Il plastico.

Son problemi, signora mia.
Ora si viene a sapere che chi ha la televisione in camera non solidarizza con l’altro occupante di letto scambiandosi calore corporeo e fluidi.
Eh, una volta, qui c’era tutto prato. E quando non c’era la tv si facevan più figlioli, signora mia.
Quelli che non hanno in camera da letto l’elettrodomestico difatti non leggono l’ultimo libro di Faletti, ma si dimenticano di bofonchiare al partner: "Amò, c’hai i piedi che paiono du’ ghiaccioli" "Senti te questa, che pari ‘na grattugia, fatte ‘na ceretta.". Ennò. Codeste coppie che non hanno la tv limonano e passano al resto ben il doppio delle volte degli altri che guardano la domenica sera assieme sul cuscino il treno dei servizi di Controcampo.
 
Oh, è tutto scritto qui. Nero su bianco. Alla fine posso anche crederci ma… ecco, insomma, mi stonano du’ cosette.
Ad esempio: quali programmi conciliano sesso? Io una volta sapevo che la tensione accumulata durante la visione di ER poi si sfogava in orizzontale (no, non l’ho provato):
 
I PROGRAMMI – Promossa a pieni vota «Porta a Porta», che – salvo le puntate con rissa politica – ha un effetto inibitorio solo sul 3% delle coppie. I film violenti inibiscono i maschi nel 47% dei casi, mentre i film d’orrore bloccano lei nel 56% dei casi. Distraggono dal sesso anche i reality show (il 33% delle coppie con tv in camera). «Mentre un talk show non richiede un’attenzione continuativa, i reality esigono una particolare attenzione per la trama e i personaggi – dice Serenella Salomoni -. È significativo che sia gli uomini (32%) che le donne (30%) ammettono di preferirli a un rapporto sessuale». Anche documentari e trasmissioni culturali mal si conciliano con la libido, ma secondo lo studio, più che essere un freno inibitorio, a quell’ora sembrano conciliare il sonno nel 42% dei casi.
 
Ecco.
Ora te tu mi spieghi…
Quando Vespa non ha da slinguazzare Berlusca (con Apicella) in studio parla quasi sempre di Cogne. Quasi esclusivamente di Cogne. Ora, mi spiegate cosa ha di afrodisiaco il plastico della villetta di Cogne? Oh, non ci vedo simboli fallici né visioni voluttuose. A me ad esempio istiga alla violenza.
Del resto neppure il maglioncino del professor Crepet mi arrapa. Oh, che posso farci…
 
INCHIESTE – Non così per le inchieste giornalistiche, soprattutto sul tema sesso. Secondo il rapporto incentivano il desiderio soprattutto negli uomini. Lo speciale del Tg Uno «Tv7», che ne realizza almeno una a settimana (sul porno, la prostituzione, lo scambismo, il mondo trans) è la trasmissione «afrodisiaca» più citata dagli uomini (23% dei casi). Più pericolosa – sul piano erotico – l’attualità. In primis il tema guerra, che spegne l’immaginario erotico delle coppie nel 89% dei casi.
 
Ecco, qui sorge un altro dubbio. Triffo mi ha detto che l’inqudratura tipo mareggiata alla Lucignolo gli provoca mal di mare. Avranno mica scambiato il travelgum per il viagra?

0 thoughts on “Il plastico.”

  1. a me mal di testa. datemi un moment.

    comunque io la tv in camera ce l’ho solo a bologna, ma non l’accendo mai. e preferisco sbollire la sana voglia di ammmmore ascoltando musica.

  2. caspita, se le inchieste giornalistiche sul tema sesso incentivano il desiderio, allora StudioAperto con i suoi 10 minuti di “notizie” e 30 di tette&chiappe potrebbe essere il viagra televisivo

    anche se:

    1) chiamare inchieste i suoi servizi è decisamente azzardato

    2) vedere il faccione di claudio brachino nello stacco fra un servizio e l’altro credo sia l’anticoncezionale più potente che possa esistere

    barbara

  3. L’inizio del post mi ha ricordato un detto francese che suona piu’ o meno cosi’:

    “La nostalgie n’est plus ce que elle etait”

    Tradotto:

    “La nostalgia non e’ piu’ quella di una volta.”

  4. Bellissima la frase francese dell’anonimo.

    Comunque, in casa nostra la televisione è entrata molto tardi e solo per un breve periodo … infatti siamo quattro figli!

  5. secondo me Vespa è il vero assassino di Cogne blaterato da Taormina, pensateci, questa fissa per il plastico, si frega le mani quando ne parla, e vogliamo parlare del poster della Franzoni appeso in bagno???

  6. Chissà perchè questa “intelligente” indagine non ha aggiunto all’indagine telepadania, e l’effetto afrodisiaco della rete sui leghisti? .. (chi ignora il loro vecchio motto?).. sarebbe stata la ciliegina sulla torta di cotanto geniale indagine.

    Mi immagino invece le telefonate dei sondaggisti:

    “buona sera, la disturbo?”

    “no, mi dica”

    “potrei farle auanche breve domanda?”

    “certo, faccia pure”

    “Lei possiede una televisione in camera da letto? Ritiene che sia un correttivo della libido di di suo marito? Ha mai notato se dopo la visione di Bruno Vespa suo marito viene preso da raptus di passione nei suoi confronti? L’eccitazione è più “solida” se è ospite Bertinotti o Silvio Berlusconi? …”

  7. scusate ma quando c’è da trombare si tromba…ops si diceva fareallamoare? visto il periodo buio anche se mi proiettano i comizi di superrratzi o ruini e i bambini ciellini mi viene lo stimolo irrefrenabbile magari per rispetto cambio canale sulle telepromozioni della rossetti ma quando l’ormone chiama l’ormona anche un video di fra ciofoli può risultare afrodisiaco poi che bruno vispo sia un feticista maniaco perverso…beh è il prototipo del bigotto represso che si reca in gita a cuba per trastullarsi con le dodicenni…questo sì che è giornalismo….un salutone

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.