Liberazione.

Ho un condominio adsorbito di gente dimmerda.
 
Antefatto:
Oggi stavo cucinando e mi hanno chiuso il gas. Per chiudere il rubinetto del gas l’uomo con codesta intenzione abbisogna di una tenaglia o attrezzo del genere.
 
Fatto:
Non mi si erogava gas nel bel mezzo della cottura dello spaghetto alla carbonara.
 
Conseguenza:
Il pranzo è andato a mignotte, mentre io cercavo una tenaglia, e mi producevo in celestiali pensieri che andavano dalla deportazione di massa dei sigg.ri condomini al "punirli tutti per educarne uno", pensavo al simpatico augurio della mamma della mia migliore amica nei confronti di un professore bastardo del liceo. Suonava suppergiù come:
"mastosstronzo, ahò. Che je cascasse l’ucello…"
 
Non so poi se nel nido di quel professore voli ancora qualcosa.

0 thoughts on “Liberazione.”

  1. E una volta che tutti i condomini fossero stati deportati sarebbe stato difficile farcene qualcosa.

    Se ti chiudono il gas, intendo.

    Makegashistory.org

  2. cioè, ti hanno chiuso il gas per? (ti hanno non avvertito per?) riassumi in breve le tue rimostranze per non esser stata avvertita della interruzione del servizio. puoi anche nominare divinità di varie religioni.

  3. Workitout, e allora sarebbe stato meglio lasciar perdere.

    Paolo: per errore, credo. O era un giuoco tra eroi.

    Domiziano: ennò, già lo fa la vicina, ma con Luca Dirisio.

  4. Io invece di un secchio d’acqua al colpevole propongo il rovesciamento della pentola con la carbonara da buttare…con tanto di uovo e pancetta soffritta (il parmigiano no, quello si recupera).

  5. Spaghetto? Io faccio il bucatino…tipo amatriciana. Mai provato? E comunque se ti serve un pò di violenza gratuita da concentrare su qualcuno…già sai che sono disponibilissimo. ;)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.