Che poi è un po' come l'altro giorno quando degli irlandesi qui cercavano di hackerare il blog.

Oggi ha chiuso un’altra webzine storica italiana. Io sfrutterò l’insonnia per aggiornare Radionation e domani esce il singolo dei Muse più ci saranno ben quarantacinque minuti con le nuove canzoni dei Gaslight da Letterman.

Oggi hanno suonato i nuovi Editors. Ho visto i Portishead e un sacco di nuove cose. Domani dovrò iniziare a chiedere interviste per il frequency, capire se alcuni sponsor vogliono avermi col culo sul cemento di Rho all’HJF, sistemare i cazzacci miei.

In tutto questo pare che parlare di musica non freghi un cazzo a nessuno. Il mio report del concertone bello tondo andrà a finire su Radionation.it, con altri sotto che come al solito commenteranno. Al quotidiano, o meglio alla caposervizio in turno, non interessa perché non in target. Ad altri neppure. A me sì, perché al solito oltre a farmi vedere persone splendide che ho conosciuto girando così, mi allarga gli orizzonti. E mi fa capire che ascoltare solo i dischi in cameretta serve a un cazzo.

Ma se ci rifletti è tutto un po’ in perdita.

Il resto? Il resto si cerca di fare cose stupide, un po’ come ‘sto ip irlandese che da due-tre notti cerca di craccare la mia password del blog. Ciccio, ascoltami: se mi prendi due biglietti per Natale e Sergio io te la dico, la password. So’ ciento euri, dicaaa.


0 thoughts on “Che poi è un po' come l'altro giorno quando degli irlandesi qui cercavano di hackerare il blog.”

  1. grissino (o preferisci tonno?) ti ho scoperta da qualche giorno e non parli altro che di muse. e mortacci! :) scherzo, ci sta che stiamo tutti qui trepidanti e attendenti, dopo che l’ultimo.. meh!
    è bello leggere (e scrivere) di musica lo stesso. anche se ormai non frega più un cazzo a nessuno (e ti assicuro che c’è ancora chi alla musica ci dedica la vita e la carriera – ah povera pirla!). e che i dischi si ascoltano zitti zitti in cameretta (non parlo di vinile che poi sembro decrepita) tanto quanto saltellando ai concerti. ci vuole un po’ di tutto.
    quindi scrivi che mi piace! :) hey hey my my.

Rispondi