Progetto bolla.

Andando a zonzo per Parma si trovano applicate qua e là su cartelloni pubblicitari (seguiranno, spero, foto) si trovano applicate delle bolle vicino ai visi e ai volti dei fotografati. Le bolle non sono nient’altro che le gloriose nuvolette dei fumetti.
Il progetto è questo qui.
 
Una volta attaccati ai manifesti pubblicitari, questi adesivi trasformano il monologo delle aziende in un dialogo aperto. Incoraggiano la gente a dire la loro, a riempire il balloon con qualsiasi forma di auto-espressione libera dalla censura.

Piu’ balloon in giro = più spazi liberati
Più spazi = più condivisione dei pensieri e delle idee personali
Più condivisione = più reazione a quello che sta succedendo

Nella foto: Una "bolla" nella cabina telefonica di fronte al palazzetto dello sport Raschi di Parma.
 

0 thoughts on “Progetto bolla.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.