Parma, Città Capofila XX Giornata Europea della Cultura Ebraica – Domenica 15 settembre 2019

Torna domenica 15 settembre 2019 la Giornata Europea della Cultura Ebraica, la manifestazione che invita a conoscere e approfondire storia, cultura e tradizioni ebraiche.
“Città Capofila”, il luogo dove si inaugurano ufficialmente gli eventi, sarà quest’anno Parma, dove risiede una comunità ebraica le cui origini risalgono al XIV secolo.

L’apertura ufficiale della Giornata avrà luogo domenica 15 settembre alle ore 10.00 nella cornice della Biblioteca Palatina (Piazza della Pilotta, 3), alla presenza delle Autorità.
Nella Biblioteca Palatina è conservata una delle più importanti collezioni a livello mondiale di antichi manoscritti e libri a stampa ebraici, il fondo De Rossi, tra Bibbie miniate, testi e commentari rabbinici, trattati di filosofia e di medicina. I pezzi più importanti saranno esposti al pubblico in occasione della Giornata.

Alle 11.30 ci si sposta nella Sinagoga di Parma (Vicolo Cervi, 4), dove si terrà una cerimonia per il rientro di un “Sefer Torah”, un prezioso Rotolo della Legge settecentesco, restaurato da Rav Amedeo Spagnoletto.

La Giornata prosegue alle 16.00 nella vicina Soragna, dove è presente il Museo ebraico “Fausto Levi” (Via Camillo Benso Conte di Cavour, 43), un piccolo, suggestivo gioiello tra gli itinerari ebraici di questa parte d’Italia.
Qui avrà luogo l’apertura al pubblico e la visita guidata a cura di Roberta Tonnarelli, Conservatrice del museo.
A seguire, intrattenimento musicale con il cantautore Alex Ezra Fornari, il polistrumentista Rocco Rosignoli, la pianista Miriam Di Pasquale.
Informazioni complete sul sito del museo: http://www.museoebraicosoragna.net 

La Giornata si chiude a Parma, al Teatro Farnese (Piazza della Pilotta), alle ore 21.00, con il recital “L’albero dei sogni”, con musiche originali composte dal M° Riccardo Joshua Moretti, compositore nonché presidente della Comunità Ebraica di Parma; le coreografie dello spettacolo sono di Valerio Longo per i ballerini del Balletto di Roma Paolo Barbonaglia e Giulia Strambini.
Il balletto di ispira al titolo della Giornata: “I sogni, una scala verso il cielo”, che richiama un noto episodio della Genesi che ha per protagonista il patriarca Giacobbe.
Ne “L’Albero dei sogni” musica e danza attivano un immaginario fatto di visioni, capace di condurre lo spettatore al senso profondo di un’universalità impressa nella mente e nell’anima dell’essere umano.
Per il recital al Teatro Farnese la prenotazione è obbligatoria, scrivendo all’email: prenotazioni@museoebraicosoragna.net o sul sito: www.parmaoperart.com

Tutti gli eventi, e concerti, sono ad ingresso libero e gratuito, fino ad esaurimento posti.

La Giornata Europea della Cultura Ebraica gode del Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani. E’ inoltre riconosciuta dal Consiglio d’Europa.

Quest’anno aderiscono alla Giornata Europea della Cultura Ebraica ottantotto località in Italia, dove avranno luogo centinaia di eventi, tra visite guidate a sinagoghe, musei e quartieri ebraici, concerti, incontri d’autore, spettacoli teatrali, degustazioni kasher e iniziative per i più piccoli.

A livello europeo, la manifestazione è coordinata dall’AEPJ – The European Association for the Preservation and Promotion of Jewish Culture and Heritage. I programmi dei singoli Paesi sono consultabili sul sito www.jewisheritage.org

Ulteriori materiali sono disponibili sul sito www.ucei.it/giornatadellacultura


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.