Perversioni.

Per caso (coff) mi sto ritrovando a guardare portaaporta speciale Bruni e Sarkozy. Finalmente, qualcosa di leggero dopo i politici che cucinano il cenone o le marchette ai cinepanettoni.

Nel parterre: gente di natali francesi, gente che ha fatto petting con francesi, un giornalista inutile e un po’ triste che forse stava bene a Londra ma a Parigi ci azzecca come me all’equatore.
(io, a ventiseigradi già mi sciolgo)

Sto aspettando che tirino fuori il plastico dell’Eliseo, poi spengo.

0 thoughts on “Perversioni.”

  1. Ue, ue. Non si fa in tempo ad allontanarsi per 8 ore che qua si mina alla mia autor-ità.

    Comunque, vi informo che Cècilia ha già scelto Taormina come avvocato divorzista. Carlo Rossella nella parte dell’innocentista scagiona la Bruni: non è stata lei ad uccidere la Canzone. Ci aveva già pensato Paolo Meneguzzi.

  2. Sìsì anche io per caso, pensa che verso mezzanotte mi è caduto il telecomando per terra e inavvertitamente si è spinto il tasto num 1! Capita ;)

    In ogni caso ho seguito fino al pezzo in cui hanno detto che le donne inglesi e francesi vedono noi italiane come delle mangiauomini, dopodichè ho spento e sono andata a riflettere.

    Essì, quanti spunti di riflessione che mi dà porta a porta…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.