Ora capisco cosa è la Quaresima.

Nei prossimi 40 giorni vado ad approcciarmi a preparare un esame che insomma, o passo o passo, oppure passo e che devo passare con 24 allo scritto per accedere all’orale e sperare che Iddio faccia in modo che anche i Veronesi mi amino, specie quelli che hanno una cattedra a medicina.
E come dire, lo scenario che si delinea va ad essere affascinante quanto un giro turistico nella cascina di Stevanin.

Tipo, io nei prossimi 40 giorni preparerò piani d’attacco ad una materia d’esame che neppure nel D-Day in Normandia se lo progettarono così. Dunque, il peggio non è solo lo studiare ma che lo farò con una collega che:
a) fuma le Lucky Strike (odiose, non mi piacciono)
b) beve più caffè di me
c) quando siamo a casa sua guarda Vivere, Beautiful, Centovetrine e si finisce a fare col gineceo coinquilinifero discorsi sulla futura prole e loro educazione [oggi stavo per dire che avrei volentieri diseredato un mio eventuale discendente qualora avesse scelto legge per innata antipatia maturata verso gli avvocati di fronte a una che studia quella materia… son cose], roba che io a tutti ‘sti estrogeni non sono abituata e prima o poi sbrocco e farò discorsi da donna e io non ci sono abituata.
d) ha la mamma, argentina, che la chiama circa ogni due ore e mezza.

Dove sono i chiodi?

0 thoughts on “Ora capisco cosa è la Quaresima.”

  1. Dieci esamini con i chiodini vanno a inchiodare la Fran?

    Comunque spera che quel giorno il tempo sia buono così hai il supporto aereo, almeno tu -.-

  2. ommamma mia fran. posso mandarti messaggini di consolazione mentre ti costringono alla maratona telenovistica, di più non posso fare.

  3. Sabota il televisore e getta in un sol colpo cellulare e Lucky Strike ;-D

    E sopratutto fagli capire che sei stata tu senza dargliene le prove. Il tempo di disintossicarsi e ti amerà…

    Ciao

Rispondi