Una gita in barca all’avventura alla ricerca di foche e altri animali marini

Read More

Den Oever è un autentico villaggio di pescatori poco prima della diga dell’Afsluitdijk, nell’ Olanda Settentrionale: un paradiso per gli amanti della natura. Il posto di vedetta nel porto offre una splendida vista sul Mare di Wadden e sulla diga. Le barche da pesca della corporazione “Waddengild” si riparano nel porto stesso e pescatori esperti organizzano escursioni in barca alla scoperta dei posti più belli del Mare di Wadden, altrimenti impossibili da vedere dalla diga. Del mare conoscono ogni flusso, banco di sabbia e movimento e mostrano ciò che vive sopra e sotto l’acqua. Se avrete fortuna, si potranno avvistare foche e altri animali marini, oltre a vedere da vicino granchi e gamberetti vitrei. Dal ponte della nave è visibile un’ulteriore vita marina, migliaia di uccelli marini di ogni tipo e dimensione. Con la bassa marea si possono avvistare foche che si rilassano sui banchi di sabbia. Scoprire il mare con il binocolo, annusare l’aria salmastra, godersi il sole: ecco cosa offre l’escursione con le barche della “Wadvissersgilde”, nel mare di Wadden.

Sono almeno 10.000 le specie diverse di animali e vegetali che vivono nella regione del Wadden. Per questa straordinaria flora e fauna il mare di Wadden è entrato a far parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 2009.

 

La durata della gita è di 2 ore

Il costo è di 13,50 € per gli adulti

Bambini fino a 7 anni 10 €

 

http://www.dezeeleeft.nl/

 

Praga, Brno e Ostrava: Happening Cities

Read More

Le città-palcoscenico dove vivere il cambiamento

Sono le grandi città che pulsano di vita, sempre al passo coi tempi. Ospitano grandi eventi, tengono a battesimo le nuove mode e riconvertono quartieri interi al servizio dei giovani e della loro creatività.
Vetrine e fucine al tempo stesso, paradiso pulsante per un pubblico giovane, e non solo all’anagrafe. Un tris perfetto, alla scoperta di Boemia, Moravia e Slesia up-to-date.
Sono le Happening Cities della Repubblica Ceca, le “nuove” destinazioni di un turismo fresco, curioso, partecipe cui testimonianze e cimeli del passato non bastano più. Un turismo giovane dentro, che cerca una cultura a tutto tondo, non solo relegata al passato, ma specchio del presente, alternativa e coraggiosa. Praga, Brno e Ostrava offrono luoghi dove restare sempre connessi, e non solo grazie al wi-fi, con eventi e performance estemporanee di giorno come di notte. Sono qui, accanto a un patrimonio storico indiscutibile e dal fascino intramontabile, le nuove piattaforme della creatività, dalla street art al design di ultima generazione, dall’anima locale a quella multiculturale, dall’espressione individuale al co-working.

Praga

Al di là del Castello, del gotico Ponte Carlo, delle chiese e cattedrali, delle tracce dell’era imperiale di Carlo IV e di quella asburgica, ma anche del regime e del post-comunismo c’è un’altra Praga, in continua evoluzione, dove tutto accade, nasce e si trasforma.  Vedere per credere all’Art District 7, moderno polo culturale e artistico disseminato di gallerie, musei, teatri, cinema, club, laboratori, studi multimediali e spazi creativi per ogni espressione artistica, soprattutto quelle alternative e anticonformiste. Tra i suoi fiori all’occhiello, il Metronomo, il centro d’arte moderna DOX, il Mercato di Praga con il Porto di Holesovice, il Palazzo Fieristico con la Galleria Nazionale, il polo creativo Vnitroblock e il cinema OKO.

Brno

Storia ma anche arte ed estro sono le carte vincenti di Brno, capoluogo della Moravia, tra le Città Creative selezionate dall’Unesco. Qui è fervida la produzione moderna in architettura, arte e design. Tra le meraviglie da non perdere in città, l’ineguagliabile Villa Tugendhat, capolavoro funzionalista dell’architetto tedesco Ludwig Miese van der Rohe, che –seguita da altre opere nello stesso stile- all’epoca segnò un salto in avanti nel tempo.
Oggi la città è costantemente un passo avanti, almeno nella zona chill-out di piazza Jakubske, popolata di caffè, bar e locali dallo stile e dalle atmosfere originali. Anche dal punto di vista gastronomico, Brno è considerata un tempio delle sperimentazioni, con una scelta vastissima di ristoranti, bistrot, taverne ed enoteche moderni e curiosi.

Ostrava

Terza città per grandezza del Paese, dopo Praga e Brno appunto, Ostrava è la capitale dell’archeologia industriale ceca, candidata all’iscrizione nella lista dell’UNESCO. I siti minerari e metallurgici del XIX secolo sono stati riconvertiti nell’ottica del design e della didattica, conferendo alla città un volto moderno. Ostrava, un tempo grigia (per le ciminiere) e oggi decisamente cool, vanta un centro piacevole, con una piccola ma vivace movida, locali alla moda, indirizzi di tendenza, festival musicali e culturali di respiro internazionale. Anche i siti minerari Landek Park e Dolni Vitkoviche non sono semplici musei, ma centri pulsanti di musica, creatività e divertimento. La Bolt Tower, che sorge là dove c’era una fornace, svetta su un vasto sito metallurgico dismesso e dietro la sua teoria di luci al neon,  nel punto più alto ospita un design caffè panoramico.

Cose da fare in Gran Bretagna per Pasqua

Read More

La Pasqua si avvicina rapidamente portando con sé molte cose da fare in ogni angolo della Gran Bretagna. Dalle gigantesche cacce all’uovo alle fiere primaverili, dai quiz e alle spettacolari esibizioni all’aperto, il weekend pasquale dal 19 al 22 aprile sarà sicuramente ricco di divertimento per tutta la famiglia.
Metti un tocco di Medioevo nella tua Pasqua

Concediti un po’ di atmosfera medievale in quel del  Royal Armouries Museum di Leeds, un luogo che saprà dare un tocco unico alle celebrazioni pasquali. Tuffati indietro nel tempo grazie ai laboratori e alle attività fatte per scoprire com’era la vita dei cavalieri e delle famiglie del Medioevo,  prima di ammirare spettacolari spettacoli di falconeria.

Quando? Dal 30 marzo al 14 aprile.
Vai in cerca di anatre di celebre origine

Unisciti a uno stormo di anatre molto particolare. Lo troverai al WWT Slimbridge Wetland Centre durante la Pasqua. Qui 14 Dusty Ducks illumineranno la meravigliosa zona naturale. Amorevolmente disegnate da una serie di celebrità diverse, tra cui Joanna Lumley e Steve Backshall, ciascuna anatra dai colori brillanti è alta 6 piedi e formerà il Celebrity Dusty Duck Trail prima di essere messa all’asta dopo Pasqua.

