newport, Galles (13-14 agosto); Bristol, Inghilterra (20-21 agosto); Swindon, Inghilterra (27-28 agosto), Slough, Inghilterra (3-4 settembre); London Borough of Lambeth, Inghilterra (10-11 settembre) e London Borough of Lewisham (17-18 settembre).

Scopri di più del festival UNBOXED che si sta svolgendo in tutto il Regno Unito e online. Alcuni degli altri eventi includono:

Dandelion: in Scozia, Unexpected Gardens si svolgerà dal 28 aprile all’11 settembre con il finale, September Harvest che avrà luogo dal 9 all’11 settembre.

Green Space Dark Skies: Che si svolge in diversi parchi nazionali e aree di straordinaria bellezza naturale dal 23 aprile al 30 settembre.

Our Place in Space : Visita quattro siti da aprile a ottobre, tra cui:

Fiume Foyle, Derry-Londonderry, Irlanda del Nord (22 aprile – 22 maggio)

Divis e la Montagna Nera, Belfast, Irlanda del Nord (11 giugno – 10 luglio)

Fiume Cam, Cambridge, Inghilterra (30 luglio – 28 agosto)

Ulster Transport Museum, North Down, Irlanda del Nord (17 settembre – 16 ottobre)

Tour de Moon: Visita Leicester, Newcastle e Southampton, così come altre città in Inghilterra, dall’11 maggio al 21 giugno.

Galwad: Si svolge in tutto il Galles a Blaenau Ffestiniog, Merthyr Tydfil e Swansea, da settembre a ottobre.

Il piacere a letto: una questione anche di posizioni! LELO presenta le posizioni sessuali preferite dagli italiani

Read More

Romantici e passionali. Tradizionalisti o trasgressivi. Desiderosi di sperimentare e provare sensazioni nuove.  Altruisti e consapevoli del proprio piacere. Lo stereotipo “Italians do it better”, gli italiani lo fanno meglio, descrive da sempre gli italiani come tra i migliori amanti del mondo. Ma quali sono le loro vere abitudini e preferenze in camera da letto?

LELO, brand leader nel mercato dei sex toys, svela la classifica delle posizioni sessuali più amate dagli italiani, risultato di una ricerca realizzata in collaborazione con l’Istituto AstraRicerche.

Legs Up, il nuovo must have degli italiani

Una persona è sdraiata supina e tiene le gambe sollevate, mentre l’altra la penetra sorreggendole le gambe e posizionandosi sulle ginocchia: è Legs Up la posizione più amata dagli italiani, al primo posto in classifica con una preferenza per il 54%. Una posizione che non risparmia gli sforzi o le energie, ma restituisce il massimo del piacere e del godimento di coppia permettendo di trovare la perfetta sintonia tra penetrazione e stimolazione clitoridea.

Questa posizione è un’ottima alternativa alla più tradizionale posizione del missionario se si vuole mantenere il contatto visivo e intimo. Inoltre, è ideale se si vuole introdurre nel gioco anche un sex toy. In particolare, Sila Cruise con cui raggiungere il culmine del piacere con dolci onde soniche che sentirai dalla testa ai piedi.

Lo Squat

Tra le posizioni più gradite (53.1%) e più passionali (29.8%) dagli italiani, la posizione dello Squat è perfetta per le donne in quanto dà loro il controllo sull’angolo di penetrazione, la profondità e la velocità mentre sono sopra, oltre a dominare il partner invertendo i ruoli della coppia. Mentre permette all’uomo, in posizione più rilassata di afferrare i glutei della compagna, assecondarne i movimenti e stimolare le sue zone erogene.

La pecorina, e il piacere femminile è assicurato

Chiude il podio, al terzo posto, l’intramontabile “Pecorina” apprezzata dal 52.7% degli italiani. Un grande classico che garantisce una penetrazione profonda e restituisce all’uomo una sensazione di dominio, che risveglia istinti animaleschi (sarà forse questo a giustificare una crescita del valore di preferenza proprio nel sesso maschile con un 64%). Ma non per questo meno apprezzata dalle donne: la pecorina è infatti una delle migliori posizioni sessuali per garantire l’orgasmo femminile.

