Esiste la solidarietà femminile?

Quanto sono stronze le colleghe nel momento del bisogno?

«Simo…»
«Sì?»
«Ehm, pensavo… non è che tu mi potresti coprire due-tre ore all’Epifania… nel senso… dalle 13 alle 15:30… ma anche dalle 14 alle 15:30 eh.»
«No, dai.. devo uscire col mio moroso…»
«Ma via dai, stai qui.. poi io ti faccio la serata almeno le cosette col tuo moroso le fai comodamente..»
«Eh, perchè te che c’hai?»
«Il gomito che fa contatto col piede.»
«EEEH?»
«Dah, bon… lasciamo perdere…»

Porca BIIIIIIIIIIIIIIIIIIIP, ma dico io. BIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIP. Maremma caustica. Ma ‘sta BIIIIIIIIIIIP, la prossima volta che le serve un favore te lo dico io dove glielo metto il favore eh…
Maremma calcistica.
Però ce la dovrei fare a vedere qualcosa al Tardini. Se vedete un ciclista che fa i 49 km/h come un velocista in centro domani sappiate che sono io…

[on air: The Rasmus – In the shadows]


0 thoughts on “Esiste la solidarietà femminile?”

  1. Ciao carissima
    (mi permetto di prendermi confidenze…)
    il tuo blog mi ha “rapita”, hai 1000000 cose dentro e le descrivi in modo “accattivante”. Soprattutto mi piace il post relativo ai blog e a come i blog sono visti dall’esterno….
    lavori a Parma?
    Piacerebbe anche a me essere là, il mio ragazzo ci lavora, …avvicinarsi sarebbe un bel traguardo…ora ho mandato diversi cv…chissà…
    adesso ti saluto…e ti linko….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.