Quando? Dal 30 marzo al 6 maggio.
Incontra Bobtail Bunny e I suoi amici al Paultons Park

Incontra di persona Bobtail Bunny e i suoi amici della foresta al Paultons Park, non solo a Pasqua, la casa del Peppa Pig World ai margini del New Forest National Park. Oltre alla possibilità di incontrare i simpatici personaggi, ci saranno entusiasmanti workshop in tema con la primavera. Le attività includeranno l’opportunità di creare cartoline pasquali, magneti con i conigli, coniglietti di ogni tipo e addirittura un mulino a vento con i narcisi.

Quanto? Dal 5 al 23 aprile.
Vai in cerca di uova che brillano nelle Cheddar Gorge and Caves

Per Pasqua avventurati nelle Cheddar Gorge and Caves e vai in cerca del bagliore delle uova nelle molte misteriose aperture della Gough’s Cave. Dopo aver scoperto tutte le uova splendenti, adulti e bambini di età superiore a 8 anni potranno intraprendere un’esperienza esilarante presso la Black Cat Free Fall, saltando nell’oscurità da poco più 9 metri. In alternativa, chi ha più di 12 anni può testare la propria potenza in una corsa contro il tempo per uscire dalle Escape Rooms di Cheddar: The Vault o Caved In.

Quando? Dal 6 al 22 aprile
(The Free Fall experience è disponibile tutto l’anno, a seconda delle condizioni metereologiche.

 

 

 

Lascia che la curiosità corra libera

Segui il curioso sentiero della caccia di Pasqua intorno al porto e al villaggio di  St Michael’s Mount, l’isola tidale che si trova nel sud-ovest dell’Inghilterra. Cerca le risposte sul modo di vivere degli abitanti dell’isola, potrai anche vincere una deliziosa sorpresa al cioccolato.

Quando?  Dal 7 al 22 aprile, sabato escluso.
Crea dei copricapi fatti a mano al Palazzo di Holyroodhouse

Crea uno stravagante copricapo pasquale nel Palace of Holyroodhouse  e poi indossalo per partecipare a una fantastica parata di Pasqua. Vai alla ricerca di altri copricapi strani e stravaganti indossati nel corso dei secoli: parrucche, corone e altri meravigliosi cappelli saranno nascosti nel palazzo di Edimburgo e diventeranno gli obiettivi della tua caccia sull’Easter trail .

Quando? Dal 8 al 21 aprile ( la parata sarà il 21 aprile)
Osserva la costa sud dall’alto di una torre

Goditi la vista mozzafiato su Portsmouth e sulla costa meridionale dalla cima della Emirates Spinnaker Tower prima di incontrare le star dello show CBeebies Bing: Bing e Flop. Abbi il coraggio di camminare sul pavimento di vetro mentre osservi la totale altezza di 100 metri o di rilassati nel bellissimo giardino pensile, mentre I primi fiori della stagione iniziano a sbocciare. Il tutto circondato da uno dei paesaggi più belli della zona.

Quando? Dal 13 al 20 aprile (Bing e Flop si potranno incontrare solo in determinati giorni)
Goditi il divertimento della fiera di Pasqua di Manchester

Esplora la fiera di Pasqua presso l’iconico Manchester Central, nel cuore della città. I visitatori potranno salire su di una serie di giostre, provare la fortuna ai classici giochi di fiera e gustare una cucina deliziosa dalle tante bancarelle di street food presenti all’evento. Aperto per due sessioni al giorno, i biglietti per il parco divertimenti offrono corse illimitate su tutte le giostre – e, soprattutto, tutto il divertimento che si trova all’interno!

Quando? Dal 13 al 22 aprile (due sessioni al giorno: alle ore 10 e alle 14)
Prendi parte all’Easter Eggstravaganza presso la Royal Windsor Racecourse

Porta I bambini al primo Easter Eggstravaganza Raceday del Royal Windsor Racecourse, dove si terrà una esilarante caccia all’uovo di Pasqua. All’evento ci saranno una truccabimbi e una serie di altre cose da fare sempre molto esilaranti. Tutto è gratuito per i minori di 18 anni se accompagnati da un adulto pagante.

Quando? Il 15 aprile.

 

Dedicati al Pace Egging, la tradizione che arriva dal Lancashire

I bambini possono portare un uovo sodo da decorare e prendere parte alla raffinata tradizione del Lancashire chiamata Pace Egging. Si terrà a Gawthorpe Hall, dove le molte creazioni spettacolari verranno poi fatte rotolare su un bancone, in una sorta di gara per vedere qual è l’uovo più veloce. Esplora le case di epoca Elisabettiana e le fantastiche tenute, o vai a in cerca di narcisi per i conigli sull’Easter Bunny Trail .

Quando? Il Pace Egging si terrà il 17 aprile. Easter Bunny Trail 21-22 aprile.
Ascolta le storie sugli ultimi giorni di Gesù in Trafalgar Square, Londra

Immergiti in un commovente ritratto degli ultimi giorni di Gesù nel cuore di Trafalgar Square, mentre 100 attori del Wintershall mettono in scena un’esibizione pubblica gratuita della Passione di Gesù. La produzione open air di 90 minuti utilizza enormi schermi per massimizzare il suo impatto visivo e offre un’interpretazione sorprendente della crocifissione.

Quando? Il 19 aprile (2 spettacoli, a mezzoggiorno e alle 15.30)
Vai ad ascoltare la Junk Orchestra al Leeds Castle

Le jam session musicali quotidiane della Junk Orchestra, durente le quali gl spettatori possono tenere il ritmo usando strumenti fatti con pezzi riciclati, si svolgeranno nel Pavilion Lawn al Leeds Castle nel Kent. Ogni creazione di strumenti contribuirà a formare un’incredibile scultura, sviluppata dalla pluripremiata eco-artista Sarah Turner.

Quando? Dal 19 all 22 aprile.
Immergiti nel paesaggio dell’isola di Wight con la ferrovia a vapore

Goditi lo spettacolare scenario dell’Isola di Wight da bordo della steam railway prima di intraprendere la Desmond Duck Treasure Hunt in cerca di prelibatezze pasquali. Una parata del copricapo pasquale (in inglese: Easter Bonnet) si svolgerà ogni giorno, insieme a regolari esibizioni di Haven Falconry.

Quando? Dal 19 al 22 aprile
Vai a caccia di cioccolato a Coughton Court

Intraprendi una spedizione sui pittoreschi terreni di Coughton Court per cercare le uova di Pasqua Cadbury, prima di goderti una serie di giochi tradizionali e eventi familiari in un sito del National Trust. Packwood House, nel Warwickshire, Newark Park nel Gloucestershire e A La Ronde nel Devon sono tra gli altri siti del National Trust che ospiteranno queste dolci battute di caccia per trovare le uova Cadbury.

