Blog action day.

Ansomma, oggi è il blog action day, e io dovrei sensibilizzarvi su una tematica ambientale.

[su, ovvìa, non ridete]

Io non è che ci ho grandi cose da dire, però posso dirvi quello che faccio io e fungere tipo da testimonial. Io se ci sono due cose che faccio queste sono la raccolta differenziata e girare in bici.
Ora, da quando mi hanno allontanato i cassonetti per la differenziata la uno la vedo un po’ male, ma tipo il materiale pubbl… gli appunt… ehm, la carta in esubero arrivo sempre a buttarla negli appositi contenitori, vah.
Oppure in bici. Ah, come è bello girare in bici. Principalmente è bello perché la noja del parcheggio non l’hai più. Certo, hai in alcune città quel piccolissimo inconveniente che non sai dove metter la bici, ché te la ciulano, oppure che il tuo paese ha salite del 30%, oppure che la gente mica ci sa camminare se ci sei anche te in bici sulla strada e quindi ti odian tutti, e non è bello. E poi dopo uno ci resta sull’asfalto e non per diletto. E quindi uno la bici non la prende perché ci ha tutti sti casini, sennò immagina che bello girare tutti in bici a Milano, eh?
Ci sono delle controindicazioni? Beh. Poi tipo ieri c’era un bel servizio a Report su Groningen e facevano vedere che lì anche se città universitaria il traffico mica c’è. Che se sei in bici hai determinate precedenze, e che ci sono ‘sti parcheggi grandissimi che per trovare la tua bici lì in stazione devi tirar giù tutto il calendario. Ma loro poi dopo stan bene. Ma da noi, guarda qui per esempio Parma, mica si sta benissimo come da loro. Beati eh.

0 thoughts on “Blog action day.”

  1. In un certo senso, anch’io contribuisco alla salvaguardia dell’ambiente, perchè mi sposto utilizzando esclusivamente le mie gambe o altrimenti il treno o l’autobus.

Rispondi