Mo-mo-motus.

Mamma mia, ora che ci penso.
Forse alcuni di voi giovini abitanti la costa tirrenica o le vicinanze si ricorderanno che fino all’avvento del digitale terrestre nei canali analogici si prendeva quella che una volta era formalmente chiamata "Antenne2" e poi dalla seconda parte degli anni novanta "France2", ossia il primo canale della televisione di stato Francese.
Io mi sento un po’ come gli albanesi, che quando arrivavano anni va al di qua dell’adriatico dicevano di aver imparato la lingua via televisione, e che vedevano che da noi era tutto bello, lindo, pulito, caruccio e costosamente confortevole.
Thierry Beccaro
Ora però vi dirò una cosa, vedete sta specie di Alfonso Signorini francese qui accanto? Ecco, egli è un po’ il Mike d’oltralpe, se ci pensiamo per stasi televisiva visto che io andavo alle elementari e il signor Thierry Beccaro già conduceva alla telè francese.
E guardando giustappunto nel sito di France2 vado a notare che il programma che mi scandiva le mattinate influenzali a letto è ancora in programmazione.
Tal programma si chiama Motus.
Il giochino è assai semplice, e lo potete trovare in un simpatico programmillo giusto qui.
In pratica consta nell’indovinare parole di cinque lettere, come in una sorta di gioco dell’impiccato. Ora potete ridere mentre vi confesso che buona parte della mia conoscenza del francese deriva da tutto ciò. Sì, pensate voi che non l’ho mai studiato seriamente ma lo parlo abbastanza correttamente. Checculo.
Una migliore spiegazione del gioco la trovate qua in lingua transalpina. Loro ci vedono tante rassomiglianze, per me è l’impiccato in versione pro.
Detto tutto ciò arriviamo a dire che comunque la televisione francese l’è un po’ triste.
L’unico programma che mi piaceva [cazzo, anche questo esiste ancora] era Tout le monde en parle. Più che programma direi una tonnara di persone il sabato sera in seconda serata. Però non era male, non so perché ma ridevo. Mah.

0 thoughts on “Mo-mo-motus.”

  1. Da sfigato abitante della costa jonica, ho sempre subito il fascino esotico della televisione francese… ogni volta che mi trovavo in zona tirrenica, passavo ore a guardare inebetito le meraviglie di Antenne2…

  2. il tizio della foto sembra appartenere a uno stadio evolutivo precedente all’Homo Sapiens. Sicura di avere imparato una forma di linguaggio da costui?

    Mox

  3. Non mi è mai successo anche perché io vivo nel covo della Padania vera e proprio, nella conca nebbiosa e afosa della grande Pianura.

    L’unica cosa francese che ho visto è stato durante la mia breve vacanza a Parigi di qualche anno fa che, mentre mi preparavo per uscire dall’albergo, guardavo Cédric in TV, cartoon arrivato anche in Italia dopo qualche anno. Io parlo abbastanza bene francese ma a vedere la TV non capivo una Eva. Come in Italia, insomma.

  4. Nicole: ho notato che più uno sa della lingua e meno capisce della tv. Io fatico abbestia con la tele crucca, subendo le prese in giro degli amici.

    Un bel maglioncino gli andrebbe a pennello ;)

  5. Fran, credo che il giochino dell’impiccato, identico a Motus, sia stato fatto anche in Italia qualche anno fa. Non ne ricordo il nome ma sono sicuro che si trattasse di un format quiz trasmesso su una delle reti Mediaset.

    Ad ogni modo anche a Roma France2 prende che è una bellezza. Io però quasi mai ne rimango ipnotizzato.

  6. Ma se uno straniero si trasferisse in Italia come farebbe ad imparare l’italiano dalla tv?

    Cioè, posso costruire una frase di senso compiuto con le seguenti parole: scossa, passaparola, l’accendiamo, risposta definitiva, giovanna, naufraghi, sfida e televoto?

    bacibaci

    Amaracchia

    Amaracchia

  7. Volgio vedere anche io Antenne2!!

    peccato che nè qui tra le rigogliose colline venete dove lavoro, nè nella bassa friulana dove passo i fine settimana si riesca a vedere… Ho provato con una tv satellitare francese dove trasmettono solo promo di viaggi ma mi son intristita troppo data la mia perenne impossibilità a far un viaggetto decente :(

  8. Smeerch: ora che ci penso me lo ricordo anche io. Ma non durò pochissimo tempo, ché non se lo cagava nessuno?

    Ari: siamo troppo ugu… ehm

    Amaracchia: Non so, ma se è uomo come minimo avrebbe rigagnoli di bava che gli impedirebbero la parola.

    kykyo: argh, i canali tematici intristiscono :(

  9. Pensa che tutto quello che so di spagnolo è causa della versione spagnola di Pc Calcio (Pc Futbòl) comprata a Barcellona che mi cambiò irreversibilmente la lingua dei menù di windows.

    Quando mi collegavo a internet veniva scritto: ” Estado marcando..verificando nombre de usuario y contrasena…conection ala red..”

  10. uh uh…mo mo motus! lo guardavo anche io!!!! e anche da sfebbrata.

    e guardavo anche le repliche di E.r. in francese, ma al dottor ross gli facevano una voce da checca.

    ahhh…grazie del remember when…:)

  11. FRANCE2. L’esempio di come dovrebbe essere una tv pubblica. essenziale, piena di programmi di cultura, film mai banali, telegiornale migliore, superpartes, con i giornalisti migliori. France 2 è come vorrei io la Rai. E Mo-mo-motus è fantastico. ci sono cresciuto con le stronzate di Thierry, accidenti… ultimamente è invecchiato, ha un pò meno verve, il poveretto. fa meno ridere, e il programma ha perso un pò di charme, e l’età media degli spettatori si aggira intorno ai 76 anni. Però, quella musichetta la ricorderò sempre, sarà perché era nelle mattine di cazzeggio, quando non andavo a scuola, che mi dilettavo nella visione di motus e di “lesAmours”, dopo, verso le 12. Grazie France2, grazie Thierry, Grazie fran, per il post.

Rispondi