We will be victorious.

Mi sento così bene che se fossi tirata sotto da un autoarticolato ne gioverebbe la mia salute.
Intestino dimmerda.
Ehm.

Ecco, tipo che uno esce a provare a correre (impossibile in salita: qui, con una salita del 14% c’è gente che prende le curve a 60 all’ora e non ci sono marciapiedi. O perlomeno, ci sono. Un pezzo qua e uno là. E non c’è neppure una cosa che possiamo chiamare ciglio della strada. Quindi cazzo, cioè, dove metto i piedi, già che io cammino in modo strambo? Mah) e poi a trequarti sente dolori alla pancia che ecco, insomma, sembra lì la pubblicità dell’imodium, ma senza materia che chiameremo marrone.
Non vi dico quindi la performance nella falcata, uh.

La fortuna però di avere una malattia invalidante all’intestino da epoche è che è sempre sembrato che io abbia avuto gli addominali. E invece era pancia dura da budella infiammate. Figo no?


Rispondi