There’s something I shoud tell you, A thing that I’m not sure you’re ready to know.

Fin da piccola ho avuto un concetto di noia, non di lemma toscano, molto alto.

Ossia, io dopo un po’ mi rompo le ovaie. Mi rompo i coglioni a fare la stessa cosa. Mi rompo a non fare un cazzo. Tutto questo mi ha portato a iniziare a fare un sacco di cose -puntualmente mollate a tre quarti per noia- negli anni e a saperle fare anche discretamente bene.
Però, sta cosa, che fa tanto genio rinascimentale, alla lunga frega.
Un po’ in tutti gli ambiti.

A me l’unica cosa che mi salva è la testa dura e la consapevolezza che le mie idee sono buone (ma non siete pronti, tutti, per accoglierle)

Io se potessi comprare a chilo un po’ dell’essere finalizzatrice e dell’essere più precisina lo farei


You Might Also Like

0 thoughts on “There’s something I shoud tell you, A thing that I’m not sure you’re ready to know.”

Rispondi