C'è ancora la parola sglaps qua e là.

Ricordo che ai tempi in cui si eleggeva su il fu splinder Mr Blog le genti mi scambiavano, me giudice, per il sig. Rigagnolo. Costui, ahimè, mi è amico da anni. La cosa strana è che -davvero- pensavano che io fossi lui. E’ sempre una cosa ricorrente: la gente pensa che io abbia personalità multiple sulla internet, quando invece già mi pesa il culo anche twittare per Radionation.

Ora la cosa bella è che Rigagnolo ha ripreso ad avere un blog, e ha rimesso fuori (no, non vomitato) il manifesto sglapsico.

E comunque sglaps si era salvato dall’harakiri splinder. Qui.


5 thoughts on “C'è ancora la parola sglaps qua e là.”

  1. Il dramma di quelle malelingue (quoque tu Giopope!) è che venne sminuito il trionfo di Rigagnolo nell’epica sfida di Mr. Blo….ehm, sglaps, in quell’appassionante cavalcata che -ahiRigagnolo- fu solo legata alla gara e non ad altri contesti più hot.

    Rigagnolo s’è appena reso conto che non vi erano partecipanti femminili al concorso (non ufficiali almeno, PupaSSo era troppo winx, col suo pIndoro) quindi fate finta di non aver letto nulla.

    Ma ora è tornato! E non c’è AtaruMoroboshi che tenga (la cosa drammatica è che ora Giopope sarà cassiere in qualche supermercato, Ataru un broker internazionale e Pompelmofritto uno stalker. Sono cose che fanno pensare, beata giovinezza, come passa il tempo)

          1. Cerca, cerca. Che gli riposto gli insulti di dieci anni fa per vedere se si ricorda, aggiungendo qualche dettaglio macabro.

Rispondi