Qui a Parma è meno freddo.

Sarà il processo di parmigianizzazione o lo scarrettaggio nello svuotare la macchina che mi ha fatto sudare, mah…
Ero partita con un borsino con due tre vestiti e sono tornata con:
– quattro casse di vino
– pangiallo, pizza di pasqua viterbese, panpepato, torta al formaggio
– tre uova di pasqua
– dolci chiancianesi a scelta
Sono dimagrita altri due chili e si sono preoccupati. Mia nonna in primis che mi ha rifornito di quantità industriali di cioccolata. Mi preoccupo per quando dopodomani mi vedrà deperita lo zio in cruccolandia….
 
 
Ah, o lettori: capisco che per leggere me bisogna essere perlomeno fumati. Però inizio a preoccuparmi. Mink, avete generato dei commenti che metterebbero paura anche a zio Sigmund.
Se passasse Sirchia qui oltre che per le abitudini alcoliche mi bandirebbe da tutte  le facoltà di medicina e chirurgia dell’UE per spaccio reiterato di sostanze illecite o perlomeno allucinogene e non riuscirei a passare un altro esame….
[no, che pensavate ora? Figliare? Come cavolo faccio, per partenogenesi?]

0 thoughts on “Qui a Parma è meno freddo.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.