Interferone.

Volevo soltanto dire che da tre giorni sento verso le due di notte cantar un augelletto fuori dalla finestra.
Sabato notte pensai che tal animal alle due della noie, col buio, era preoccupato ché il compagno/a/ figliolo/a non fosse ancora rientrato al nido, ma ora le cose son due, viste le reiterazioni: o è scemo o è compagno di un uccellino alcolista che tira tardi tutte le notti.

Signora mia, anche la natura adesso va a puttane. Gli augelli che non cantan più all’alba e al tramonto ma quando gli tira a loro. Mah. Che tempi, che tempi, dico.
Insomma, chi mi presta un fucile per le due di stanotte?
[il problema è che mi tremano un po’ le mani, magari sbaglio mira… mmm, una cerbottana?]

0 thoughts on “Interferone.”

  1. qualche sera fa anch’io pensavo di sentire cantare un augelletto fuori dalla finestra a quell’ora, guif guif guif.
    Si rivelò poi essere l’allarme di un ufficio, che suonò fino alle 6,30 del mattino.
    quindi ora pensavo prima di dare fuoco all’ufficio, poi di andare a fare l’esame audiometrico gratuito dell’ultimovenerdìdelmese

    ekatherine (lieta di aver apportato un contributo significativo alla discussione)

  2. Controllato che sotto l’albero non ci sia un gatto? Il mio Pg una mattina d’estate (in realtà era già giorno, ma dormiva ancora), quando vivevamo nello studentato e le nostre finestre si affacciavano sulla campagna, fu svegliato da una cornacchia che gracchiava come una pazza contro un gatto che si leccava la zampa come se niente fosse, seduto sotto all’albero su cui lei teneva il nido con le sue preziose uova. Pg cercò di tirare una pallina contro il gatto strafottente, ma beccò la cornacchia, che volò su un ramo più vicino alla finestra di Pg e cominciò a gracchiare, contro di lui stavolta, ancora più forte, costringendolo, col caldo che c’era, a dormire al chiuso (Morale: occhio a cerbottanare l’augello, potrebbe essere controproducente).

  3. V’è pure il caso come dei rossignuoli londinesi che cinguettano di notte perché di giorno i vicini del piano di sotto fanno troppo baccano, eh. Po’rini.

  4. anche i canarini della mia ex vicina iniziavano a fare gargarismi la sera tardi, senza motivo apparente

    (che io magari ero ancora dietro al pc a fare un caz lavorare, sentivo cinguettare e mi prendeva il terrore improvviso che “SANTODIO, NON STA MICA ALBEGGIANDO?”)

    l’unica, per me, è un gatto.

  5. Mio Dio so chi ha scritto il commento #9, e’ grave? XD

    Sugli augelletti…almeno a te so’ pucci e cantano. Io ho i piccioni che sca…tarrano a tutte le ore. E sono pure specie protetta, i bastardi, non posso manco sparargli dal balcone .____.

  6. Io invece sono quattro anni, e cioè da quando mi sono trasferita, che mi sorbisco periodicamente il gallo della villetta di fronte che canta a squarciagola dalle otto di mattina fino pure a mezzogiorno…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.