Ah, poi sono riuscita a votare.

Alle 14 e 30 fuori dal seggio. Dovevo essere al lavoro, ma ho inventato (e poi c’era davvero) una maxicoda di 12 km sulla A1.

Appena fuori dalla mia sezione scopro che c’è da votare per il sindaco. Chi le ha inventate poi quelle liste lunghissime dove pescare un assessore da eleggere? Fortuna che uno che si presentava era il mitico Massimo Natili (ex pilota) e quindi non era difficile da memorizzare. Per la circoscrizione ho deciso un nome random.

Arrivo lì, per prima. Due idiote:

«Buongiorno signora…»

[n.d.Fran, ma vai in mona… vedi che sono del 1983!]

«…può annà a votà, eh!»

«Eh, figa. Se mi da le schede….»

«E mo’ iele do eh!»

«Non si riscaldi. Io stavo aspettando quello. Se lei non mi fornisce le schede ma solo la matita non è che posso mettere le crocette sul legno in cabina… »

Fanno corsi apposta?

 


0 thoughts on “”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.