Bavosolandia.

C'è sta roba che poi uno si sorprende delle cose.
Dici che in Italia siamo ritardati in tutto, retrogradi, che c'è il maschilismo. Che se ti presenti al lavoro ti guardano male perché sei giovane e tu che esperienza vuoi avere: sei giovane. Non puoi avere dell'esperienza. Sei giovane, è una cosa brutta. Poi pensi di emigrare ma in realtà passati i 25 anni non è che negli altri paesi sei considerato più giovane eh. Sei uno normale.
Insomma, siamo davvero un po' la Repubblica del Bunga Bunga perché come ti rigiri te la mettono in culo.

Tipo uno dei giorni di questa settimana c'era medicina33 su Raidue. E anziché parlare di prostata come al solito c'era un professore vecchio (quindi si pensa autorevole, qui in Italia. Non rincoglionito) che diceva "oh, la facoltà di Medicina è così piena di donne che quindi dovremmo andare a prendere i chiurghi all'estero".

E siccome non era pago di tutto ciò se ne è uscito pure con "eh, dopo le donne vogliono farsi tra i 30 e i 40 anni i figli e trascurano la professione".
Certamente. Come no.

Io infatti l'unica chirurgo generale che conoscevo a Parma so di certo che è stata costretta ad emigrare in posti ove si parla inglese. Perché era l'ultima ruota del carro perché trentenne e donna. Ah, e con la pelle leggermente ambrata.
A me queste cose scandalizzano e fanno incazzare ancora, e sappiate che la classe baronale medica purtroppo prima dei 75-80 non ce la togliamo dai coglioni. E pensa ancora in quel modo. Ha il machismo nel sangue. E non si rendono conto che dal basso tutto sta cambiando.

Comunque se avessi saputo che quel chirurgo lì fosse uscito a Saxa Rubra di lì a poco partivo da casa con un paio di cesoie e andavo a tagliarglielo. In stima.


0 thoughts on “Bavosolandia.”

  1. E avresti fatto bene. Avresti avuto tutto la mia solidarietà. Non capisco neanche perchè l'abbiano portato in TV, quello lì!
    Kira

  2. Non ti fare sangue amaro Franna…che non ne vale la pena
    ieri mi è capitato un primario che mi diceva… "aho! so programmatore Io!"
    e non riusciva a capire come si  ordinano le colonne di un foglio excel con dei dati epidemiologici…

    Jz

  3. E meno male che non guardo mai certe trasmissioni, altrimenti pure a me sarebbe venuta in mente un'idea simile……. ma guarda un pò se nel 2010 qualche imbecille ancora pensa che il posto di una donna sia tra le mura domestiche a far la calzetta e a pulire il culetto a neonati frignanti….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.