B&B Day 2016 – Sabato 5 marzo si dorme gratis, per il 10^ anno consecutivo, in migliaia di B&B in Italia

La Giornata Nazionale dei B&B italiani, organizzata dal portale www.bed-and-breakfast.it, giunge alla X Edizione e si conferma un appuntamento irrinunciabile per una base di 10.000 affezionati viaggiatori che spezzano la monotonia invernale con un week end a metà prezzo in giro per l’Italia. Chi vorrà approfittarne troverà tutti i B&B che aderiscono all’iniziativa sul sito dedicato www.bbday.it.

Far visitare l’Italia agli italiani è la missione del portale Bed-and-Breakfast.it e il week end “prendi-2-paghi-1” è il pretesto ideale per andare alla scoperta della propria regione o di una delle grandi città d’arte italiane, ma è allo stesso tempo uno stimolo a conoscere il mondo del B&B, fatto di ospitalità familiare e colazioni luculliane, diverso dall’accoglienza standardizzata della ricettività alberghiera.

L’Italia ha riscoperto l’ospitalità in famiglia, che ha radici lontanissime, solo negli ultimi 15 anni, dopo il giubileo del 2000, e i numeri del B&B italiano sono in costante crescita: l’Istat conta ormai 25.000 strutture e tale numero fa del Belpaese una delle nazioni con il più alto numero di strutture di microricettività alternativa del pianeta.

Le ragioni di questo successo sono diverse e sono oggetto di una specifica ricerca statistica che si rinnova periodicamente, realizzata proprio dal sito Bed-and-Breakfast.it e condotta su un campione di circa 3000 B&B, diffusi su tutto il territorio nazionale. Il sondaggio e lo studio statistico del 2016 verranno rilasciati in occasione del decimo B&B Day e costituiranno la fotografia più aggiornata di questa particolare modalità di soggiorno in Italia.

Al di là dei numeri, non vi è dubbio che il B&B interpreta un bisogno, diverso e più personale, di viaggiare e risiedere in Italia, contando anche su una bella novità innescata con la nascita del B&B: non ce n’è uno uguale all’altro e l’esperienza del viaggio in B&B è a volte talmente peculiare, che alcune zone d’Italia si visitano a prescindere dal loro appeal turistico, ma esclusivamente per vivere la realtà di quel particolare Bed and Breakfast.

La diversificazione è infatti l’altro pilastro del successo dei B&B italiani. Il portale www.bed-and-breakfast.it ha provveduto a classificarli in diverse categorie: charme e design, fuga romantica, dimore storiche, centri storici, giardini e paesaggi, aree metropolitane, confermando per ciascuno dei B&B presenti sul sito una specifica peculiarità e vocazione.

L’evento del B&B Day sarà un’occasione straordinaria per conoscere più da vicino questa importante realtà che sta cambiando, diffusamente, l’aspetto dell’ospitalità in Italia. Negli ultimi quindici anni il numero dei B&B è cresciuto grazie a moltissime famiglie che hanno scelto di attrezzare e aprire la propria casa ai viaggiatori, investendo sul decoro delle proprie abitazioni e sulla loro funzionalità. Una carta vincente che produce ricchezza, che aiuta a mantenere i centri storici e che dà lavoro a decine di migliaia di persone.

RIFERIMENTI WEB

http://www.bbday.it
http://www.bed-and-breakfast.it
https://www.facebook.com/beb.day/
https://www.facebook.com/events/428485004015878/


Rispondi