Quando? Dal 19 al 22 aprile (A La Ronde, 6-22 aprile)
Goditi la scena musicale di Manchester

Vivi 3 giorni di  musica con e più di 130 band pronte a suonare i loro migliori brani al Manchester Punk Festival. Distribuito su otto luoghi in città, tutti a breve distanza l’uno dall’altro, il festival comprende anche un palcoscenico di commedia e poesia e un negozio di dischi temporaneo. Sta per tornare anche il festival When in Manchester Festival per la sua quinta edizione, proprio per questa Pasqua, con 19 dei migliori artisti emergenti della regione in 3 sedi nel Northern Quarter della città.

Quanto? Dal 19 al 21 aprile /When in Manchester, 20 aprile

 

Circo e divertimento per supereroi

Vivi una Pasqua in pieno stile presso lo Yorkshire’s Thornton Hall Country Park, con una serie di attività che faranno divertire tutta la famiglia. Goditi spettacoli circensi e i workshop  parte del Great Show Spectacular del Venerdì Santo, prima di unirti al Coniglio di Pasqua per un’avvincente Caccia alle Uova.  Termina il weekend alla grande travestendoti per il Superhero and Princess Party.
Quando? 19, 21 e 22 aprile (Great Show Spectacular, 19 aprile; Caccia alle uova, 21 aprile; Superhero and Princess Party, 22 aprile)

Viaggio on the road nel nord ovest dell’Inghilterra

Read More

La primavera è alle porte anche in Gran Bretagna. Qual è il modo migliore per godersi I giadini che si risvegliano, le distese infinite di narcisi gialli pronti a danzare nel vento, le giornate che si allungano e la campagna al suo meglio? Sicuramente organizzare un bel viaggio on the road.  È facile viaggiare in auto in giro per le regioni della Gran Bretagna, poiché i brevi tempi di percorrenza tra paesaggi urbani e rurali si possono coprire in pochi giorni, senza che si debba pensare a un viaggio molto lungo. Siamo pronti a raccontarti un viaggio on the road attraverso la regione nord-occidentale dell’Inghilterra, partendo dalla vibrante città di Manchester, attraverso i paesaggi spettacolari del Lake District e dei parchi nazionali degli Yorkshire Dale, terminando il tutto nella storica città di Carlisle.
Distanza da percorrere: circa 200 chilometri

GIORNO UNO

Prenditi del tempo per esplorare Manchester prima di metterti in viaggio verso il nord ovest dell’Inghilterra. Ti piace il calcio? Questa città è la casa di due delle squadre di calcio più famose del mondo; Manchester United e Manchester City. Prenota un tour per conoscere I due stadi della città e poi vai a visitare il National Football Museum per saperne di più sulla storia del gioco più bello del mondo.  Manchester è anche un rinomato centro culturale; recati nel Northern Quarter, il centro creativo della città, per ammirare murales e visitare boutique, bar e ristoranti indipendenti. Ami i musei e le gallerie d’arte? Scopri la Whitworth Art Gallery e The Lowry, nonché l’I Imperial War Museum North e HOME, un centro appositamente costruito per l’arte contemporanea internazionale, il cinema e il teatro.
Parti da Manchester e guida per 45 minuti fino a …Samlesbury Hall

Ora ti trovi nella splendida campagna del Lancashire, regione dove troverai una delle più belle dimore di campagna inglesi:  Samlesbury Hall. Si tratta di una casa medievale, con il classico intreccio a graticcio nero sull’intonaco esterno bianco. Scopri secoli di storia mentre esplori la cucina di epoca vittoriana e la scuola e prenditi del tempo per goderti i colori  nei suoi splendidi giardini.
Guida per  30 minuti fino al villaggio storico di Downham

Downham is one of the north-west’s most picturesque villages and sits in an Area of Outstanding Natural Beauty. Its main charm is the gorgeous views from the village, unencumbered by apparent signs of modern life (satellite dishes, overhead wires, road signs). Downham has regularly featured as a filming location for period pieces.

Dove dormire : Se ti piacciono le dimore storiche, scegli l’Assheton Arms , un gastro pub con camere. Troverai un listed building dove vengono serviti piatti prodotti con ingredienti locali.
GIORNO DUE

Mettiti in strada e guida per 45 minuti fino a Haworth

Lo sapevi che stai attraversando in auto la nella più grande dell’Inghilterra? Il Lancashire ti avrà conquistato con I suoi paesaggi e, in men che non si dica, sarai arrivato nello Yorkshire, dove rimarrai affascinato dai luoghi che hanno ispirato i classici letterari Wuthering Heights e Jane Eyre. Raggiungi l’incantevole villaggio di Haworth, sede del famoso Brontë Parsonage Museum, luogo che offre uno sguardo affascinante sulla vita di Charlotte, Emily e Anne Brontë.
Raggiungi il villaggio di Malham nello Yorkshire Dales National Park.

Un grazioso villaggio che vale la pena esplorare, Malham è anche a pochi passi dall’incredibile Malham Cove, un tempo ghiacciaio e ora un gigantesco anfiteatro roccioso con pareti alte 80 metri. Passeggia in questo luogo di bellezza naturale: ti sentirai ricompensato dalla splendida vista.

Dove dormire: a 30 minuti da Malham troverai il villaggio di Austwick. Lì potrai alloggiare al  The Traddock, un hotel situato in una bella casa di campagna del XVIII Secolo. Da qui potrai ammirare un gran bel panorama sul Yorkshire Dales National Park.
GIORNO TRE

Guida per altri 45 minuti da Austwick fino alla città di Lancaster.

Stai tornando nella contea del Lancashire per raggiungere la città di Lancaster. Esplora il Lancaster Castle, i vicoli segreti della città, i pub storici e I luoghi dell’architettura georgiana, prima di fare shopping nelle sue varie boutique e nelle gallerie d’arte indipendenti. Mentre sei in città, attraversa il Trail of the Pendle Witches, una percorso  di 45 miglia che le famigerate streghe di Pendle hanno seguito mentre erano dirette al castello di Lancaster per quello che è stato il processo per stregoneria più famoso di Gran Bretagna. Svoltosi nel XVII Secolo.
Guida 45 minuti circa per raggiungere Cartmel

In meno di un’ora di macchina da Lancaster troverai il famoso Lake District, dove una delle tue prime fermate potrebbe essere l’antico villaggio di Cartmel. Non solo è famoso per il Cartmel Priory del XII secolo, ma anche per un delizioso dolce inglese, budino al caramello. Nel villaggio troverai il Cartmel Village Shop  dove poter comprare qualcosa di delizione da portare con te.
Dove dormire: Cartmel è la casa di un ristorante con stelle Michelin dove è anche possibile soggiornare.  L’Enclume, ti regalerà una splendida esperienza gastronomica grazie allo chef Simon Rogan. Le sue 16 camere sono dislocate nel villaggio.
GIORNO QUATTRO

