La ricerca di Muccino (per prenderlo a sprangate)

L’altro giorno sono stata alle terme sensoriali, che vi dissi l’anno scorso. Solo che mancano i miei stalker ufficiali a cui chiedere dove è ubicato il post, sicché dovrei googlare.
(pausa per googlare)

Eccomi.
Dicevo, l’altro giorno sono stata alle terme sensoriali.
Prima cosa che mi ha dato un po’ noia è aspettare: non è vero che prenotano solo gli orari alle 10 e alle 14. Ma anche alle 18. Cioè, ti incanalano alle 18 anche se arrivi lì alle 16. Ti dicono che c’è troppa gente dentro. Poi ti metti ad aspettare lì sul pouff e noti che la tanta gente era ben sei persone, tutte di sesso femminile.
E vabbè, in fin dei conti non è che una che ha le unghie dell’alluce fatte con la french-tipo-Noemi può riuscire a gestire tutto.
Certo, te passi tutti i 20 minuti lì a fissare come possa un essere umano tenersi un’unghia dei piedi tipo falce o bacchetta cinese (quando io le taglio cortissime e ora che son tipo 2mm già sbrocco), anche perché sì, in quei sandali tacco 10 su cui ella oscilla bene o male l’unghia esce fuori, filibustiera che non è altro. Ma nella ciocia normale? Mah.

Poi dopo tutta quell’attesa e bene o male lo spogliaggio veloce (vi ci voglio, mesi di palestra in cui arrivo a 3 minuti dall’inizio del corso prenotato) la cosa che mi ha terrorizzato son state le docce.
Cioè, lì dentro ci son delle muffe sulle tende da studiare.
[e l’ho segnalato alle terme, via mail, e non mi ha risposto neppure "uh, scusi, provvederemo". Gli auguro di fallire quanto prima, coglioni]

[ehi, zitti, è amore tra compaesani]


0 thoughts on “La ricerca di Muccino (per prenderlo a sprangate)”

  1. posso dirti che sei un mito? No davvero xDDDDDDD

    L’unghia con la french alla noemi e la descrizione delle terme, son qualcosa di… esilarante. E l’amore tra compaesani mai deve mancare ;D

    Se ti va passa :˚)

Rispondi