Io ieri seriamente ho (quasi) pianto.

Sono felice che abbiate sorriso, esultato, pianto, cantato, urlato per me e con me.
Per me nessun colore avrà tinte più forti del bianco e nero.
Avete realizzato il mio sogno. Più di ogni altra cosa, oggi riesco soltanto a dirvi: GRAZIE.

Un ventennio con Alessandro del Piero nella mia Juve e ieri era l’ultimo giorno. Non so esattamente che cosa pensare e che cosa provo: commozione, gratitudine, rosicamento perché doveva finire con ieri e come ieri. Ma purtroppo non sarà così. Non so cosa pensare per l’ennesima volta di scelte dirigenziali della squadra che amo che vanno contro quel che pensa il mio cuore (l’unica cosa che condivisi fu il vendere Zidane dopo che mi aveva fatto dannare un’intera stagione *a quella cifra*)

Per il resto non so, Alex doveva rimanere con noi. Lui è la Juve.


Rispondi