Allaaaaaaarmi.

Quanto pare oggi è arrivato il contingente che nella novella Beirut della Foodvalleypadana ci darà sicurezza e placidità soprattutto per noi giovini donnine inermi che giriamo qui per queste zone pericolose che si chiamano Borghi, Stazione, via Trento.

Ah beh, io mi son sempre più cagata in mano a girare a Chianciano non nell’orario di punta della passeggiatina del termalista anziano, vedete voi.
Sarà anche che il mio simpatico fisico da bibendum-michelin mi ha sempre fatto percepire la sicurezza parmigiana maggiore di quella di mmm non so… Milano? Viterbo? Montalto di Castro?
Per dire eh.
L’unico posto dove mi cago meno sotto, a girare, di Parma è Budapest.

Avrò una percezione della sicurezza sbagliata.
Ma insomma, oltre ai vigili quelli che vedono un Bonsu e lo scambiano per un pericoloso criminale (neppure gli spacciatori si picchiano, su. O almeno il mio vicino non lo avete toccato neppure mai con una piantina) già vedo questi baldi giovani, soldati di tutta esperienza diceva la gazzettadiparma che si sono fatti le ossa in Afghanistan e a Piacenza (beh, Piacenza, ovvio, il Bronx della Pianurapadana) che in assetto da guerra forniranno informazioni agli anziani in bici e anche le toppe se bucano le ruote, taniche di benzina alle auto della municipale che sono a secco, controlleranno la pressione alle ruote delle bici al bikesharing, ti pattuglieranno se tiri fuori il pistulino per mingere alla Pilotta e metteranno i loro zaini a copertura delle buche nel manto stradale affinché l’onesto cittadino non rischi la sua vita.

Minchia, ci voleva proprio.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.