Il p2p e il fidanzamento.

Io sono contraria al fidanzamento/convivenza come un’evoluzione sociale del filesharing a livello sociobiologico.
 
Sì, rileggendo la frase ho una fitta alla testa anche io.
 
Dicevo… nei rapporti di coppia l’importante è che la quotindianità non scada nella routine e che proprio nella vita di tutti i giorni ci si dimostri almeno una minima stima o affetto reciproco. Quindi a me da noia il mazzo di rose [cazzo, avete idea quanto costa un mazzo di rose? cioè, noi giovanecoppia conviviamo, probabilmente anche per affrontare il carovita, e tu butti via 50 euri in un mazzo di ortaggi?? Ma diobono..] e tutte le romanticherie fuffose che si fanno solo a San Valentino o solo quando vengono a cena i tuoi amici per farli rosicare un po’.
 
Diciamolo, il romaniticismo è bello ma è molto più bello per il marketing.
 
A me anzichè il mazzo di ortaggi rincarati e la torta a forma di cuore [dopo segue un "uuuuuh, tesoro… ma quando ci vai in palestra?"] fa più piacere, chessò, la macchina prestata quando c’ho gli operai di fronte al garage e io devo sfidare il tempo e fare 14 commissioni in 8 minuti.
Lo so, sono una bestia. Mettetevi in fila.
Poi io la mia macchina non la presterei manco morta. Sono talmente abitudinaria che se trovo il pedale della frizione che non stacca più allo stesso modo mi sconvolgo.
Io ho sempre litigato con gli ex morosi sul modo come guidavano in auto.

"Perchè non parli?"
"Niente…"
"ti vedo strana…"
"Nulla…"
"Oh, ogni volta che saliamo in auto…"
"Porcaputtana, hai la macchina col cambio automatico e guidi come le donnine di 70anni con la fiat uno coi fascioni arrotati…. il trattore ti ci vuole…"

Per dire…
[oh, poi loro si lamentavano su altro]


0 thoughts on “Il p2p e il fidanzamento.”

  1. Con la mia “morosa” la quotidianità è stata presto risolta grazie all’Erasmus.

    Per quanto riguarda donne e motori, per quanto sono buono le ho fatto guidare subito la mia amatissima Polo senza tenermi aggrappato di nascosto alla maniglia della portiera!!

Rispondi