Il cinquantatrèèèè.

Ragazzi, è uscito.
Non so se ha detto vado a comprare le cicche e torno subito, però è uscito a Venezia. Che bello. Ora la gente può buttarsi sugli altri ritardatari. Pensate, la Gazzetta di Parma vi fornisce un utile vademecum su dove buttarsi a giocare.
C’è un problema. È impaginato alla sesso di segugio e poi per comprenderlo ci vogliono dei rudimenti minimi a me sconosciuti come la lettura senza tenere la righina con il ditino.

TUTTE – Vinto a Cagliari l’ambo 24- 53. Alcune terzine da giocare prevalentemente per ambo: 26- 48- 54, 13- 44- 80, 4- 27- 53, 31- 66- 78, 39- 53- 71. Concorso n. 12 di mercoledí 9 febbraio 2005 Sabato sera non ci sono state vincite di prima categoria. In compenso è stato realizzato ad Ales, in provincia di Oristano, un « 5 1 » che ha portato nelle tasche del fortunato giocatore la bella cifra di 12.131.338,72 euro. Il jackpot per il « 6 » sale a 36 milioni e 600 mila euro, quello del « 5 1 » riparta da un milione e 300 mila euro. 10- 17- 22- 29- 31- 50- 64- 69 Il sistema integrale di 8 numeri sviluppa 28 combinazioni: costa 14 euro. 27- 39- 40- 60- 66- 68 8- 13- 43- 57- 81- 88 Due sestine tratte da un nostro sistema esclusivo. Costo della giocata 1 euro.

Se leggessi un verbale dei carabinieri sarebbe meglio.
Ma parliamo della passione del giuoco d’azzardo in casa. Io mi limito ai poker. Mia nonna fa giocate chiurgiche: ricordiamo che lei assieme ad Emilio Fede e qualcun altro scommisero sulla Grecia vincente agli europei. E poi gli ambi lei se li sogna. E poi escono. Solo che a volte si dimentica di incassarli… Insomma, fa schifo.

0 thoughts on “Il cinquantatrèèèè.”

  1. è allucinante come siano stronzi nel non dire le cose come stanno.

    matematicamente i ritardatari NON hanno maggiori probabilità di essere estratti. l’avrebbero se, ogni volta, i numeri estratti non fossero reintrodotti insieme ai non estratti. ma rimettendoli in gioco la situazione di partenza è uguale alla precedente, e le probabilità sempre le stesse.

    e molte persone hanno pagato anche con la vita, non solo con la casa, questa assenza di “conoscenza”. peccato. ma le leggi di natura esistono anche nel genere umano, checché ci si voglia convincere del contrario.

    Peter

  2. una volta la mia nonna ha sognato un terno secco, ed ha chiesto a mia madre di giocare il tutto sulal ruota di firenze. mia madre se n’è scordata. il terno secco è uscito. mia nonna mancapoco ha avuto un infarto!!! e poi ne ha quasi avuto un altroquando ha saputo di non aver vinto nulla….

Rispondi