Dieci concerti che ho visto quest'anno e avreste dovuto farlo anche voi.

Un elenco che mi obbliga a tenere fuori tante cose considerate belle ma non all’altezza viste ovunque in europa. Dieci è troppo poco. Ma fa pendant con questo post da piccola carampana e un post venturo di gente conosciuta da pochi che invece dovreste recuperare. Vogliamoci male. Siamo pronti? Via.

10. Kasabian live at Alcatraz, Milano.
Kasabian live at Alcatraz, Milano
Le due date venture italiche sono soldout. Spero di rientrare in astrusi calcoli che fanno di me “la stampa” altrimenti come si recitava per i mondiali di calcio “andiamo a Berlino”. I Kasabian sono la band live che spacca dell’ultimo periodo. E dire che io prima di vederli live li consideravo un po’, con un’abile parola che ne riassume eoni, meh. E invece no. Spaccano. [E Sergio se ti guarda negli occhi ha un magnetismo della madonna: nonostante la nutria sul capo]

9. Sleigh Bells live at Covo Club
Sleigh Bells, live at Covo Club
Il nuovo album è una bomba. Lei live è una figa assurda. Non vederli è un delitto.

8. Fran Healy live at Tunnel, Milano
Fran Healy @Tunnel, Milano
Operazione recupero dei miei -teen in pieno recupero: check. Mioddio averlo avanti e intervistarlo è stato splendido. Nonché è stato il concerto dei Travis che ho sempre perso per motivi strani. Hoquindicianni (cit.)

7. The Rapture live at Tunnel, Milano
The Rapture, live at Tunnel Milano
Eravamo tutti uno sopra l’altro. Ma anche qui, cazzo, sai le persone che ascoltavi solo te tipo dieci anni fa e ora fan figo? Veh, eccoli che ti fan ballare sudando come un maiale grigliato. E voi a casa, e io con le Ta.Tu. russe vicino. In the grace of your love.

6. Other Lives live at Tunnel, Milano
Other Lives live at Tunnel, Milano
A.k.a. quelli diventati fighi dopo che si sa che supporteranno i Radiohead e invece sono dei musicisti della madonnatotaleglobale che vi tirano fuori dei gran suoni e hanno fatto un grande album. Dovreste ascoltarli, perché so che li avete saltati. Ma ne riparliamo.

5. The Wombats live at Alcatraz, Milano

The Wombats, live at Alcatraz Milan
“Shut up and move with me, move with me, or, or get out of my face” Murph è un depresso come me, ma come me fa tanto ridere e divertirsi. L’unico gruppo easy from uk che non è una meteora, e meno male.

4. Anna Calvi live at Hana bi
Anna Calvi, live at Hana-bi, Ravenna
Delle tre volte che l’ho vista. Ottimo album di debutto. Persona eccessivamente timida forse per vivere nello showbiz di adesso e ragazza molto molto, molto semplice dietro l’artista. E l’artista oltre a una voce ben studiata ha un uso della chitarra pazzesco. Imperdibile.

3. Scott Matthew (+ Josh T Pearson) live at Teatro Martinitt
Scott Matthew live at Teatro Martinitt Milano

Qui supporter prima dell’act vero e proprio. Non mi vergogno a dire che mi sono commossa e divertita il tutto nell’arco di pochi minuti. Se l’è giocata con l’altro abile concerto di doppi headliner come The National/Beirut, ma qui siamo a un altro livello di esecuzione.

2. Noel Gallagher live at Alcatraz, Milano
Noel Gallagher live at Alcatraz, Milano
Trovare più operai della musica come lui, che salgono sul palco, fanno il loro e ti cambiano la serata… Magari. Altre generazioni, signora mia.

1. PJ Harvey at Ferrara sotto Le Stelle
PJ Harvey live at Ferrara sotto le Stelle
Album dell’anno, live dell’anno. Lei è una dea.


4 thoughts on “Dieci concerti che ho visto quest'anno e avreste dovuto farlo anche voi.”

  1. un paio li avrei visti volentieri ma poi, niente. gli Other Lives (il primo album era più bello ahahah) dove supportano i Radiohead? in Italia? ma non c’era Caribou?

  2. gli wombats li ho visti anche io (ma nella data dei magazzini generali a fine novembre), non mi hanno entusiasmato troppo: era la penultima del tour, e forse erano un po’ spompati… (molto più belli e divertenti i Team Me, che hanno fatto l’apertura del concerto). [di questi 10 che hai messo, io purtroppo ho visto solo gli wombats].

Rispondi