Tutto quello che la scienza non vi ha detto sul rock.

L’anatomia del cervello è ormai senza segreti: l’emisfero sinistro è quello che presiede alla funzione “appaia i calzini”, l’emisfero destro è quello che ti spinge a imbrattare un vagone ferroviario con graffiti di varia natura e ti autorizza a chiamarla arte. Tutto qui? Col cazzo. Il rock ha detto la sua anche su questo argomento. Questo è un documento eccezionale che un’autorevole rivista scientifica americana pubblicherà il prossimo mese.

  • Fra l’emisfero sinistro e quello destro esiste il cosiddetto Ponte di Lester Bangs che ospita i centri responsabili di una serie notevole di disfunzioni poco considerate dalla medicina moderna.
  • Primo esempio, il Nodulo di Iggy Pop presiede al cristallizzarsi della Fase Anale anche in età adulta. Si manifesta con il continuo toccarsi i genitali e nel godimento scaturito dall’emettere suoni gutturali. A volte il soggetto si masturba in pubblico ma solo quando la folla supera le 50-60 mila persone.

 

  • Il Cingolo di Jeff Buckley è responsabile dell’insaziabile desiderio di ritorno nel grembo materno. Si manifesta con la necessità improvvisa di tuffarsi anche vestiti nel primo fiume che si trova – simbolo del liquido amniotico – e ovviamente può risultare fatale.
  • Nel Corpo di Gallagher (Noel e Liam) si manifestano invece le mutazioni più interessanti di annullamento della personalità a causa della competitizione. In breve i sintomi: due fratelli mettono su un gruppo poi iniziano a tirarsi le stoviglie e a scoparsi reciprocamente le fidanzate. Il processo è reversibile ma termina soltanto con il progressivo scadere qualitativo della produzione e lo scioglimento del gruppo nell’anonimato più totale. Effetti collaterali: due pastori maremmani in luogo delle sopracciglia.
  • L’Avvallamento di Genesis P Oridge è il luogo mutageno in cui si verifica lo sviluppo dei più diffusi disturbi sessuali. A volte il soggetto si lascia crescere il seno pur mantenendo un’identità maschile. A volte si accoppia con ovini e caprini.
  • La Corteccia di J Mascis presiede invece a una parte delle funzioni vocali. Si sono verificati casi in cui alcuni musicisti hanno sviluppato la capacità di rilasciare interviste utilizzando come risposta un’infinita serie di monosillabi prefabbricati (il famoso Scazzo di Mascis) pur mantenendo intatta la capacità di esprimersi cantando.
  • Nella Scissura di MarleyTosh è stata invece riscontrata l’origine di un fenomeno diffusosi a macchia d’olio tra la popolazione caraibica. Solo la superstizione può spiegare perchè dopo di loro nessuno abbia mai più voluto diventare una star del reggae.
  • Nella Circonvoluzione di Kurt Cobain risiede invece il Genoma dell’Idiozia allo stato puro. Stando alla letteratura il soggetto di solito sposa un Cofano. Ogni mattina, vedendola struccata e strafatta di eroina, si deprime e tenta il suicidio ma viene sempre miracolosamente salvato. Il sogetto ci riprova finchè, probabilmente per sbaglio, riesce nel suo intento ma non prima di aver inciso un Unplugged. Ha ovviamente effetti letali ed è incurabile. Il suicidio funziona ottimamente come battage pubblicitario ed è di ottimo aiuto per confezionare un mito. Purtroppo ne beneficia il Cofano.
  • Il Semi-Groviglio di Philipp Glass è invece responsabile della Sindrome Truffaldina più geniale della musica: la capacità di generare in automatico una serie di accordi che, suonati da un facsimile di pianoforte, ripetuti in random e spacciati per matematiche sequenze iterative, portano alla nascita dell’etichetta “avanguardia”. Ovviamente il soggetto, che nel frattempo ha messo su casa alle Bahamas e manda in tour al suo posto un elettricista di Boston, non è assolutamente cosciente del concetto di truffa e si fa chiamare Maestro.
  • Il Nucleo di Roger Daltrey ospita invece la Patologia da Giorno della Marmotta che non dà pace al paziente e lo costringe a sciogliere e a riformare la band allo scopo di ripartire continuamente da capo. Finchè i fans ovviamente non capiscono più un cazzo.
  • Particolarmente attuale e diffusa la Sindrome di Jason Molina, che si estrinseca con l’attitudine a cambiare continuamente identità e nome forse per mancanza di autostima, paura del confronto o (non è ancora chiaro) per puro divertimento. Ne esiste anche una variante particolarmente depressa ed è il frutto del collasso del Nucleo di Will Oldham.
  • Nel Ventricolo di Nick Drake è stata identificata una degenerazione delle sinapsi che porta alla Sindrome del Piccolo Chimico, in cui il soggetto tende a mischiare pillole di vario tipo e a sperimentarle in grande quantità prima di addormentarsi. Molto pericolosa ma porta inevitabili benefici postumi sulle vendite.
  • Nelle vicinanze del Tronco di Bono ha sede invece il neurone responsabile della Mania di Grandezza detta anche Elefantiasi da Palco già analizzata negli Anni ’80 nel celebre trattato “Pink Floyd, dietro le luci niente”.
  • Il Bulbo di Springsteen ospita invece il Morbo di D’Alema, malattia diffusasi negli ultimi decenni anche nel mondo della politica. Curiosa la sintomatologia: pur divenuto miliardario sfondato, in apparenza il paziente si ostina a difendere la causa del proletariato. Con scarsa credibilità.
  • Una malformazione genetica del Lobo di Julian Cope è causa invece di imbarazzanti situazioni visionarie che portano il soggetto a vedere l’imminente fine del mondo, a circondarsi di costosi giocattoli degli Anni 50, farsi fotografare nudo con un guscio di tartaruga sulla schiena e a portare i figli in campeggio tra i menhir di Stonehenge. La Variante Robyn Hitchcock è causa di visioni ancor più terrificanti, al limite del rovesciamento della realtà, esemplarmente descritte nel pezzo “Mangiato dalla sua stessa cena”.
  • Il Peduncolo di David Byrne presiede invece alle funzionalità complementari snobismo/desiderio di fuga. La sintomatologia classica è il progressivo allontanamento dalla propria cultura nativa e dalla geografia di residenza. Si evolve con un’intensa attività agiografica che finisce per innalzare allo stato di genio di musicisti di aree calde, esotiche e possibilmente povere, che comunque nessuno caga più minimamente nella nazione di appartenenza. Negli Stati Uniti è stata battezzata Riciclaggio. In Italia se ne hanno tracce in Sicilia grazie al professor Battiato che ha studiato e curato se stesso, con scarsi risultati.

Rispondi