Sdoppiamenti.

Stamani sono andata a un esame.
Il professore si è presentato quartantacinque minuti dopo, per farci l’appello. E quando ci ha fatto l’appello era contrariato che fossimo in trenta.

E mentre ce lo diceva fuori c’erano cinquanta persone che mi chiedevano:
"ma cosa sta domandando?"
"eh?"
"che domanda fa?"
"ha chiesto come è possibile pareggiare il bilancio italiano e se la manovra di Padoa Schioppa è appropriata…"
"EEEEEEH?"
"Ci sta facendo l’appello."
"ah."

Poi siccome la stanza era piccola e lui ha la voce educata in corridoio non sentivano. Quindi ha detto a noi in fondo di dare una voce ai cognomi dell’appello. Che è una cosa italianamente pessima, ma di grande suggestività.
Quindi il professore si è vestito dell’umorismo e ha detto che se fossimo rimasti lì a Santo Stefano e a San Silvestro ci avrebbe finiti tutti.
Ho riso solo io.
Ma perché ha detto finiti tutti, io amo l’humor tedesco sulla Shoah.
Ah, sì, però lui è ebreo, di schiatta. Non so, magari si era vestito dell’autoironia o vuole compensare. Non saprei. Però davvero ho riso solo io, gli altri non avevano capito e si chiedevano se fosse una battuta.
Quindi un mio compagno di corso ha chiesto perché in bacheca non era segnato l’appello di gennaio. Lì ho capito perché invero il mio prof di razza ebraica è anche cattolicociellinista.

"Beh, in realtà l’appello c’è, ma non esiste iscrizione. Nel senso che vi dovete iscrivere ora qui, ma non potete farlo se non siete iscritti all’appello di oggi. In realtà è questo appello che si sdoppia. Ovvero potete scalare alla datafissadigennaio…."

Che bello, la spiegazione di un dogma travestita da televendita mondialcasa.

"…anche perché io pomeriggio ho da fare. Domani non lo so, forse vi interrogo. Venerdì ho tutto il giorno quelli di scienze motorie. Allora, chi vuole passare alla datafissadigennaio e chi vuole restare accampato qui ad aspettare il suo turno che magari può essere anche l’8 gennaio?"

Secondo voi, io, cosa ho fatto?

0 thoughts on “Sdoppiamenti.”

  1. ma è un quesito della susy? mi pare troppo difficile, arrivarci….mmmm non c’è wifi….mmmm un aiutino?

    :P

  2. secondo me hai lanciato la monetina e quella è rimasta in piedi in una fessura del pavimento…

    (il guaio è che se gli dai contro facile che ti bollino come antisemita, anche se manco sapevi di che schiatta è il tipo. parlo seriamente, eh)

  3. Ottima scelta…Perchè fare oggi quel che si può rimandare a domani?

    Tra l’altro la pseudo-burocrazia dei vincoli inventati sul momento (può accedere al prossimo appello solo chi è iscritto a quello di oggi, ma sa di non sapere,ha una maglia blu,la bici con la targa pari ecc..) è sempre stata fonte di mie enormi incazzature…

  4. Ciccio: ma infatti. Il probl… ehm, il fatto è che è anche ciellino. In pratica è l’Anticristo e non posso neppure combatterlo.

    Wally: per alcune parti userei anche la parola studiare ;)

    Nicole: eh, alcuni nuovi commentatori non mi seguono :(

    Petali: manco io.

    m1ch3: il problema mio è proprio trattenermi dallo sbroccare…

    anonimoimbustato: la trrré.

    infinitesimo: ecco, anche io. (di nulla)

  5. Fran, smettila di postare dal dipartimento col telefonino e la connessione gsm e fila a casa, non insistere, dallo a gennaio u_u

    (ma che regole del *)

  6. Ebreo-Ciellino?

    Semplice, l’hai mandato a cagare!

    Sto ascoltanto in this moment uno dei tuoi programmi. Mi piaci , brava. Bella anche la musica. aperto con Bublè poi pensiero stupendo e poi Negrita.

  7. Teoricamente mandarlo a cag…e era la cosa più sensata!

    Praticamente hai fatto bene ad andare a gennaio che passare il Natale/capodanno in facoltà non è mai bello! :-D

    Guarda il lato positivo: hai una data “sicura” in cui dare l’esame! ;)

  8. dai, hai tutte le vacnze di natale per prepararti alla prossima ressa in corridoio di gennaio :-) dopodichè io andrei di soppiatto a tagluizzare le gomme del prof… vabbè che tutte le università sono uguali, a quest’ora se avessi dovuto sempre seguire i miei istinti sarei già condannata a 7 o 8 ergastoli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.