La posizione di Andromaca o Cowgirl

Con il 52.6% del gradimento degli italianiAndromaca o Cowgirl offre il massimo del contatto e dell’intimità pelle su pelle. I partner possono mantenere il contatto visivo in ogni momento e stimolare contemporaneamente altri punti erogeni (come ad esempio il petto e il seno) o baciarsi facilmente.

Particolarmente indicata per raggiungere il punto G, questa posizione consente al partner che sta sopra di avere il pieno controllo della penetrazione, della velocità, della profondità e degli angoli per adattarsi al meglio al proprio piacere. Allo stesso tempo è molto apprezzata anche da chi sta sotto perché, in un ruolo passivo, può godere di tutti i movimenti del partner.

Il Missionario: la zona di confort tra le lenzuola

La donna è sdraiata supina e l’uomo la penetra posizionandosi sopra di lei. La posizione del Missionario è sicuramente una delle più conosciute e semplici da eseguire, una sicurezza per gli italiani che la inseriscono al 5° posto in classifica. Gradita dal 46% degli italiani, questa posizione non deve però trarci in inganno: “zona di confort” non significa infatti monotonia. È proprio con questa posizione che si possono sperimentare varianti e alternative giocose interessanti per conoscere il proprio piacere e accrescere la sintonia di coppia.

L’agguato, quando la passione diventa l’irresistibile

Non poteva mancare in classifica una posizione da sesso in piedi. L’agguato, apprezzata dal 40.8% degli italiani. Poco impegnativa da un punto di vista fisico, senza il bisogno di appoggiarsi da nessuna parte, e nemmeno di togliersi completamente i vestiti; è l’ideale per quei momenti di passione a cui non si può resistere, quando si ha un’irrefrenabile voglia di fare l’amore ovunque.

Tra le posizioni di media difficoltà fisica preferite dagli italiani ci sono anche la Seduta (38.9%), l’Elefante (37.2%) e la Cowgirl Reverse (34.9%), ottimi esempi con cui rompere la routine di coppia ed esplorare nuovi viaggi verso il piacere.

Chiudono la classifica le posizioni più “romantiche” il Cucchiaio e il Loto, rispettivamente 25.2% e 23.8%.  Nel primo caso i due amanti sono distesi su un fianco, in posizione fetale; nel secondo, invece, uno è seduto a gambe incrociate mentre l’altro si posiziona sopra di lui cingendolo con le sue cosce. Per entrambe le occasioni l’estrema vicinanza dei corpi assicura il massimo dell’eccitamento e della sensualità, anche se la penetrazione non è così profonda come in altre posizioni.

S.T.U.R.G., un progetto di rigenerazione urbana attraverso l’arte. In primavera a Cosenza.

Read More

A Berlino il Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2022

Read More

Al Natur-Park Schöneberger Südgelände e al formarsi di una “natura urbana berlinese” che esso rappresenta viene dedicata la trentaduesima edizione del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino, istituito e organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche dal 1990.

 

Le ricerche e le attività del Premio, rivolte annualmente a un luogo, e al suo paesaggio, ritenuto particolarmente denso di valori di natura, di memoria e di invenzione, hanno messo al centro dell’edizione 2022 questo grande parco pubblico, situato nella parte sud-est del quartiere di Schöneberg, aperto ufficialmente per la prima volta nel 1999 ma con una storia molto più lunga: il parco è frutto del lungo periodo di abbandono di un’immensa area ferroviaria e del successivo riconoscimento del luogo come espressione di una “natura urbana berlinese”, punto d’incontro tra le aspirazioni degli abitanti, la cultura contemporanea del paesaggio e l’affermazione di una profonda attenzione ecologica per la città.

 

Si tratta di un grande spazio pubblico che ha contribuito a rinnovare la concezione di parco urbano, caratterizzato dalla commistione di strutture ferroviarie abbandonate, grandi estensioni di vegetazione, che in gran parte si è deciso di assecondare nella sua crescita spontanea, interventi artistici che ne accompagnano la visita e il godimento, sottolineando il dialogo tra i segni della presenza umana e il divenire della natura.