A mezz’ora da Carmel troverai Bowness on Windermere

Sei nel cuore di Lake District National Park, nelle città di Bowness e Windermere. Cattura I colori della primavera e fai una piccolo crociera con Windermere Lake Cruises. Beatrix Potter, autrice e illustratrice di libri per bambini, è stata una delle persone più famose legate al Lake District. Proprio qui potrai visitare il World of Beatrix Potter Attraction.
Guida per 45 minuti fino a raggiungere Keswick

Keswick è una graziosa e raccolta market town vicino ai laghi di Ullswater, Derwentwater e Bassenthwaite; sali a bordo dell’ Ullswater Steamers per godere del risveglio della natura attorno a questi affascinanti laghi. Sei in vena di provare una vera e propria scarica di adrenalina? Dai un’occhiata a Honister , un’innovativa attrazione per gli amanti della natura (anche l’ultima miniera di Inghilterra). Arrampicati sull’originaria via dei minatori (la Via Ferrata Classic), un percorso avventura arrampicata esposto a 1.200 piedi / 366 metri sopra il fondovalle o accetta la sfida più grande salendo la Via Ferrata Extreme!
Dove dormire : A 10 minuti dal centro di Keswick trovera Whinlatter, l’unica foresta d’Inghilterra e casa del Cottage in the Wood, un ristorante con camere risalente al XVII Secolo
.

GIORNO CINQUE

Mettiti in viaggio per circa 45 minuti fino a Carlisle

Conosciuta come la “Città di confine”, per la sua posizione a soli 15 minuti dal confine inglese con la Scozia, Carlisle è una città vivace con una storia leggendaria. I Romani si stabilirono qui per servire i forti del Hadrian’s Wall (a soli 30 minuti d’auto). La città è piena di resti di quell’occupazione e influenza, che possono essere ammirati al Tullie House Museum & Art Gallery. . Per nove secoli, il Carlisle Castle ha protetto maestosamente la città. Visitalo per conoscere il turbolento passato medievale di Carlisle.
 

 

I migliori eco-lodge dove alloggiare per celebrare il World Earth Day

Read More

La Giornata Mondiale della Terra (22 aprile) sarà celebrata da oltre un miliardo di persone in tutto il mondo. Particolare attenzione sarà data alla lotta al cambiamento climatico, alla fine dell’inquinamento dato dalla plastica e alla protezione delle specie in via di estinzione. Abbracciare la natura è una parte fondamentale della più importante giornata ambientalista del mondo, e la Gran Bretagna non è carente di incredibili località eco-compatibili dove l’occasione può essere vissuta con rispetto per l’ambiente e con stile.

 

Tom’s Eco Lodge, Isola di Wight

Il Tom’s Eco Lodge sull’isola di Wight rappresenta un’esperienza glamping da fare nel Regno Unito tutto l’anno, grazie alla sua serie di deliziosi alloggi in legno, Eco Pod e ModuloG che mirano tutti ad avere il minimo impatto ambientale possibile. Rilassati in una vasca idromassaggio sulla terrazza esterna di una delle Wood Cabins presso Tapnell Farm, o vivi un’esperienza di soggiorno in uno dei ModuloG appositamente costruiti con tutto il necessario. Per una fuga romantica, prova gli Eco Pod che offrendo splendide viste sulla parte occidentale dell’isola, oppure scegli una tenda Safari, completa di cucina rustica e stufa a legna, per un’esperienza di glamping da sogno.
Asheston Eco Barns, Pembrokeshire, Galles

Pieno di carattere, l’ Asheston Eco Barns nel cuore del Pembrokeshire, è un alloggio ecosostenibile che conserva molte delle caratteristiche originali degli edifici rurali in pietra della zona. Accanto al riscaldamento a pavimento e ai bagni Swish, aspettati edifici in pietra pieni delle ultime tecnologie rinnovabili, alloggi che offrono una vita lussuosa ma senza colpire l’ambiente. I visitatori ricevono un cesto di benvenuto all’arrivo, ricco di prodotti stagionali provenienti da tutta la regione.
Rosehill Lodges, Cornovaglia

Con i tetti d’erba e le vasche idromassaggio, il Rosehill Lodges offre un’esperienza di lusso ecosostenibile, in un luogo pittoresco sulla costa settentrionale della Cornovaglia. La spiaggia di Porthtowan, ideale per i surfisti, si trova a pochi minuti di distanza, Newquay, St Ives, Land’s End e Falmouth sono tutti facilmente raggiungibili in auto, e ci sono chilometri di sentieri costieri da esplorare in ogni direzione. Ogni lodge è stato costruito utilizzando materiali rispettosi dell’ambiente, come parte di un approccio vincente in ambito di turismo sostenibile.
Waterhouse, Scozia

Rilassati al Waterhouse, nel sud ovest della Scozia, un set di 3 lussuosi lodge situati in 1,5 acri di splendidi giardini. A breve distanza dal porto di pescatori di Kirkcudbright, l’ambiente pittoresco è perfetto, tanto da farti innamorare della regione e di tutto ciò che ha da offrire. Accanto al Waterhouse Lodge, completo di una vasca idromassaggio all’aperto, troverai The Boathouse, alloggio che fornisce ulteriori posti letto, se necessario. In alternativa, il Westwater Lodge comprende un ampio solarium e una stufa a legna al suo interno, caratterische che lo rendono ideale in tutte le stagioni.
Wheatland Farm, Devon, Inghilterra

Un’oasi di pace di 21 ettari con 5 posti in cui soggiornare, Wheatland Farm può ospitare fino a 26 ospiti alla volta. I lodge in legno sono alimentati al 100% da energia rinnovabile, grazie ai pannelli solari e una turbina eolica in loco. L’eco lodge Balebarn utilizza balle di paglia provenienti dai campi circostanti, il che spiega perché il sito ha conquistato il massimo riconoscimento di Visit England per il turismo sostenibile per ben due volte.
Bryn Elltyd Eco Guest House, Snowdonia, Galles

Situato alla base delle montagne Moelwyn, nei pressi di una curva della spettacolare Ffestiniog Steam Railway, il Bryn Elltyd Eco Guest House è alimentato esclusivamente da energia rinnovabile. Esplora i magici paesaggi della Snowdonia e del Galles del Nord direttamente dal tuo alloggio, dato che si trova in posizione perfetta. In zona potrai godere di attività avventurose tra cui Zip World Bounce Below e Zip World Titan, così come le Slech Caverns di Slechwedd e Go Below at Cwmorthin Slate Mine.
Wrostler’s Barn, Cumbria, Inghilterra

