Fattore Gnocca.

Daniela_elle, vicina di Twitter, mi ha segnalato che per la (mmm, boh, quante sono?)… che son finita su City, pagina 17, nella sezione un blog al giorno di Stefano Gallarini.

Temo sia l'unico regalo di natale.

Soprattutto lodi e petali di rose per aver sdoganato sulla stampa bauscia il termine sglapser. Ché già lo vedo l’inventore, oltre che a piangere per disgrazie sue personali, frignare per non aver messo il copyright, sicché finalmente potevamo diventare ricchi, eh.

Ora, però, oltre a segnalare (iononsonosuperstiziosa) che la pagina, che potete trovare nel pdf. è la diciassette vorrei porre un punto di discussione, a voi fedeli e intelligenti lettori del giornale Fran.

Perché finisco sulla stampa quando si parla sempre di passera, e non come cognome di economista, politico o quel che era?
La cosa mi preoccupa eh.

Cioè, non è che mi preoccupa, ma prima la Hunziker un anno fa, ora la Bruni… certo, va bene, però ehm, coff. Son cose. E stranamente cose sempre pensate con l’Autore. Ora, va bene che gli scemi vanno a copp… coff.

Grazie a tutti, d’ora in poi dovrò fare la colonna dei successi: e ora voglio la citazione di Signorini a Verissimo e sono apposto eh.


0 thoughts on “Fattore Gnocca.”

  1. Salve, gentile redazione del giornale Fran. Io il vostro giornale lo preferisco a quelli di carta, perché su quelli di carta non puoi cliccare su “l’Autore” e finisci su un buon blog. No, lì non puoi, sul giornale Fran si può. Ora, l’importante è che non pigliate l’abitudine di uscire con divvudì di Alex l’Ariete con la Stuzzicher o il cd di Carla “la Nuova Marianna” Bruni. Continuate così che siete forti.

    L’autore.

  2. Grazie, gentile lettore. L’unico problema è che col nostro giornale ci stiamo ingeniando per la pulitura wifi delle scarpe bagnate o dei vetri o di strani stomi corporei.

    Sennò davvero saremmo troppo avanti ecco.

    Il comitato di redazione.

  3. A

    chi

    ama

    dormire

    ma si sveglia

    sempre di buon

    umore. A chi saluta

    ancora con un bacio. A

    chi lavora e si diverte di

    più. A chi va in fretta in auto, ma

    non suona ai semafori. A chi arriva

    in ritardo ma non cerca scuse. A chi spegne

    la televisione per fare due chiacchere. A chi è

    felice il doppio quando fa a metà. A chi si alza presto

    per aiutare un amico. A chi vede nero solo quando è buio.

    A chi non aspetta Natale

    per essere

    più buono

    AUGURI

    DI UN BUON NATALE 2007

    KISS

    by

    JO’

  4. Ahahaha Alex L’ariete! Io Gallarini me lo ricordo quando era il direttore di The Games Machine, il giornale di videogiochi. Poi è andato a Italia7 a fare un programma per me osceno, poi a radio 24…Ne ha fatta di strada. Proud to be a sglapser ;)

Rispondi