Il carnevale.

Cosa mi suggerisce il lemma carnevale:
a) il freddo che mi faceva subire papà da piccola andando a vedere le sfilate dei carri di Montefiascone e Ronciglione [e poi il giorno dopo mi veniva la febbre a 40 e stavo male fino al sabato seguente…]
b) le castagnole fatte dalla nonna…
c) le mascherine in/con cui mi mascherai: spagnola, damina, coniglietto
d) le feste a scuola fino alle medie (da rotfl)
e) le feste al liceo (due palle…)
f) la festa al liceo del quarto anno in classe, tutti vestiti stile anni sessanta. Bellissimo. Fu lì che persi l’amicizia della mia compagna di banco [sì, la Salvia] perchè si accorse che quando mi vestivo/truccavo/pettinavo da donna ero un discreto donnino [quest’uomo, ad esempio, può testimoniare da una foto che in versione restaurata faccio una pseudofigura…] e dopo avermi detto «Come sei beeella…» non mi cagò più per il resto dei giorni, anzi…

Solo che mi son resa conto solo oggi che era carnevale. Dico: lo leggevo attentamente lui eh…

0 thoughts on “Il carnevale.”

  1. raviole con mostarda bolognese (dolce, eh!buonissima…). crostoli. poche castagnole, a bologna non si usavano..e una semi-rissa con un bambino a catechismo perchè mi aveva spruzzato la schiuma addosso. fra l’altro questo bambino poi è diventato un ragazzo padre.. il catechismo lo seguiva bene ;)

  2. ho letto solo ora il messaggio di auguri che mi avevi mandato a Natale, scusa! e scusa anche se in questo periodo sono praticamente sparito dalla circolazione…

    un dolce bacio!

  3. Ciao! sono Questuomo..io che vado matto per le frappe quest’anno non ne ho mangiata manco una! Eh se ci fosse ancora la sor Milena…nun ce pensa più nessuna a me…

  4. a me fa pensare subito a “rovesciamento” e “orgia”.

    vabbé che a me tutto fa pensare a “rovesciamento” e “orgia”… dimmi una parola? sì, “rovesciamento” e “orgia”.

    Peter

Rispondi