E invece della Mazza ora c'è la gallina. Dici, come passa il tempo. Eh!

8 settembre 1996 —   pagina 47   sezione: SPETTACOLI E TV MILANO – E’ l’ ultima favola inventata dalla pubblicità per far sognare le donne. E in fondo può essere vista come la più recente e aggiornata variante del “principe azzurro”, chino ai piedi dell’ amata stavolta non per farle calzare la scarpetta ma per infilarle una calza. Velata e sexy. Le gambe della fortunata sono quelle perfette della top-model Valeria Mazza. E il maschio ai suoi piedi è nientemeno che Antonio Banderas, fascino mediterraneo e “caliente”. Gioca tutto su di lui lo spot, proponendo un nuovo, improbabile ma irresistibile modello di comportamento maschile. Presentato ieri in anteprima, lo spot è stato girato nel maggio scorso in una cascina nel Chiantishire e ha uno staff tutto cinematografico. Alla regia Giuseppe Tornatore, fotografia di Tonino Delli Colli, musica di Ennio Morricone, casa di produzione la Hollywood Gang di Gianni Nunnari e Quentin Tarantino. Tutti riuniti per fare la pubblicità al marchio “padano” Sanpellegrino, del gruppo mantovano Cps che produce qualcosa come 70 milioni di paia di calze all’ anno, settima azienda in Europa e decima nel mondo. Andrà in onda dal 29 settembre, nelle tre versioni da 45, 30 e 15 secondi. Facendo pubblicità alla pubblicità, la produzione è stata presentata come “lo spot da Oscar” e la campagna, al di là dei risultati di vendita, ha già raggiunto l’ obiettivo di far parlare molto di sé con titoli fantasiosi del tipo “Tornatore fa la calza”, “Banderas mette i collant” o “Ultimo tango nel Chianti”. Il riferimento trova giustificazione nella colonna sonora dello spot, un tango scritto da Morricone. Più che dalle gambe di Valeria, l’ erotismo è assicurato dallo sguardo travolgente di Banderas, che la stessa top-model ha confessato di aver avuto difficoltà a reggere. Ma pure il bell’ Antonio ha dovuto mettersi d’ impegno. Perché, nonostante tutto, una calza su una gamba femminile non l’ aveva mai infilata prima d’ ora. Credibile e ironico il finale: la calza s’ impiglia nel gemello della sua camicia ma, nonostante gli strappi, non si rompe. Morale, in spagnolo maccheronico: “Nuestro amor non smaglia nunca”.

 [ndF. Gianni Nunnari all’epoca era il compagno di Naomi Campbell, per dire. E Morricone aveva fatto la colonna sonora. Ora puccia il cornetto di nascosto nel cioccolato e monologa con la gallina mostrandole le fette biscottate. Manco fosse passato dopo un TSO]

0 thoughts on “E invece della Mazza ora c'è la gallina. Dici, come passa il tempo. Eh!”

  1. Ed io invece, quella serie di spot me la ricordo, hai voglia se me la ricordo…..ma non fartene una colpa di questo tuo “buco” di memoria, perchè ciò significa che sei un pò più giovincella di me……………..:(

Rispondi