 

Il Natur-Park Südgelände, con la sua lunghezza di 1,7 chilometri, fa parte di una più ampia successione di parchi pubblici che la città ha realizzato, da nord a sud, a partire da una costellazione di “vuoti” che si è saputo interpretare come un intero paesaggio. Un “brano di natura urbana” e un laboratorio nel quale s’incontrano le sperimentazioni dell’ecologia, vi si confrontano e convergono istanze sociali diverse, si mettono in atto nuovi metodi nella cura e nel governo dello spazio urbano.

 

La storia del Natur-Park Schöneberger Südgelände è intimamente legata a quella della città della Berlino del dopoguerra, città isolata e divisa, e quindi all’interruzione delle sue attività ferroviarie e industriali, al progressivo smantellamento delle linee e abbandono degli impianti, dal quale prende avvio un processo di riappropriazione del suolo da parte della natura. Successivamente, il disegno dei futuri assetti infrastrutturali conduce all’idea di occupare gli spazi del Südgelände con una nuova stazione merci meridionale fino a quando, dal 1980 in poi, si fa strada un’inversione di sguardo grazie all’emergere di una coscienza ecologica che segnala l’importanza di questo sito per il suo valore naturalistico e per le sue potenzialità sociali in relazione alla vita quotidiana dei cittadini.

 

La cessione dell’intera area al Senato di Berlino e la gestione, dal 1986, da parte di Grün Berlin, segna l’avvio di un grande cantiere sperimentale al quale partecipano ecologi, associazioni ambientaliste e cittadini comuni, gli studi di pianificazione del paesaggio Planland e ÖkoCon e il gruppo di artisti Odious, insediato nel parco. A partire dal luogo, in una condizione immersiva tra la presenza invadente della natura e le “rovine” di un paesaggio abbandonato, i diversi attori trovano un modus operandi che conduce all’esperienza viva del Natur-Park Schöneberger Südgelände.

 

principali momenti pubblici del Premio Carlo Scarpa 2022 si svolgeranno nel mese di maggio: venerdì 13 maggio alle 18 sarà aperta negli spazi Bomben di Treviso la mostra dedicata al Natur-Park Schöneberger Südgelände, nel cui contesto sarà anche proiettato il film documentario sul luogo, prodotto dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche e diretto dal regista Davide Gambino, e sarà disponibile, in italiano e in inglese, il volume collettivo Natur-Park Schöneberger Südgelände e la natura urbana berlinese, a cura di Patrizia Boschiero, Thilo Folkerts, Luigi Latini (coedizione Fondazione Benetton Studi Ricerche-Antiga, Treviso 2022). La mostra sarà aperta fino a domenica 31 luglio.

Sabato 14 maggio, dalle 9.30 alle 13.30, si terrà nell’auditorium della Fondazione Benetton a Treviso un convegno pubblico internazionale dedicato al luogo e ai temi di questa edizione del Premio, che, coordinato da Patrizia Boschiero e Luigi Latini, vedrà la partecipazione di Klaus Duschat, Thilo Folkerts, Ingo Kowarik, Norbert Kühn, Anna Lambertini, Rita Suhrhoff.

Alle ore 17 di sabato 14 maggio si terrà, nel Teatro Comunale di Treviso, la cerimonia pubblica con la consegna del sigillo simbolo del Premio, che quest’anno sarà affidato alla paesaggista Rita Suhrhoff (Grün Berlin, responsabile del parco), allo scultore Klaus Duschat (collettivo artistico Odious) e all’ecologo e pianificatore Ingo Kowarikle tre figure che, insieme, maggiormente esprimono i valori e gli insegnamenti che il Comitato scientifico della Fondazione Benetton ha riconosciuto nel Natur-Park Schöneberger Südgelände: un luogo che rappresenta la capacità di trasformare un’idea di natura urbana in luogo di vita e forma di cittadinanza, che è frutto di esperienze condivise, punto d’incontro tra conoscenze diverse e grandi capacità di ascolto, tra ambiente sociale e dibattito culturale.

 

Il Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino – così intitolato in onore di Carlo Scarpa (1906-1978), architetto e inventore di giardini – è un lavoro di ricerca, una campagna di studio, cura e divulgazione promossa e organizzata ogni anno, dal 1990, dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche, e rivolta a un luogo del mondo, scelto in quanto ritenuto particolarmente denso di valori di natura, di memoria e di invenzione, e individuato a seguito di momenti di confronto, ricerche specifiche, viaggi di studio e approfondimento.