Nascosto in boschi appartati vicino al Coniston Water, sul lato orientale del lago,  il Wrostler’s Barn è una struttura di 3 piani che può ospitare fino a 12 persone. Essendo un servizio di back-to-basics, il sito non ha elettricità e i due servizi igienici sono situati all’esterno.L’edificio vanta un uso delle tegole del tetto tipico del Lake District, nel quale le tegole che si intersecano, formando quello che viene localmete chiamato “wrostler”. L’edificio è circondato da terreni agricoli, aree protette per la fauna selvatica e un bosco di interesse scientifico speciale.
Crai Valley Eco Lodges, Brecon Beacons, Galles

Situato in una fattoria attiva nel cuore dei Brecon Beacons, il Crai Valley Eco Lodges offre alloggi spaziosi, viste panoramiche e ampie opportunità per osservare le stelle. Ammirate la Via Lattea dal Dark Sky Discovery Site alla Glwydcaenewydd Farm e godetevi le viste spettacolari del Llyn-yr-Fan Lake dalle grandi finestre francesi dei lodge.
Cotna Eco Retreat, Cornovaglia

Dal eco glamping alle yurte in stile boutique, il Cotna Eco Retreat offre una meravigliosa visione della vita organica e sostenibile. Circondato dalla pittoresca campagna della Cornovaglia, si trova a breve distanza da Gorran Haven; Anche i Lost Gardens of Heligan e il villaggio di pescatori di Mevagissey non sono lontani. Le 3 Yurta – Gilliflower, Tregonna King e Fern Pippin – sono situate in frutteti circondati da mura in pietra e antichi boschi: Questi tre alloggi prendono il nome dalle 3 varietà di mele che crescono nelle vicinanze.

Come celebrare lo Scottish Whisky nel mese di maggio

Read More

Prodotto in Scozia da secoli, il whisky è ampiamente celebrato come bevanda nazionale del paese. I suoi sapori distinti e vari sono fortemente influenzati dalle regioni in cui è prodotto. Maggio è di norma il mese in cui, a livello nazionale, viene celebrato il whisky.

Chiamato uisge beatha in gaelico, tradotto come “acqua della vita”, il whisky viene prodotto in oltre 120 distillerie in tutta la Scozia, ognuna delle quali si distingue per I propri sapori unici. Queste distillerie sono suddivise in 5 principali regioni produttive: Speyside, Islay, Campbeltown, Highland e Lowland. Una visita a ognuna di queste rappresenta un modo memorabile di celebrare il mese del whisky scozzese con stile. In alternativa, ci sono numerosi eventi e festival a tema whisky che possono solleticare le papille gustative.

 

 

Le distillerie

La fonte d’acqua o anche la presenza di torba in una regione ha un’enorme influenza sul gusto del whisky prodotto. Ognuna delle 5 regioni produttrici di whisky ha numerose distillerie da esplorare, dove fare delle ottime degustazioni e, allo stesso tempo, ammirare gli spettacolari punti salienti della campagna scozzese.

  1. Speyside

Sede di 50 distillerie – con la più alta concentrazione delle 5 regioni scozzesi-  la Speyside è rinomata per i suoi pregiati whisky di malto. Questa regione è conosciuta come la parte più secca e calda della Scozia, situata tra le Highlands a ovest, i terreni agricoli dell’Aberdeenshire a est e la bellezza del Cairngorms National Park a nord. Le condizioni sono perfette per la coltivazione dell’ orzo, mentre l’acqua di montagna aiuta a produrre alcuni dei whisky di malto più celebri. Per festeggiare il mese del whisky scozzese, non perderti il famoso Malt Whisky Trail che comprende la visita a 7 distillerie attive, riunite sotto l’unica cooperativa britannica – la Speyside Cooperage – e la distilleria storica Dallas Dhu.

  1. Islay

Islay è una piccola isola nelle Ebridi Interne, appena al largo della costa occidentale della Scozia, con ben 9 distillerie che producono deliziosi whisky single malt. È anche sede di una delle più antiche distillerie del paese, poiché la fondazione della Distilleria Bowmore può essere fatta risalire al 1779. L’isola è coperta di torba, materiale che viene raccolto e utilizzato nel processo di distillazione per creare whisky dai caratteristici sapori torbati e affumicati.

  1. Lowland

Aspettatevi toni più chiari e note floreali nel whisky nella regione delle Lowland, caratteristiche che riflettono i paesaggi ondulati della Scozia meridionale. La più accessibile delle regioni del whisky, data la facilità a raggiungerla sia da Edimburgo sia da Glasgow, è anche sede di un certo numero di nuove distillerie già attive e con altre in cantiere per una prossima apertura.

  1. Campbeltown

Campbeltown potrebbe essere la regione di produzione di whisky più piccola della Scozia, ma tale è la qualità dei single malt creati nelle sue 3 distillerie che è considerata al pari di quelle più grandi. Aiutati dalla posizione costiera della regione – la spettacolare e remota penisola di Kintyre nell’ovest Argyll – la Springbank, le distillerie Glengyle e Glen Scotia producono tutti sapori distinti che hanno raccolto un seguito mondiale.

  1. Highlands

Coprendo una gran parte di Scozia, la regione dei whisky delle Highlands ospita 47 distillerie, la più antica e famosa di tutte è Glenturret, sede della Famous Grouse Experience. La vasta gamma di sapori in questa regione ben riflette le coste frastagliate, i paesaggi mutevoli, le regioni montuose e le condizioni meteorologiche variabili
I festival del whisky di maggio

Oltre alla visita in una distilleria durante il mese del whisky scozzese, perché non frequentare uno dei tanti festival di whisky che si svolgono durante tutto maggio? Il World Whisky Day sarà il 18 maggio e ci sarà un’abbondanza di eventi a tema whisky pronti a svolgersi nelle molte distillerie della Scozia, così come nei bar e nei ristoranti.
Spirit of Speyside Whisky Festival

Scopri la ricca storia del whisky nello Speyside durante lo Spirit of Speyside Whisky Festival, ricco di tour di distillerie, esperienze sensoriali, passeggiate a tema whisky, eventi musicali e altri legati ad arte e mestiere delle distillazione. Parti per un tour del whisky in treno o 4×4, assapora deliziosi piatti e abbinamenti di whisky ed esplora le distillerie più famose della regione.
Quando? 1-6 maggio
Stirling Whisky Festival

Pronto ad accogliere distillatori da tutto il mondo, lo Stirling Highland Hotel sarà la sede dello Stirling Whisky Festival, evento che ritorna per il suo ottavo anno nel 2019. Le masterclass sul whisky saranno accessibili solo con determinati biglietti, consentendo ai visitatori di provare qualcosa di speciale e raro. Un’esclusiva serata di degustazione presso la Stirling Distillery venerdì 10 maggio vedrà la Scotch Malt Whisky Society presentare 6 dei propri single malt, in abbinamento con un piatto di cibo diverso per ognuno di essi.

