Marchettone causa 10 visite sullo sglaps per il matrimonio Jaki Elkann-Lavinia Borromeo.

Ebbene sì, la nonna ha portato il giornale in casa….

Interessa? Pare di sì visto che mi si visita per codesta cosa. Allora… sua sorella Beatrice, credo sia modella, è moooolto caina (gnocca? massì). La nonna della sorella (perchè il papà di Lavinia si è adoperato a scoprire nuovi orizzonti) della sposa è Marta Marzotto. La quale aveva addosso un abito da 7 euro ma una collana da 3,5 miloni di euro… Cioè, normale. Lo faccio anche io: mi metto la maglietta dell’ipercoop da 3 euro e i pantaloni nike da 40 euro… siamo lì.

Poooi… dicasi che per creare la unz tunz atmofera hanno scelto Matteo Ceccarini, dj internazionale. Echicazz’è? Boh, uno che lavora nella moda… c’è la playlist delle robe che ha suonato “un po’ gangester, un po’ sexy“. Contento lui.

Vi tralascio il menù perchè ho fame, ma mi ispira. Sacrilegiato dalla birra analcolica (ARGH! la birra a-n-a-l-c-o-l-i-c-a) richiesta da Silvio e Luca Cordero.

L’abito (bello eh, anche se lei è troppo magra, non so se l’ho già detto) con 150m di pizzo di Valentino è stato regalato dal direttore generale della casa di moda Matteo Marzotto, quello che si spupazzava la Naomi e la tipa bionda napoletana che condusse il festival di sanremo di cui non ricordo il nome (oh, è l’una…).

Figata la torta: a mo’ di stabilimento lingotto con l’unicorno dei Borromeo in cima, dove di solito c’è l’eliporto.

Per il resto non comprate Chi. Le foto le scattano meglio i parenti con la kodak usa e getta ai battesimi. Brrr.


0 thoughts on “Marchettone causa 10 visite sullo sglaps per il matrimonio Jaki Elkann-Lavinia Borromeo.”

  1. Mi presento. Sono Matteo Ceccarini, mi dispiace che hai considerato il mio lavoro “unz unz”…

    Ti capisco, comunque.

    Un bacio

Rispondi