E ora il Conclave.

È una cosa che mi preoccupa come le elezioni negli Usa. Ora quello su cui punto è un papa giovane, che svincoli l’ottusità ecclesiastica sugli ultimi temi non più toccati negli ultimi dieci anni di pontificato, più una via crucis che un pontificato. Mi piacerebbe l’arcivescovo di Vienna, ma credo che l’aver dichiarato, tra le altre cose, che a volte l’aborto può essere legittimato non giochi a suo favore visto che chi vota è un gruppo di non-giovani che spera che chi sarà eletto sarà pronto ad assecondare le sue richieste.
Andare a fare il papa, mestiere di certo non aperto a tutti, dopo una personalità ingombrante come Giovanni Paolo II è una cosa che non auguro a nessuno. Un po’ come se morissero o quando sono morti altri grandi dell’ultimo secolo. Sostituirli, nell’immaginario collettivo, è dura.
 
Quello che mi ha sempre colpito i questo papa è stata la sopportazione del dolore. Per una che ha preso due volte l’olio degli infermi ed ha avuto i due nonni che hanno sofferto quanto lui nei mesi antecedenti la morte è una cosa che mi provoca un’immediata empatia, al di là della fede che ognuno può o meno avere. Ma quella è un fatto privato e personale. Però è una notizia che mi ha toccato, sebbene inevitabile alla luce del quadro clinico, davvero inumano, degli ultimi tempi.
Sentire la notizia però in una Monaco cattolica, scrivendo un post da un internet cafè vicino al duomo è una cosa che ti costringe a guardare e a capire ancora meglio il perchè si voglia essere medici.
 
Ora però, e lo dico da cattolica-credente-allergicaalclero, basta con questo finto perbenismo e i lutti prolungati perchè:
a) se si è cattolici si crede alla vita eterna e lui arrivato di là sta meglio di noi qua
b) al papa giravano i maroni per non poter parlare, figuriamoci se ci fosse stata gente a piangere e (fingere di essere contrita).
 

0 thoughts on “E ora il Conclave.”

  1. temo che andrà peggio delle primarie americane…

    molto peggio.

    (per il resto un po di bacini :* che è tanto che non ci si sente… su irc sei sparita.)

  2. Sara’ dura.

    Nel frattempo, qui Roma e’ un casino, e’ pieno di gente. E non posso fare a meno di pensare a quanta gente (magari non tutta, ma molta di quella che ora e’ per strada) a quel Papa voleva proprio bene…

    St0rM

  3. Triffo, ho da fare :(

    Storm: è dura davvero. Il dopo e l’adesso.. non so più cosa dire.

    Nikee: vedevo su Liberation che si inizia a parlare di successori. Dio ci scampi da Ratzinger…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.