Quando? 10-12 maggio
Highland Whisky Festival

Assaggia un incredibile whisky dalla regione delle Highlands: Highland Whisky Festival mette in mostra 8 delle migliori distillerie lungo la North Coast 500 route. Oltre a degustazioni e tour esclusivi, i si svolgeranno una serie di eventi anche presso le distillerie Balblair, Glenmorangie, Old Pulteney, Clynelish, The Dalmore, Wolfburn, Tomatin e The Singleton of Glen Ord.

Quando? 10-17 maggio

Edinburgh Whisky Stramash

Ospitando numerose esperienze legate al whisky nella storica Surgeon’s Hall, sulla Nicholson Street di Edimburgo, l’ Edinburgh Whisky Stramash è il luogo giusto per assaggiare e informarsi sul whisky di tutta la Scozia e del resto del mondo. Aspettati sessioni di degustazione bizzarre e circa 200 whisky da tutto il mondo!

Quando? 18-19 maggio
Feis Ile, The Islay Festival of Music and Malt

Scopri i sapori torbati dell’isola di Islay e ammira la sua cultura unica durante il Feis Ile, The Islay Festival of Music and Malt. Con un programma ricco di musica gaelica e tradizionale, ceilidhs ed eventi legati al golf, alla storia e al patrimonio naturale. Il festival è un’occasione per visitare le distillerie dell’isola scoprendo il loro carattere distintivo.

Quando?  24 maggio – 1 giugno

Scopri la Gran Bretagna della Regina Vittoria

Read More

Il 2019 segna I 200 anni dalla nascita della regina Vittoria, una monarca il cui regno ha definito un’epoca e che ha dato vita a un periodo di ineguagliabili cambiamenti industriali, culturali, scientifici, politici e militari in Gran Bretagna. La Regina Vittoria rimase sul trono per più di 63 anni. Il 2019 è l’anno giusto per scoprire la Gran Bretagna Vittoriana. Scopri perché!
Balmoral

Per celebrare il 200 ° anniversario dell’inizio del regno della Regina Vittora, Ballroom Exhibition  al Castello di Balmoral, metterà in mostra oggetti e ritratti che dettagliano l’epoca Vittoriana a Balmoral. C’è un’unica stanza del castello disponibile per la visita, dato che le altre sono gli alloggi privati della regina attuale. I visitatori potranno comunque vedere un numero di oggetti vittoriani capaci di fornire uno scorcio su come fosse la vita durante quel periodo. La City of Leeds Pipe Band si esibirà il sabato più vicino all’anniversario. Il principale suonatore di cornamusa è un discendente del primo suonatore della regina Vittoria, Angus Mackay.
Quando? 1 apriel  – 31 luglio  (La tenuta, I giardini, le esposizioni, il gift shop e la caffetteria sono aperti tutti I giorni dalle 10 alle 17). Il 25 maggio ci sarà l’esibizione della Pipe Band tra le 12 e le 14.
Glasgow Museums Resource Centre

Vivi come ai tempi della regina Vittoria con un tour che mostra le vite parallele di una generazione nata nel 1819 al Glasgow Museums Resource Centre. Il Queen Victoria and her contemporaries at 200 tour si concentrerà su oggetti collegati alla vita della Regina Vittoria e del Principe Albert, a quella della scrittrice George Eliot, del critico sociale John Ruskin, del fotografo di guerra Roger Fenton e dei pittori Gustave Courbet e William Powell Frith oltre a altre figure. La mostra ti porterà attraverso la scoperta dell’identità generazionale di quegli anni ed esplorerà i molti modi di vivere nell’Inghilterra vittoriana.

Quando? 30 aprile (dalle 14.30)
Cliveden House

Un tempo utilizzato dalla regina Vittoria come destinazione rilassante per il tè del pomeriggio, lo Spring Cottage at Cliveden House è una delle due esperienze offerte in loco per celebrare il 200 ° anniversario della nascita della Regina. Gli ospiti potranno gustare un tè pomeridiano accompagnato da molte bontà, tra cui il famoso pan di spagna Victoria che prende il nome dalla Regina stessa, e una vasta gamma di sandwich e stuzzichini, il tutto accompagnato da un aromatico tè ottenuto con un blend creato appositamente per Cliveden House. In alternativa, puoi ripercorrere le orme della regalità con un soggiorno nello Spring Cottage sulle rive del fiume Tamigi, accompagnato da una crociera sul fiume di 45 minuti, resa preziosa da dell’ottimo champagne.
Quando? 24-26 maggio (L’Afternoon tea va prenotato in anticipo)
20 maggio – 30 settembre 2019 (La Spring Cottage Escape va prenotata in anticipa)
Kensington Palace
Il luogo di nascita della regina Vittoria celebrerà il  bicentenario della nascita della sovrana riportando le stanze di stato a Kensington Palace  ai giorni in cui vi abitava la giovane principessa. Gli storici palazzi reali stanno creando un’esposizione evocativa e adatta alle famiglie utilizzando una serie di oggetti straordinari che riguardano i primi anni di Vittoria, tra cui un album di ricordi creato dalla sua governante tedesca, la baronessa Lehzen, che andrà in mostra per la prima volta. La Pigott Gallery del palazzo ospiterà un’esposizione per raccontare la vita della futura regina e l’eredità lasciata alle spalle, fornendo una visione unica della donna privata dietro alla pubblica sovrana. Sarà mostrato l’abbigliamento raro del guardaroba privato di Vittoria e altri oggetti rimasti in precedenza fuori da ogni esporszione. La mostra porterà I visitatori attraverso alcune stanze che verranno aperte solo in occasione del compleanno della Regina Vittoria.

Quando? Dal 24 maggio (L’entrata alla mostra dedicata alla Regina è compresa nell’ingresso al palazzo).
Osborne, Isola di Wight

Conosciuto come il rifugio sul mare della regina Vittoria, Osborne House sull’isola di Wight segnerà il bicentenario della nascita della sovrana con un nuovo sentiero che ti porterà alla scoperta della collezione trovata all’interno della casa e dei suoi giardini. I doni ricevuti e scambiati dalla regina Vittoria e dal principe Albert costituiscono anche il punto focale di un nuovo spettacolo che evidenzierà i loro gusti e interessi eclettici. Esplora le sfarzose stanze ufficiali, così come la camera da letto della coppia e l’asilo nido reale, prima di addentrarti nel giardino recintato o passeggiare lungo la spiaggia privata della Regina Vittoria. L’English Heritage ospita The Great Victorian Show alla Osborne House, che celebrerà le numerose invenzioni dell’epoca e presenta un’esibizione di equitazione e altri spettacoli, tra cui uno spettacolo tradizionale di Punch e Judy. Il Victoria’s Island Trail ti permetterà di raggiungere 14 località su tutta l’isola di Wight, molto apprezzate dalla regiona Vittoria e della famiglia reale.
Quando? 28-30 maggio  (The Great Victorian Show), apertura giornaliera (Osborne House è aperta dalle 10 del mattino e prolungherà l’orario di apertura dal 1 aprile)
Buckingham Palace

