#mettiamocelointesta

Oggi vi parlo della nuova iniziativa di UNHCR.

Mettiamocelo in testa è una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi che parte da un presupposto reale: solo l’istruzione può salvare la vita e il futuro di un bambino rifugiato. Come emerge dal rapporto dell’UNHCR Left Behind al mondo ci sono circa 3,5 milioni di bambini rifugiati che non hanno la possibilità di andare a scuolaEcco perché per il secondo anno consecutivo ci proponiamo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’istruzione per la sopravvivenza e il futuro di milioni di bambini rifugiati e di raccogliere fondi per garantire loro accesso a un’istruzione di qualità.

 

Dal 14 al 18 gennaio si può contribuire a #mettiamocelointesta inviando un SMS al numero solidale 45516. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, Coop Voce e Tiscali; sarà di 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT e Convergenze, di 10 euro per Vodafone, di 5 e 10 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45516 da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

 

I fondi raccolti andranno a sostenere il progetto avviato nel 2012 dall’UNHCR, Educate a Child, un innovativo programma di istruzione presente in 12 paesi: Siria, Iran, Ciad, Pakistan, Yemen, Etiopia, Malesia, Kenia, Uganda, Ruanda, Sud Sudan, Sudan. In cinque anni questo progetto ha garantito accesso all’istruzione a 1 milione di bambini rifugiati e sostegno economico diretto a 76 mila bambini provenienti da famiglie vulnerabili. Inoltre, dall’inizio del programma sono state costruite e ristrutturate 210 scuole in 12 paesi e sono state realizzate e ristrutturate 3.133 classi.

Maggiori info sul progetto le potete trovare all’indirizzo https://mettiamocelointesta.it/


Rispondi