Per me i punti dovevano essere sessanta.

Lo juventino è così, non è che gioisce (ehm) per la vittoria conquistata, ma lì cavilloso va a guardare cosa non è andato. A Empoli, cazzo, son mancati due punti.
Per il resto qui si quota abbestia Camillo.
Alcuni interisti niusgruppari già si cagano in mano (perdonate la finesse) pensando che l’ultima è Parma-Inter. Casa Cuper. Per dire eh.
[disquisizioni tecniche verranno fatte quando ci sarà serenità, per ora il lato tifoso che c’è in me sta urlando tra i neuroni come Grosso ai mondiali. Perdonatemi]

0 thoughts on “Per me i punti dovevano essere sessanta.”

  1. commento da settore:

    “Hanno cominciato ad aiutare la Roma. Nella partita Sampdoria Cagliari è stato ammonito il giocatore Conti, per un fatto inesistente. Questo vuol dire che alla prossima partita Cagliari Roma Conti non ci sarà perchè squalificato. Il vantaggio per la Roma è evidente.”

    Ahahahahaa, la stessa roma a cui oggi hanno espulso Perrotta e

    ammonito De Rossi che era in diffida? Sono Ridicoli, con la R

    maiuscola.

  2. sottoscrivo.

    e c’è goduria a batterli in fuorigioco, come ai bei tempi :p

    ma sai che anch’io ho pensato: cazzo, erano 60? anzi, 61 contando quello regalato alla fiorentina (per andar larghi, stavamo vincendo)…

    cmq avendo sky a casa del padre interista non è che ho esultato sguaiatamente, eh. perchè sky potrebbe tornarmi comodo ;)

  3. Ed io sono con te, non fosse perchè i bianconeri hanno permesso alla mia Roma di rimontare qualche punticino (-4)…

    P.S.: qualche domenica fa, a casa dei miei zii, tutti rigorosamente di fede juventina, uno di loro ha dichiarato spudoratamente che sarebbe disposto finanche a scendere in strada a sventolare la bandiera giallorossa in caso di esito finale di campionato favorevole a quest’ultima…….

Rispondi