Scopri come una giovane regina Vittoria ha trasformato Buckingham Palace in una splendida residenza di lavoro esplorando una mostra speciale in occasione del 200 ° anniversario della sua nascita. Queen Victoria’s Palace si concentra su come la regina, con il sostegno del principe Albert, ha trasformato il palazzo in un simbolo della monarchia britannica e una casa di famiglia per 9 bambini.
Quando? 20 luglio – 29 settembre

Inaugurato in Norvegia Under, il primo ristorante subacqueo d’Europa

Read More

Credits: 1. © Inger Marie Grini/Bo Bedre Norge; 2. © Ivar Kvaal

Il primo ristorante sott’acqua d’Europa ha aperto mercoledì 20 marzo 2019 a Lindesnes, nel punto più meridionale della costa norvegese. Si chiama Under, che in norvegese significa “sotto”, ma anche “meraviglia”.
La struttura, firmata dal famoso studio d’architettura di Oslo Snøhetta, è semimmersa: si tuffa nelle gelide acque del mare del Nord fino ad appoggiarsi sul fondale, a 5 metri di profondità. Dotata di spessi muri di cemento, è studiata per resistere alla pressione e all’azione del mare, anche in condizioni avverse.
L’edificio è disegnato per integrarsi pienamente nell’ambiente marino circostante e diventare una barriera corallina artificiale dove molluschi e alghe possono trovare il loro habitat.
Come un periscopio inabissato, il ristorante offre una vista unica sul fondale marino grazie alle enormi vetrate (11 metri di larghezza per oltre 3 di altezza) che consentono agli ospiti di connettersi con la natura selvaggia dell’esterno.
L’interno richiama il passaggio da terra a mare, con i colori del tramonto che sfumano in quelli dell’oceano mano a mano che si scende la scala.
Il ristorante, che può ospitare fino a 35-40 persone, mira a creare un’esperienza culinaria di alto livello basata su prodotti locali di qualità eccellente, ponendo particolare enfasi sulla sostenibilità. Lo chef è il danese Nicolai Ellitsgaard del ristorante Måltid di Kristiansand. Insieme a lui una brigata internazionale fatta di 16 persone, con esperienze in ristoranti stellati Michelin.
Oltre ad essere ristorante, Under funge anche centro di ricerca. Obiettivo dei biologi marini è raccogliere dati – tramite osservazione diretta, ma anche telecamere e strumenti di misurazione installati sia all’interno che all’estero dell’edificio – circa la popolazione, il comportamento e la diversità delle specie che vivono in quell’area.

Under si configura come una storia di contrasti – tra terra e mare, sopra e sotto – che vuole portare in evidenza il delicato equilibrio ecologico, e sollevare l’attenzione sull’importanza di modelli sostenibili di consumo.

Innovation Norway – Ufficio Norvegese per il Commercio e il Turismo.
Innovation Norway è il più importante ente governativo norvegese per la promozione, lo sviluppo e la crescità delle aziende e dell’industria norvegese.

Innovation Norway fa capo al Ministero Norvegese per l’Industria e il Commercio, e’ nata nel 2004 dalla fusione tra il Norwegian Trade Council e l’Ente Norvegese per il Turismo. E’ presente in più di 30 paesi del mondo e in tutte le regioni della Norvegia.

La missione di Innovation Norway e’ di promuovere lo sviluppo industriale e socio-economico presso i mercati esteri e di sviluppare le potenzialita’ imprenditoriali dei singoli distretti.

Innovation Norway supporta, attraverso servizi consulenziali e finanziari, le aziende, i centri di ricerca e le organizzazioni industriali nei processi di internazionalizzazione, innovazione e promozione.

Colore, sapore e folklore nella Pasqua ceca

Read More

Tra sacro e profano, le prossime festività sono una prima occasione per una vacanza di primavera in una Repubblica Ceca ora particolarmente verde e accogliente. A risorgere è infatti anche la natura, dopo il letargo invernale. Tradizioni, rituali, mercatini, processioni ma anche passeggiate all’aria aperta che stuzzicano l’appetito, sagre di paese con specialità che inebriano le narici e gustose ricette di stagione che inducono in tentazione…

La quaresima è finita, in tutti i sensi. La Pasqua, soprattutto quest’anno che cade alta, è il via libera per una vacanza in Cechia all’insegna di natura e cultura. Senza prescindere dal culto, le tradizioni pasquali ceche sono uno straordinario mix tra sacro e profano. La Pasqua qui si chiama Velikonoce e rende omaggio alla passione e resurrezione di Cristo, ma dà anche il benvenuto alla primavera. Oggetti-simbolo della Pasqua ceca sono le uova colorate e decorate a mano, ma soprattutto la tipica frusta intrecciata con ramoscelli di salice e nastri variopinti, chiamata pomlazka. La tradizione vuole che a Pasquetta ragazzi e uomini vadano di casa in casa a chiedere un’offerta e colpiscano scherzosamente con la frusta ragazze e donne che, per indurli a smettere, li omaggiano con uova colorate. Qualcuna però non cede al “ricatto” e reagisce versando loro acqua fredda sulla testa. In realtà i colpi di frusta non vogliono essere un atto di violenza, ma al contrario regalare alle donne bellezza e giovinezza per tutto l’anno, o almeno così vuole la tradizione. Un’altra usanza, ancora molto diffusa in certe regioni, è quella dei sonagli di legno. Dal giovedì al sabato Santo i ragazzi girano per le strade facendoli suonare per richiamare la gente in chiesa.
Spendere le vacanze di Pasqua in Cechia significa ammirare la campagna che si veste di nuovo e assistere a rituali di ieri, assaggiare leccornie di stagione, respirare atmosfere intense, approfittare di un vivace calendario culturale, rivivere il passato e godere il presente assecondando il proprio desiderio di sport all’aria aperta o al contrario di relax assoluto…
A contribuire alla nuova, fresca e coloratissima veste di paesi e città sono anche i famosi mercatini di Pasqua, ridondanti di oggetti e prelibatezze tipiche, adornati da alberi addobbati di uova variopinte e cornice di spettacoli, danze e iniziative a tema. I più famosi sono certamente quelli di Praga (7-28 aprile, quello al Castello fino al 5 maggio).
Dopo le penitenze quaresimali, la gastronomia ceca in questo periodo si fa particolarmente tentatrice, con specialità come il beranek (un agnello ricoperto di zucchero o di glassa al cioccolato), la jidase (treccia dolce che simboleggia la corda con cui si impiccò Giuda), il mazanec (piccola pagnotta di pasta lievitata), il pernik (pan di zenzero) e il bozi milosti (che si traduce letteralmente “Grazia di Dio” ed è un dolce fritto e zuccherato). E poiché, come detto, Pasqua è anche un inno alla nuova stagione, in questo periodo in tavola non può mancare il minestrone di verdura primaverile e nella farcitura del pollame sono protagoniste giovani, tenere ortiche.