La campagna del Premio Carlo Scarpa consiste in una serie di attività ritenute utili per la conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione del luogo designato. In particolare comprende: la cura e pubblicazione di un libro in italiano e in inglese, la produzione di un film documentario, la realizzazione di una mostra, l’organizzazione di uno o più incontri di studio e di una cerimonia pubblica nel corso della quale viene consegnato alle figure maggiormente rappresentative dei valori del luogo il riconoscimento simbolico costituito dal “sigillo” disegnato da Carlo Scarpa.

 

Comitato scientifico e coordinamento del Premio

Luigi Latini, architetto, Università Iuav, Venezia (presidente);

Giuseppe Barbera, agronomo, Università degli Studi, Palermo;

Hervé Brunon, storico del giardino, CNRS, Centre André Chastel, Parigi;

Thilo Folkerts, architetto paesaggista, 100Landschaftsarchitektur, Berlino;

Anna Lambertini, architetto, paesaggista, Università di Firenze;

Monique Mosser, storica dell’arte, Scuola superiore di architettura, Versailles;

Joan Nogué, geografo, Università di Girona;

José Tito Rojo, botanico, Università di Granada.

 

Le attività del Premio Carlo Scarpa sono coordinate da Patrizia Boschiero e da Luigi Latini.

 

Iniziativa culturale con il patrocinio di:

UNISCAPE; Ministero della cultura; Regione del Veneto; Città di Treviso.

 

Ogni giorno di più cresce l’offerta delle compagnie aeree verso Israele!

Read More

La compagnia EL AL , sta perfezionanando l’orario primavera-estate 2022 in vigore da Aprile ad Ottobre: si confermano già i collegamenti con Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa e Venezia-Marco Polo.

 

ITA AIRWAYS conferma invece la tradizione di voli che hanno origine principlamente da Roma, pur garantendo un avvicinamento da tutte le città d’Italia.

 

Il dinamismo del mercato ha visto l’ingresso di compagnie low cost sempre più attive e davvero per tutte le tasche!

Il neo ingresso è quello di Wizzair  che vola da Milano Malpena e Roma, ma anche da Napoli e Venezia e dal prossimo mese di giugno anche da Catania.

 

Ryanair ed Easyjet hanno ripreso le rotazioni già schedulate prima della pandemia, aggiungendo qualche interessante novità.

Ryanair vola infatti da Milano Orio al Serio e da Roma Fiumicino, riconfermando le rotazioni da Bologna, aggiungendo le novità di rotazioni da Treviso, Torino e Bari.

Easyjet coferma  i voli da Milano MXP con prospettive di volare nuovamente da Napoli.

Anche la compagnia Neos volerà con voli di linea da Verona e da Milano.

GRIBOUILLAGE: partono dal 17 marzo a Villa Medici le conferenze sull’arte dello scarabocchio

Read More

17-18-19-20 marzo 2022: Irlanda in Festa torna a Bologna

Read More

Dal 17 al 20 MARZO

IRLANDA IN FESTA 2022 – 14^ edizione

 

Torna a Bologna, per la prima volta al Parco della Montagnola,

l’evento dedicato a musica, cibo, birra e folklore dell’Isola verde 

 

 

Dopo due anni di stop forzato per la pandemia, Irlanda in Festa torna per la sua quattordicesima edizione. L’evento che negli anni ha rappresentato la più importante manifestazione di cultura irlandese organizzata in Europa in occasione del St’Patrick’s Day, torna a Bologna e lo fa per la prima volta al Parco della Montagnola.

Dopo le otto città coinvolte nell’ultima edizione del 2019, quest’anno, a causa dello sblocco tardivo delle autorizzazioni, farà festa solo il capoluogo emiliano. E così grazie all’Estragon Club, ideatore e organizzatore della manifestazione, sotto le Due Torri verrà rilanciato un appuntamento che è sempre attesissimo dai fans.

Giovedì 17, venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 marzo il Parco della Montagnola si colorerà dunque di verde e si animerà ancora una volta con le note, i sapori, le tradizioni e le danze verde terra.

