Bacheche.

[disclaimer: non vi incazzate se appartenete a una delle tre facoltà sottocitate]

a) bacheca di Farmacia: a destra le offerte di posti letto, razionalmente raggruppate per zona e con le indicazioni sui servizi, oneri e onori dell’offerta. A sinistra, in zona fotocopiatrici, le offerte dei libri. Prezzo, edizione, fotocopiatura o meno, presenza o meno di sottolineature o appunti, foglietti staccabili per prendere il numero e cercare l’offerente. Il foglietto lo attacchi lì e dura un semestre. Se cade lo riattaccano.

b) bacheca di Medicina: anzitutto esistono zone random. Trovi misto a “cerco disperatamente libro di Fisiologia usato a prezzo ragionevole, chiamare ad ogni ora” cose come “vendo panda anno 1989 color rosso porpora revisionata. Notevole impianto stereo”. Nessuno preforma i biglietti col numero di telefono del venditore così devi trovare un pezzo di carta su cui scrivertelo. Trovi 40 libri di una materia, ma zero di un altra. In compenso sai benissimo che “Giuseppe riparazioni cicli e motocicli è aperto con orario continuato” e che i “nuovi camici in fibra di cotone costano per gli studenti solo 32 euro”. Gli annunci immobiliari li trovi sul pavimento [ma sono del tipo: “posto letto fronte ospedale a 200 euro, solo settimana corta, bagno in comune con 8 persone”]

c) bacheca di Economia: zona in alto a destra di vendita dei libri. Con le scritte piiiiiccole, quasi a vergognarsi. Però sotto troneggia la serata latino-americana, le riduzioni del dadaumpa, il manifesto del corso “Come parlare in pubblico”, la sfilza di foglietti dove si prevede la vendita di pc, hd, stampanti, autoradio, lettori cd, dvd, bici, motorini, richieste di lavoro e offerte di dispense su come si fanno i tortellini o la parmigiana.

[on air: Renato Zero- Mi vendo]


0 thoughts on “Bacheche.”

  1. Per un momento ho temuto che ti candidassi pure tu come geisha di Rigagnolo!^___^
    Sulla bacheca…alla mia facolta manco ce l’abbiamo la bacheca -_-;Avevamo una lavagnetta nell’aula studio,ma ora non abbiamo piu’ l’aula studio…
    JunoLoire

  2. Foglietto all’entrata del bar studenti università di bologna: “Vuoi una bici? Grida MArio nell’androne del bar?”
    Grido Mario e Mario arriva sul serio e mi propone il suo campionario. john

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.