Non perderti la Danimarca in fiore!

Read More

Metti via sciarpa e cappello… è arrivata la primavera!

Anche se lo spettacolo floreale della primavera varrebbe da solo il viaggio, la Danimarca offre molto altro in questo periodo. Alcune tra le attrazioni più amate stanno per riaprire le loro porte: non solo Tivoli e Bakken (il parco divertimenti più antico del mondo), ma anche il nuovo e divertentissimo parco avventura sugli alberi del Camp Adventure . Fai subito le valigie per godere dello spettacolo da cartolina dei ciliegi in fiore, oppure organizza un viaggio nei prossimi mesi per assistere alla magia della Danimarca che saluta l’inverno!

Lo senti anche tu quel qualcosa di nuovo e bello nell’aria? Colori, profumi, i primi germogli… Sì, la primavera è alle porte!

Non c’è niente di più bello della sensazione di rinascita, di quando le giornate si allungano e il clima diventa sempre più mite, e vedi il mondo attorno a te aprirsi a nuove avventure e brillanti opportunità.

I danesi amano moltissimo la primavera. Dopo un lungo inverno le città prendono vita e i paesaggi si trasformano in una vibrante palette dalle tonalità bellissime. Non stiamo esagerando. E’ proprio così, speciale.

Ma soprattutto non c’è periodo migliore per visitare la Danimarca. Se non ci credi, prova a dare un occhio alle tante cose che puoi fare e vedere in Danimarca in primavera, approfittando magari di uno dei prossimi ponti!

Summer Season at Tivoli Gardens

Certo, lo sappiamo. Tecnicamente stiamo parlando della stagione estiva ai Giardini di Tivoli, ma tutto prende il via in primavera, quando l’iconico parco danese apre le sue porte per la nuova stagione, il 4 aprile. Dopotutto, il Tivoli è una delle attrazioni top della Danimarca, quindi è comprensibile volerselo godere il più possibile.

Con giardini bellissimi, attrazioni e giostre divertenti, per non parlare della Food Hall, il parco Tivoli è assolutamente un must. Non ci si annoia mai, tra divertimenti, musica dal vivo e performance, e con le giornate che si allungano è ancor più piacevole stare seduti all’aperto e rilassarsi nei tranquilli giardini, proprio nel cuore di Copenaghen.

Cherry Blossom in Copenhagen

Ciliegi in fiore!

Non c’è niente di più primaverile di un’esplosione di fiori di ciliegio color rosa brillante. Ci sono molti luoghi in Danimarca dove poter ammirare questi bellissimi fiori. Oltre al Tivoli ti consigliamo anche il meraviglioso viale Bispebjerg Kirkegård, quando i rami carichi di fiori si intrecciano come a creare un tunnel, rosa intenso, sotto cui passeggiare.

 

Sempre a Copenaghen c’è il Parco Langelinie sull’acqua. Lì i fiori di ciliegio spuntano un po’ più tardi rispetto a quelli di Bispebjerg e puoi anche goderti l’annuale Sakura Festival, il 28 e 29 aprile, dove l’Est incontra l’Occidente. Un altro punto di grande interesse è il Giardino Botanico, che vanta un’incredibile varietà di piante e fiori e un eccellente museo. Fuori Copenaghen, la piazza Fredens Torv a Aarhus merita una visita per i suoi alberi in fiore.

Bakken Amusement Park in Denmark

A soli 10 km a nord di Copenaghen si trova Bakken, il parco divertimenti più antico al mondo, attivo da oltre 400 anni. Nascosto nel parco dei cervi e a due passi dalla costa, Bakken è chiuso durante i mesi invernali, mentre con l’arrivo della bella stagione questo straordinario parco divertimenti prende vita con intrattenimenti per tutta la famiglia, tra giostre, concerti e perfino montagne russe in legno. Inoltre potrai approfittarne per fare un giro in carrozza trainata da cavalli nei suggestivi boschi che circondano il parco. Un luogo davvero incantevole! (Apertura il 12 aprile)

Camp Adventure

Il 31 marzo, aprirà in Danimarca la nuova e attesissima torre di controllo, il più grande parco avventura sugli alberi. Situato a Gisselfeld Klosters Skove, a circa un’ora da Copenhagen, il Treetop Experience porta i visitatori verso altezze mai raggiunte prima, con l’aiuto di una passerella lunga 900 metri e una torre centrale alta 45 metri. Il percorso, che parte dal suolo della foresta attraverso le cime degli alberi, culmina in una straordinaria vista a 360° del tipico paesaggio collinare della Zelanda.

Camp Adventure ha pensato anche ai visitatori avventurieri in cerca di nuove sfide. Il parco aprirà anche questa primavera, con 10 corsi di arrampicata che si svilupperanno sia dentro, fuori che intorno al bosco. I corsi sono  rivolti a persone di tutte le età e tutti i livelli di esperienza. Nemmeno la paura delle altezze vi fermerà!

Statue of H.C. Andersen in Odense

Hans Christian Andersen è il famoso scrittore danese di fiabe che ha catturato la nostra immaginazione e riscaldato i nostri cuori per decenni, non ha davvero bisogno di presentazioni. Ma lo sapevi che il 2 aprile è il compleanno di Andersen?

Perché non festeggiare dunque questo giorno speciale con un viaggio nella sua città natale, Odense? Sull’isola di Fionia, Odense è la terza città più grande della Danimarca, sempre più dinamica e ricca di attrazioni ed eventi.

Da non perdere la visita alla casa natale del festeggiato e alla piccola casa d’infanzia, dove H.C. Andersen visse con i suoi genitori dai 2 ai 14 anni, diventata museo nel 1930. La casa presenta stanze molto umili a cui sono legati i ricordi più cari della sua infanzia. Vi troverai forse ispirazione anche tu come Andersen per creare storie così meravigliose…?

Aarlborg Carnival

Per chi ama le feste e gli street party, il Carnevale di Aarlborg è davvero il top.

Aalborg è la quarta città della Danimarca e il suo è il carnevale più grande del Nord Europa, un vero e proprio evento internazionale che mette in mostra le diverse tradizioni carnevalesche di tutto il mondo. Si inizia venerdì 18 maggio con la sfilata che dà il via a una settimana ricca di attività e intrattenimenti. Lì vedrai oltre 60.000 “carnevalisti” sfilare alla Grande Parata e oltre 100.000 spettatori, in una magnifica ondata di colori e creatività.  Ti assicuriamo che sarà un’esperienza davvero unica!