Una volta esisteva la ramazza.

In questo momento c’è un coso che sta girando con le spazzole sottocasa facendo una sorta di lavaggio strade. Con il cielo che è grigio.

Pomeriggio spostavano le foglie con quella specie di maxiphon a zainetto che ogni tanto il tizio riboccava con la nafta.
Pensare che una volta esisteva l’anziano con la scopa di saggina, che ti metteva un po’ ansia perché te la misurava sul groppone, però almeno era a emissioni zero, maiala ladra.


0 thoughts on “Una volta esisteva la ramazza.”

  1. Eggià. E pensare che per le cose col motore a benzina si potrebbe usare l'alcool, e per quelle diesel l'olio di colza. Che inquinano è vero, ma di meno. E invece non si può, perchè se ti sgamano finisci anche in galera perchè non paghi le accise.

    Cioè vai in galera perchè inquini di meno.

    Io non capisco…

    Silvia

Rispondi