Il freddo maialo.

Maialo, giacche’ e’ concordato.

Fa freddo signori miei, ma del resto uno gira a dicembre e cosa va a cercare. Comunque per la mia media di tempo schifoso incontrato andando in giro debbo affermare che il bonus pioggia si e’ esaurito sul garda.

C’e’ una cosa molto brutta, che’ e’ piu’ brutta di questa tastiera non mia che sto usando e che se fossi stata un deputato ci avrei fatto sopra una interrogazione parlamentare: a noi italiani oggi non ci han voluto far entrare al parlamento ungherese. Non so se han litigato stamani con Berlusconi, ma ci hanno un po’ cosi’, lasciato fuori a congelarci e a dirci che non potevano costituire gruppi di italiani ma solo di tedeschi.

Questo e’ apartheid. Perche’ i francesidimmerda dietro di me son entrati.

Ma siccome non volevo finire ammanettata non ho discusso, ma faccio appello ai politicanti che mi seguono affinche’ si denunzi nelle sedi opportune (tipo porta a porta) questo spiacevole episodio.

[io glielo ho detto che sapevo il tedesco e non era un problema e potevo tradurre a tutti, ma boh, poi per la delusione mi son andata a mangiare gli strudel, che’ qui li fanno diversi che da noi, e pareva brutto non assaggiare]


0 thoughts on “Il freddo maialo.”

Rispondi