Per chi verrà vedrà vedrai vivrà.

Benvenuti al solito appuntamento ormai deciso del sabato (ché tanto il sabato nessuno legge lo sglaps) sulla musica.
Oggi volevo fare un altro post, ma per mancanza -cronica- di tempo e per un avvenimento speciale da annunziare si è optato per altro.

***

Come ha ben annunziato la persona che mi costrinse a far radio e che è l’inventore di Radiosglaps noi il quattordici a sera, in coppia radiofonica, ore 21:15, su radionation1, si farebbe una serata speciale in radio. Ora, voi, dovreste seguirci. Vi va, vero? Certo che vi va.
Lui l’ha buttata sulle dediche romantiche, ma io vi dico che potete anche dedicare canzoni masiniane con tanto di bamboline con gli spilloni e riti vodoo. Oppure dedicarla al vostro macbook.
Io tipo la dedico al mio Rodesindro (vah, che posa lasciva che c’ha nel letto dopo aver dormito una notte con me, eh?)
Vabbè, scrivete tutto in mail o nei commenti. Maggiori info sul post del collega. Son cose.

***

Ma iniziamo con una consueta spadellata di canzoni che voi potete tranquillamente ascoltarvi appena il capo si assenta dall’ufficio e youtube non funzia:

mp3: Editors – The racing rats (acoustic live at MTV)

Il post, quello nella mia mente, era da dedicare a loro. Anche perché sì, ogni volta che vengono in Italia fanno il tutto esaurito, ma una spiegazione completa su di loro non c’è, e siccome ho appena digerito totalmente tutto il loro ultimo lavoro volevo parlarne. Metto solo, per ora, la canzone che in questo momento mi intrippa di più (diciamo che me la sento molto vicina). If a plane were to fall from the sky, how big a hole would it leave, in the surface of the earth.

mp3: Mario Biondi – Just the way you are

Ora non per bullarsi, ma di Mario Biondi qui si parlò subito dopo della sua apparizione a Markette. Di lui si è detto già tutto, in giro. Dal suo live la cover qui sopra. Unico pensiero: sentirlo cantare coi redivivi Neri per caso fa una certa impress… sens…. ehm, è un certo impatto.

mp3: Gianna Nannini – Un giorno disumano

Da quando ho saputo che Cuore, il miglior album che io abbia mai sentito a mio parere della vera rocker toscana (Irene Grandi non è nulla al confronto della senese e non lo dico per motivi territoriali) è fuori produzione mi son abbattuta. Era un album che aveva delle canzoni splendide. Un giorno disumano forse è tra le mie tre sue preferite in assoluto. Siccome è un peccato che non l’abbia inserita nel GH la metto io qua.

mp3: REM – Disguised (Supernatural, Superserious)

Appena fissano la data in Italia mi precipito a comprare il biglietto, non ci sono cazzi. Io adoro Michael Stipe, credo si sappia. Prima di lui viene solo Matthew Bellamy, per me. Diguised è la versione primigenia del nuovo singolo di Accelerate, che potete sentire sul sito ufficiale. Canzone che ben fa sperare sul nuovo album, dopo che insomma l’ultimo -almeno a me- accontentava per meno della metà. Daje.

mp3: Au revoir Simone – Sad Song

Altro gruppetto a cui sarebbe da dedicare (presto) un post. Godibili, musicalmente carucce con quell’eco anniottanta che a me sinceramente piace. Ora voi vi gustate questa, poi ne parleremo ampiamente eh (pare una minaccia)


0 thoughts on “Per chi verrà vedrà vedrai vivrà.”

  1. Complimentoni per la scelta dei pezzi, a parte i Rem, che ancora non ho avuto modo di sentire….

    Su Gianna Nannini, però, segnalerei pure “Perle”, una rilettura in chiave acustico-sinfonica di alcuni dei suoi successi più grandi e di brani ingiustamente,secondo me, ignorati, come “Aria”, il tema portante del cartoon “Momo” :)

  2. ZI zi !! Adoro !!

    Adoro la radio, adoro far Radio e ti seguirò con grande piacere ed interesse!(magari se posso vichiamo anche in diretta, che dopo la botta di casa Stefigno, glielo volevo dire a Sor’Neri che mi faceva fà qualcosina anche da lui,,,ci metti una buona parola tu ? ) ;)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.