Una volta c'era almeno solo Marta Flavi.

Oddio, sono cose che fanno rabbrividire.
 
Nel contenitore domenicale di raiuno non bastava l’appuntamento al buio tra mamma e potenziale moroso della figlia. Ennò. Ora al grido di "non voglio rimanere zitella" delle donnine overaged (una oggi aveva 67 anni) vanno in tv per cercare il fidanzato.
 
A sessantasette anni di gente in acchiappo ce ne è in quantità a Chianciano. Almeno vanno alle Terme a rimorchiare e non in televisione ad esporsi al pubblico ludibrio. Ma non solo di sessantasette. Lì a Chianciano finchè c’è un alito di vita la filosofia resta sempre: "il mi’ nonno, che era un grand’omo, mi disse da provarci sempre…"
Meravigliosa come filosofia eh. Magari ce l’avessero alcuni giovani eh.
 
Però vedere che in televisione, forse per accontentare il target di pensionati che seguono i programmi, anche le nonne del circolo della canasta vanno a cercare il fidanzato snocciolando una wishlist da far paura…. insomma, ti fa pensare. Sarà stato l’effetto De Filippi?
 
Bello quando una volta c’era un programma che si chiamava "Agenzia Matrimoniale" e "Ti amo parliamone" e tutto era circoscritto lì. Anche perchè Marta Flavi aveva maggiore signorilità nel condurre il tutto…

0 thoughts on “Una volta c'era almeno solo Marta Flavi.”

  1. agenzia matrimoniale.. lol lo guardava sempre mia mamma quando ero piccolo.. io volevo vedere i cartoni e invece ero obblicato a mandare giù quella sbobba…

    ora mia mamma è appiccicata alla “domenica in piazza”.. il concorronente di domenica in sulle piccole reti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.