Nuovi modi di fare soldi.

Mentre oggi gli operai dell’ikea, di orgini partenopee ma abitanti in Carpi, montavano o, secondo un meglio uso appropriato della lingua italica, assemblavano la mia cucina Kalsebo che sarà immortalata e postata qui [non con la mia sfocata fotocamera del telefonino bensì con la mia macchinetta analogica] che pare, almeno lì nel cantiere, l’ottava meraviglia del mondo… oh, non sono esagerata. Mi stan facendo tutti le congratulazioni come se avessi partorito. Ohibò.
 
Dicevo, mentre la classe operaia [eh, sì. Adesso quando non sgobbo mi imborghesisco un po’. Sembro il Bertinotti che parla di scioperi col maglione di cachemire addosso…] assemblava quella cucina per la modica cifra di un mio mese lavorativo io me ne stavo al telefono con uno dei miei amichetti, quello che mi piace più sentire quando i miei neuroni da in fermento passano fermentati come un principio attivo dell’actimel qualsiasi.
 
Egli gestisce un sito ove provetti fotografi esibiscono i loro lavori e così, parlando del meno, del più e di Gattuso si diceva:
«Ah, lo sai che ho messo i banner di google nel sitarello?»
«Ah, sì, avevo visto che addirittura gente ci faceva soldini… lo lessi in un aggregator, qua e là.»
«Mah, alla fine qualcosa fai. Certo che per contratto non puoi neanche sponsorizzare affinchè ti clicchino sopra… »
«Neppure?»
«Ennò. Però alla fine quei tre dollari al giorno riesci a farli…»
«Scusa, non per dire… ma se te vai alla stazione, anche col portatile magari eh…. ma secondo me a chiedere l’elemosina minimo minimo venti-venticinque euro si fanno. Quindi non è un gran guadagno…»
«Come spesso accade hai ragione. Però magari col portatile no, come lo giustifico?»
«Mah, potresti dire che eri impiegato in Parmalat e ora ti hanno licenziato… secondo me faresti tenerezza. Altro che cercare click…»
«Domani ci provo, tanto non sto neppure tanto bene…»

0 thoughts on “Nuovi modi di fare soldi.”

  1. Salve, sono il signor Tubulo, volevo complimentarmi per questa sua nuova intuizione sui soldi che si possono fare per via telematica.

    Speriamo che ne faccia molti in modo da poter affrontare con la giusta preparazione economica le telefonate agli idraulici e tecnici in genere.

    PS

    stamane una persona mi ha fatto fare un po’ di assistenza al suo PC per una durata di circa 40 minuti.

    Gli ho chiesto 5 euro perchè è un conoscente ma non aveva banconote di taglio piccolo, mi ha detto che me li avrebbe portati nei prossimi giorni.

    Nel frattempo il tecnico della caldaia ne ha chiesti 50 (e subito) per venirmi a dire che la mia caldaia aveva un problema.

    Trovo che questo mondo sia perfettibile.

  2. Scusate, ma CHI CAZZO SONO sti tizi del Karate Svizzera che rompono i coglioni con commenti in molti blog per farsi pubblicita’??? Ma chi li ha chiamati?

    e in Svizzera non avevano solo il formaggio la cioccolata e gli orologi? Non sono sempre stati neutrali? non avevano solo le guardie svizzere? che cazzo gli frega del karate? e a noi che cazzo ci frega di loro che fanno karate??

    ma pensa…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.