Topodecasa.

RodesindroCapendo già che in casa mia da diverso tempo c’è stata la moria del cromosoma XY appena ha iniziato a ricoprire il suo ruolo di badante stabile (ossia da quando chi vi scrive, da lui chiamata mamma, è affondata in depressione) ha voluto dire che lui era topo maschio.
"perché?"
"perché ho il codino"
"ma anche le topine hanno il codino"
Allora mi fissò, e mi ridisse "topo maschio tuo".

Da lì capii che insomma, avevo smesso di comandare nel nostro rapporto. Poi nei giorni passati sfogliando il volantino della coop e vedendo il reparto bimbi e i vari saldi mi ha guardato e mi ha detto: "ma secondo te mi prendono per fare l’indossatore di tutine? così magari finalmente ho un corredino a modo". E io l’ho guardato fisso, e lui ha scosso la testa continuando a sfogliare col muso.

Poi la notte scorsa mi è arrivato vicino, mi ha tirato una specie di capata col muso e mi ha detto "mammamammamamma, ho la soluzione di tutto: metto su un business così rivendendo la mia immagine tu ti riposi e io divento capofamiglia e non devo più umiliarmi a badarti".
Il topo.
Che mi ha fissato e mi ha detto "topo tuo, ma capofamiglia".

Rodesindro new look. Allora tutto pimpante mi ha acceso la luce e ha iniziato a esporre studi di settore e varie cose che tirano, ed ha deciso per due cose, per cui può rivendere la sua splendida (detto lui) effigie e farci una linea come quellaputtanadihellokitty (detto sempre lui):

  • Pupazzo santo: parla linguaggio forbito, indossa vesti candide, ti dice spesso frasi rassicuranti e ha il claim sulla confezione "io tengo il culino coperto e l’unica cosa che mi sporge è un inoffensivo codino". Rodesindro mi spiegava che con il calo di fiducia nella Chiesa il prodotto pupazzo santo potrebbe avvicinare molto i giovani nuovamente e quindi diventare il nuovo capo linee di vendita che può soppiantare ora quello più venduto, Padre Pio. Solo che il Pupazzo Santo non ha l’aria burbera e anzi ti coccola e ti angiolettizzacustode.
  • Pupazzo Fascista: ha il claim "arditissimo pupazzo di autarchica manifattura italiana". Insulta, si butta nelle mischie. Il problema è che rischierebbe di avere molto successo se il nome Fascista venisse cambiato con qualcosa più soft, e quindi propendeva per una linea hard (da far impersonare al suo sosia, Tamarindo) e il Pupazzo Libertario per cui ha già pronta la mise azzurrina con il fazzolettino da tasca.

Io gli ho risposto che viste le tutine che mette lo possiamo rivendere benissimo come pupazzo icona gay.

Si è offeso.


0 thoughts on “Topodecasa.”

  1. I maschi prendono sempre male i commenti sulla loro virilità.
    Comunque, in rosa sta bene.

    Posso rinnovarti i miei complimenti per la tua penna? Mi sono divertita e ti ringrazio. Ormai questo blog credo sia diventato una delle mie letture preferite XD
    MEM

  2. E io che a trent'anni passati mi preoccupo perchè non riesco a dormire senza il mio snoopy cencioso.. cioè, com'è quel detto? Mal comune mezzo gaudio. Fa piacere non essere l'unica
    Iena

  3. Eh beh, eh beh…. magari un giorno ti mando la foto del mio ciuco di pelouche, chiamasi Tequila… magari li facciamo incontrare…

    Mi fai morire dal ridere, sul serio!

    Baci baci

    Silvia

  4. Carino questo piccolo "bestiario" in versione pelouche……ma Fran , toglimi una curiosità: non è che la tua fonte d'ispirazione è stata, per caso, "Il vitello dai piedi di balsa" di Elio e le Storie Tese???? Ci mancava soltanto l'ingresso dell'Orsetto Rikkione sul finale…..

Rispondi