Digitale terrestre.

Causa gloriosa caduta sul campo dopo decennale servizio del mio tv color quattordici pollici marca Rex, recatami presso la catena di grande distribuzione dal marchio Mediaworld, compravo il televisore stesse caratteristiche ma perdippiù con il televideo della marca Roadstar. Settantanove euro.
 
Giratami alla mia sinistra, dopo piccola fitta dei muscoli del collo causa umidità nell’aria che ti fa sentire gli acciacchi e spifferi presi in bicicletta (perchè la mattina ti scordasti la sciarpa, ahitè), accorgomi che allo stesso prezzo c’è una simil scatoletta per le aringhe.
Poso il cartone. Non calibro bene la posatura e centro l’alluce.
Sul cartellino c’era scritto:
"OFFERTA! – 70 euri di contributo statale, sconto cazziemazzi bla bla bla…. il tuo decoder digitale terrestre a SOLI 79 euro!"
 
Mecojoni.
 
Cioè, una cosa che per me diventerà obbigatoria…. una cosa che mi obbligano ad avere se io, italiota medio, voglio vedermi chessò… Fede e Bonolis… Me la fai pagare più di un tv color?
Eh, ma ha taaaaaaaaanti servizi integrativi!
Cosa mi fa, la pasta? Mi pulisce il pavimento mentre io guardo Grissom e mi parcheggia la macchina mentre guardo Squadra Speciale Cobra 11?
 
Oh, meno male che per il 2006 è saltato il passaggio al Digitale Terrestre. [io appena scatta l’obbligo passo a Sky. Ma non voglio Gattuso sulle spalle o Travolta che mi occupa il cesso la mattina, eh…]

0 thoughts on “Digitale terrestre.”

  1. Ciao Fran!!Perfettamente in linea con la tua idea di digitale terrestre!!

    Pressochè una fregatura, inoltre mi è stato detto (ma non so se sia una leggenda metropolitana) che si deve allacciare anche alla linea telefonica per funzionare. Mecojoni!!

    Comunque la mia avventura triestina è già iniziata da un paio di mesi. Giusto per non complicarmi troppo l’esistenza vivo a metà fra Parma (4 gg con lavoro, tanto pè campà) e Trieste (3 giorni, dodici ore di treno e 12 di lezione) Per godermela sono costretta a gozzovigliare la sera!!!!

  2. In se la tecnologia digitale terrestre non è male visto che la digitalizzazione del segnale permette di superare le ristrettezze del sistema di trasmissione via etere.Si liberano frequenze, si apre il mercato ad altri competitors e la cosa al Berlusca non va mica tanto giù, abituato a spadroneggiare con Merdaset tra le tv private (e anche in Rai)

  3. Io quando sento la parola DIGITALE gia’ mi viene la nausea in generale…e sui vantaggi del digitale terrestre ho grandi dubbi. Puo’ darsi anche sia una tecnologia migliore, ma ogni volta che arriva una tecnologia nuova gli Italiani prendono delle belle inculate da qualche grande azienda.

    Viva l’Italia!

  4. cara fran, io non so come dirtelo… ieri ho acquistato il Digitale Terrestre (devo ancora attaccarlo, non so manco come si fa). Non sono andato a Mediaword o da troni o in un altro megaca__oemporio, no, da un negoziante normale. Costo 90 euro, meno i 70 di contributo… io l’ho pagato solo 20. Smetti di andare negli ipermercati, danno delle iperinc___te, dammi retta!

  5. Sincopalindromo io lo compro solo se me lo danno gratis. O al massimo incluso nel prezzo dell’abbonamento RAI.

    Confuso posso metterci 0,000000000001 cent io e il resto il governo?

  6. se mi garantiscono che con i servizi interattivi puoi fare gli scherzi a fede (tipo cambiargli lo sfondo al tg4 facendo apparire prodi, pilotargli i sondaggi di gradimento sul nano o far partire “bella ciao” al posto della sigla del meteo) sono disposto al mutuo trentennale a tasso sereno/variabile a seconda dei cazzi della banca

  7. Io l’ho preso proprio da Mediaworld a 0 Euro. Per 0 euro va + che bene. Al massimo una decina…

    Cmq ora mi vedo le partite senza dare un centesimo a SKY, che vuole 47 euro (3/4 di televisore) al mese per farti vedere le partite…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.