Le cose non vanno mai come credi.

Ieri sera mi son divertita un cifro.
Sono ancora stanca, anche perché ormai mi stanco per un nonnulla. Che tristezza. E la mia voce secondo il co-conduttore è anche ben diversa da tempo fa. Sapete come è, son minata dappertutto. Tra la mia fitness e quella di Mikebongiorno stravince quest’ultimo, io infatti dopo il primo chilometro a piedi rantolo e dopo la radio di ieri sera stanotte ho avuto 39 di febbre e vedevo anche Tony Santagata cantare assieme a Rodesindro e a Jimmy Fontana.
Son traumi.
Ringrazio la dozzina di persone collegate, Andrea che ha tentato di collegarsi con noi ma il sistema non ha retto (in compenso ora so un aneddoto segretissimo della sua vita famigliare che non divulgherò). Voi però dovevate sentire i fuorionda: bellissimi. Non facevo così tante risate da eoni. Moccoli sparati a caso e domande su "vai tu? vado io? sì, ma checcazzo dico. Non lo sai tu, non lo so io."
Son cosissime.
Approposito, non so quando si replicherà, ma vi avvertiremo. La mancanza di mezzi tecnici si fa sentire. Pace eh. Si tenta di ogni.

Ah, volevo dirvi. Su mia proposta, Gianluca mi ha passato lo scettro di direttore artistico (lol) di Radionation. Quindi io, coadiuvata sempre dal socio, vorremmo rimettere in piedi un palinsesto decente. Quindi, ok che siamo uni e trini, però ci serve gente di buona volontà e buone idee disposta a fare ore di radiofonia. Anche per un impegno quindicinale. Per la parte tecnica e il resto poi vi assistiamo noi (Gianlù, poi si diceva anni fa di fare anche una pagina coi conduttori e trasmissioni… ecco, appena siam pronti puoi fare qualcosa? Grazieee)

Per chi volesse i (vari) podcast son di qua.
Petali di rose agli ascoltatori fedelissimi.

0 thoughts on “Le cose non vanno mai come credi.”

  1. ho fatto molta radio, con vari esiti. la cosa migliore rimane il fuorionda ascoltato in tutta la provincia una domenica pomeriggio: un vaffanculo in diretta al collega che mi aveva tolto la linea per dire una minchiata. che noi eravamo fini, si sappia :p

  2. noi avremmo “non è macchiaradio” con marileda, ma è un appuntamento non fisso..

    idem per “all’improvviso uno sw4n” che farò partire settimana prossima…

    Diciamo che la filosofia è allacciarmi alla frequenza di radionation che trovo libera… :D

  3. Una ciospa eh, già c’è Gianluca a far così, ma lui è il capo e può.

    Calcola che se mi scombini i palinsesti giungo in terronia e ti faccio un’ispezione alla prostata senza onguenti…

  4. e ma con gianluca ho parlato pure io dieci giorni fa! :D

    Vediamo di tener su una bozza dei palinsesti. Per “all’improvviso uno sw4n” io partirò tutti i venerdì dalle 12 alle 14 circa. L’incognita è “non è macchiaradio”. Così come, ci ho già parlato, “casa stefigno” è decisamente imprevedibile e come orari, e come durata e come giorno. :)

  5. Uno ce l’hai sicuro: più di cinque ore da solo…senza fermarmi mai, senza la musica e senza argomentazioni logiche..tutto così. Canaletto ustream privato mio con picchi di 42 viewers.

    Plasmami a tua forma e misura.

    I’m here.

    tuo devoto.

  6. Mannaggiattè, avvisare no?

    Se si possono fare trasmissioni in differita forse ma forse impiego un po’ del mio tempo dis-occupato (scuoiare chiuaua per sport pare sia diventato crudele, che bigottismo).

    Saluti, l’artista tuttora noto come mytwocents

Rispondi