Isolation (I don't want to sit on a lemon tree)

Nelle puntate radio passate ho cercato, non so come mai ma ogni tanto ‘ste cose ti scappano e non ci si può star lì a dire che non son successe. Sappiate, anche noi si è ascoltato dei crucchi che cantavano anche se non è che si sapesse.

D’esempio, voi vi ricordate che era il 1995, noi si aveva 12 anni e in radio passavano a nastro Lemon Tree dei Fool’s Garden (e ora la passano ancora in tv per il limoncello, ma è altra roba)

Orbene, i Fool’s Garden (scemi del giardino, del resto) erano sì un gruppo sfacciatamente britpop, ma composto da persone provenienti da Pforzheim, in Germania. E quanto pare, stando a wikipedia, sono ancora in attività (e invece, ne persi le tracce)

Quelli invece che sapevamo che fossero crucchi erano i Liquido.

Electro pop ipnotico in salsa di crauti. I Liquido da Heidelberg, più nota per essere stata la culla della filosofia che del pop danzereccio e ossessivo e per essere la città che conserva la botte di vino più grande del mondo, quando pubblicano il loro primo singolo “Narcotic” non hanno assolutamente idea di cosa si sta per scatenare sulle loro teste: 700.000 pezzi venduti tra Europa, Australia, Sud Africa, Asia e Messico. Loro no, loro si sono sciolti.


Rispondi