 

LA SICUREZZA A IRLANDA IN FESTA

Ovviamente quella targata 2022 non sarà un’edizione come le altre: la pandemia non è finita ed è necessario attenersi a tutte le misure precauzionali contro il contagio. A metà marzo, infatti, non sono ancora permessi i grandi concerti e gli assembramenti. La manifestazione sarà perciò allineata a ciò che i protocolli consentiranno di fare in assoluta sicurezza.

Nei quattro giorni di Irlanda in Festa, quindi, si alterneranno sul palco alcuni gruppi di musica folk irlandesi e italiani con i rispettivi live, ai quali il pubblico potrà partecipare comodamente seduto ai tavoli disposti su tutta l’area.

Come al solito, non mancherà la buona cucina irlandese con un’area street food interamente dedicata. Ma ovviamente le protagoniste assolute di Irlanda in Festa saranno le birre, a partire dalla mitica Guinness.  

 

LA MUSICA A IRLANDA IN FESTA

Non c’è Irlanda in Festa senza i Modena City Ramblers. Anche quest’anno la band più irlandese d’Italia si presenterà puntuale: non al Parco della Montagnola ma sul palco dell’Estragon al Parco Nord dove giovedì 17 marzo delizierà il pubblico, contingentato e distanziato, con una scaletta in piano stile irish. Sarà l’unico concerto a pagamento, poiché per le altre band, tutte attese alla Montagnola, non ci sarà bisogno di un biglietto: da Dublino arriveranno gli Over The Bar, che saranno la band “residente” con una performance ogni sera, mentre a tenere alti i colori italiani ci saranno i Folkabbestia e i Dàran.

Come ogni anno, poi, ci sarà spazio anche per i balli con gli stage gratuiti di danze celtiche nei pomeriggi del sabato e della domenica.

 

CIBO E BIRRA A IRLANDA IN FESTA

Le pietanze irlandesi saranno anche quest’anno una delle principali attrazioni della manifestazione. Sotto la sapiente guida, direttamente da Cork, dello chef Damien O’Shea, si darà spazio alla creatività applicata ai piatti tradizione. Non mancheranno naturalmente il gettonatissimo Fish&Chips, lo stinco al forno cotto in Kilkenny, ma anche il salmone affumicato, il colcannon, i panini e le grigliate di angus irlandese, i golosissimi lamb sticks (arrosticini di pecora marinati nella rossa Smithwick’s), la Baileys CheesCake e tanto altro.

Protagoniste di Irlanda in Festa saranno sempre le birre: bionde, rosse e scure. I loro nomi sono Harp, KilkennyGuinness: arriveranno per l’occasione direttamente dalla St.James Brewery di Dublino, musica per le orecchie degli appassionati del luppolo.

 

E ANCORA…

E come ogni anno a Irlanda in Festa, oltre alla musica e al cibo, troveranno posto il mercatino artigianale, l’irish shop e i laboratori per bambini il sabato e la domenica pomeriggio.

 

 

PROGRAMMA EVENTI IRLANDA IN FESTA:

Giovedì 17 Marzo – aperto dalle 18.00 alle 01.00
AL PARCO DELLA MONTAGNOLA
h.21.00 live: Over The Bar (Irlanda)

ALL’ESTRAGON CLUB- Ingresso 15 euro

h.21.30 Modena City Ramblers (Italia)

 

Venerdì 18 Marzo – aperto dalle 18.00 alle 01.00
h.21.00 live: Over The Bar (Irlanda)

Sabato 19 marzo – aperto dalle 12.00 alle 01.00
h.17.00 stage di balli celtici a cura di Claudio e Cristina
h.19.00 live: Over The Bar (Irlanda)
h.21.00 I Folkabbestia (Italia)

Domenica 20 marzo – aperto dalle 12.00 alle 24.00
h.15.30 stage gratuito di danza irlandese a cura di POLISPORTIVA MASI
h.18.00 live: Dàran (Italia)
h.20.30 live: Over The Bar (Irlanda)

L’ingresso al parco della Montagnola è sempre gratuito.

Informazioni sull’evento alla pagina FB “Irlanda in Festa”