Aria di primavera per le città inglesi

Conosciuta come la stagione della nuova vita, giornate più soleggiate e una rinnovata identità, la primavera sta arrivando e segnerà anche un ritorno attivo per molte città della Gran Bretagna. Quest’anno, il numero di viaggiatori che decideranno di visitare la Gran Bretagna è destinato ad aumentare. Sono in arrivo una serie di nuove interessanti aperture e le tendenze innovative nel settore dell’ospitalità, sempre più evidenti; la prossima stagione sarà quella che supporterà il tanto atteso “bentornato” dei viaggiatori internazionali in Gran Bretagna.

 

Entro l’estate, si prevede che circa la metà del volume di visitatori inbound pre-COVID sarà tornato in Gran Bretagna, con l’inizio di febbraio che ha già segnato il momento migliore per le prenotazioni di voli inbound dall’inizio della pandemia. In linea con le previsioni positive, le pubblicazioni nazionali hanno pubblicato molte anticipazioni su hotel attesissimi, nuove esperienze coinvolgenti per i visitatori e annunci di progetti entusiasmanti, ciascuno a sostegno di una nuova ritrovata giovinezza dei viaggi in Gran Bretagna. Si parla, per esempio, dell’apertura del Raffles London at the OWO, il primo Raffles in assoluto in Gran Bretagna e in Europa. Oltre a questo, si racconta del tour ufficiale degli studi di Game of Thrones e dell’esperienza interattiva che si potrà vivere in Irlanda del Nord, oltre che del Castlefield Viaduct Highline Park di Manchester.

 

Tra gli eventi da ricordare, ci sono delle date imperdibili nel calendario 2022 della Gran Bretagna:  stiamo parlando del Queen’s Platinum Jubilee e tutte le celebrazioni correlate che si svolgeranno a giugno, i Commonwealth Games che si terranno a Birmingham alla fine dell’estate e UNBOXED che si mostrerà in varie sedi in tutta l’Inghilterra, Irlanda del Nord, Scozia, Galles e online da marzo a ottobre. Oltre al settore di viaggi e vacanze di piacere, anche il calendario dei viaggi d’affari tornerà al completo dopo essere stato duramente colpito dalle restrizioni. Il recente feedback positivo di eventi come l’Expo 2020 di Dubai ha aumentato la fiducia nei viaggi d’affari e ha contribuito a vittorie entusiasmanti come l’annuncio di Manchester che ospiterà One Young World.

 

Da quanto evidenziato, è chiaro che la ripresa delle città sia in pieno svolgimento e che la primavera e il sole, che ha appena iniziato a scaldare la Gran Bretagna, inviteranno i turisti a godere dei grandi spazi aperti. Il popolare festival annuale dei fiori Belgravia in Bloom tornerà nelle graziose strade di Londra. Il tema di quest’anno sarà “Splendidamente britannico” (Beautifully British) e trasformerà Belgravia con spettacolari esposizioni floreali, installazioni ed esperienze di vario genere. Più a nord, il nuovo The Locationist Tour a Manchester, Birmingham e Liverpool guiderà i visitatori in alcuni dei luoghi principali delle città, incluse location cinematografiche viste in Batman, Captain America e Mission Impossible. Infine, i viaggiatori più attivi potranno prendere d’assalto i corsi d’acqua delle città con lo stand up paddle boarding: ecco la sfida perfetta per vedere l’altro lato della Gran Bretagna. Original Wild a Bath accoglie persino i simpatici amici a quattro zampe.

 

La primavera porta anche una nuova ventata di creatività e quest’anno ci saranno molti eventi temporanei, mostre e gallerie pronte a spuntare come i fiori di campo per mostrare il lato fantasioso e innovativo della Gran Bretagna. Da fine marzo in poi, il primo museo dedicato LGBTQ+ della Gran Bretagna, Queer Britain, aprirà a Kings Cross con spazi esplorativi e celebrativi; International Slavery Museum di Liverpool avrà uno spazio pop up per condividere la propria risposta creativa con la città e per raccontare il suo ruolo nella storia della schiavitù; Infine, ci sarà l’apertura della BoxHall sul Welshback Waterfront di Bristol, piena di ristoranti indipendenti, chioschi di street food, musica dal vivo ed eventi.

 

Infine, una recente ricerca sugli intenditori britannici ha dimostrato che i desideri più forti sono vivere le grandi città, oltre a vagare per tipologie di luoghi diverse (3). Ciò è sicuramente supportato da ottimi trasporti regionali e nuove iniziative come il nuovo sito Web internazionale di LNER, dove vengono raccontati in molto molto facile e comprensibile gli itinerari che coprono più città, oltre altre ricche esperienze da fare. Le diverse e dinamiche aperture della prossima stagione offriranno ai viaggiatori internazionali il meglio della Gran Bretagna.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.