Il vetro

Fateci caso, ogni volta che uno chiede ad un ufficio delle cose serie, improcrastinabili e importanti l’impiegato di fronte a voi sarà separato da un vetro.
Secondo me per paura che voi passiate ad abusare della forza fisica.
Quando voi, disperati, dopo aver letto codici, codicilli, note a piè di pagina, googlato, smadonnato, ricercato, saggiato, immaginato e sperato che sia davvero come avete capito a voi, andate infine dall’impiegato.
L’impiegato, diciamo un bel po’ scocciato che voi siete lì [impiegati, confessatelo che da noia, su], ad ogni vostra domanda ripeterà tipo poesia di Natale l’intavolatura che ha imparato. Rendendo voi depressi, pensando che noncapiteunasega oppure fortemente incazzati.

Facciamo un esempio.

"Salve, senta io lo so che per passare al quarto gli esami da fare sono enne meno quattro. Me lo dicono tutti. Mi spiega cosa va a significare la enne?"
"Per passare al quarto bisogna dare enne meno quattro esami preclinici…"
"Quando quelli clinici sono rappresentati da quelli che una volta si chiamavano clinica medica, clinica dermatologica eccetera?"
"Eh, mica può darli prima di finire i preclinici."
"Grazie, ci arrivavo da sola, mi mancavano le basi. Io volevo sapere se nel computo enne meno quattro enne stava a significare la sommatoria degli esami nell’intervallo tra il primo e il terzo anno inclusi gli stessi o al terzo anno solo."
"Eh, sono tutti gli esami…"
"Tutti da quando mi sono iscritta?"
"Si è iscritta dopo il 2001?"
"Ho fatto la maturità nel 2002, quindi sì."
"Allora il blocco è enne meno quattro."
"…"
"Ha capito finalmente?"
"No."
"Eh, come glielo spiego ancora."
"Fingiamo che non le ho chiesto nulla finora. Resetti. Salve, io volevo sapere se avanzando 4 esami a caso, tra cui clinici e preclinici assieme, mi fate passare al quarto pur non avendo fatto un esame del secondo."
"Non ho capito cosa vuole."
"Vediamo, se quest’anno faccio biochimica, immunologia, medicina di laboratorio e semeiotica ma non riesco a dare fisiologia in modo completo dando solo la prima parte… passo al quarto anno?"
"Se ha dato enne meno quattro esami sì."
"Aaaaah, ora è tutto moooooolto chiaro. Grazie eh."

0 thoughts on “Il vetro”

  1. Tu fai la furba e ti approfitti dei poveri impiegati che ne sanno meno di te. :)

    Secondo me la risposta si trova in un mansionario da 384 pagine. Oppure nella guida della tua facoltà (se esiste).

  2. Ahhh…le segreterie!! Da me ogni volta ti danno una risposta diversa alla stessa domanda, a seconda del tuo interlocutore e dell’umore con cui si sono alzati la mattina!! Quasi qasi ne sappiamo più noi!! =/

  3. Perché gli impiegati delle università sono così stupidi? Tranne uno in ogni sede che è considerato la fonte della scienza (ce n’è sempre uno che sa tutto di tutto e di tutti, il difficile è individuarlo), gli altri vivono in un limbo di bambagia. PERCHE’?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.