La Bruni dopo Marin e Materazzi.

Voi non capite ma la nostra quasi-connazionale Bruni Carla, ecs modella e ora cantante dalle radici gianduiotte ci ha un po’ tolto le pive dal sacco.
Infatti a Eurodisney (posto dove ormai ci vanno un po’ tutti. Stare un mese a letto mi ha fatto vedere servizi da Cucuzza e dalla Balivo di chiunque uscito dall’isoladeifamosi, tipo Coco, con famiglia e amici lì a Eurodisney. Quindi che ne so, non è che mi hai detto che li hai visti all’Opera) dice che siano stati visti lì mano-manina e casualmente hanno avuto intorno più fotografi che giapponesi avanti al colosseo.

No perché dopo che Marin s’è mollato con la Manadou io qua i rapporti coi transalpini li vedevo più scomodi più di quanto non siano di solito.
Cheppoi, l’autore mi ha segnalato (BAMBINI ATTENZIONE, c’è una donna ignuda) le foto della Manadou in pose artistiche come che ne so, il calendario di Dippiùtv, e io non lo so qua, dove si andrà a finire.
C’è il video?
Ma allora, Marin, se le ha dato della zoccola… quanto sa?

Ché almeno con la Bruni, che parla più giustamente francese della Bellucci, mezza bella figura ci facciamo.
[che, in fin dei conti, che differenza c’è tra la Tulliani-Fini e Sarkozy-Bruni? Nessuna, anche Gaucci è un filosofo, in fondo]
Dicevo, però la Bruni e Sarkò ci hanno ste famiglie allargate. Prima la Carla conviveva con Jean-Paul Enthoven, e poi si attaccò come una cozza al figliolo di esso, che dovette lasciare la figliola di Bernard Henri-Levy, altro filosofo (poi visto con la ex moglie di Sarkò, anche essa prima sposata a un amico del presidente, etc etc).
Su, chi si somiglia si piglia, dicasi.

0 thoughts on “La Bruni dopo Marin e Materazzi.”

  1. la manodù è meglio in pubblico che in privato. è vero, pare un trans.

    io preferisco pellegrini e filippi.

    sulle foto, mi son domandato quanto dev’essere disagevole farsi un tatuaggio tra inguine e pube :s

Rispondi