E non me ne capacitavo.

Oggi ho pensato, ascoltando al solito viva radio due:
"e chi è sto pirla che da Fiorello imita Fiorello che imita Berlusconi?"
 
Ehm…
 
Era Silvio.
 
[Aggiornamento: quest’uomo meraviglioso ne ha fatto un mp3. Lo ringrazio sentitamente del regalo, quando lo farò sentire ai miei nipoti ci scapperà anche la lacrimuccia…]

0 thoughts on “E non me ne capacitavo.”

  1. Stark: non prenderci l’abitudine. Ma sei, ultimamente, più utile del mio coltellino svizzero.

    Finestraio: imho quello che cantava era apicella. Non combacia ben bene il “sentite, allora, questo pezzo” e l’incipit della strofa. Ne farò un’attenta moviola.

  2. Anch’io avevo avuto dubbi, ma vista l’estemporaneità dell’esibizione vorrebbe dire che Silvio gira con Apicella in tasca. Il che, a pensarci, è anche possibile.

Rispondi