Poi giustamente si dice "pippe mentali".

Un simpatico test pubblicizzato su corriere.it giorni addietro portava il link di origine a BBC, e il test era pressappoco "Di quale sesso è il tuo cervello?"

Ora, tra ascoltare i gossip su Montano e la Arcuri che si lasciano o Vieri che si pastura un’altra velina e fare questo test… diciamo che ho optato per la seconda cosa.
Se avete una conoscenza media dell’inglese, e una mezz’oretta cazzeggiante, potete adoprarvi anche voialtri.

Simpatico vedere poi il risultato, scontato forse per me visto che da anni chi mi sta vicino opta per un "tesoro mio, si vede che dovevi essere maschietto e poi all’ultimo hai cambiato" [dovrò chiedere delucidazioni a mia nonna su cosa cavolo significhi] oppure "io sono tua sorella e tu sei mio fratello" [ma conoscete anche voi quanto sia ehm ehm Filo…], che attesta che il mio cervello sia al 25% maschile [mentre la media delle donne che ha compilato il test si attesti sul 50% di femminilità].

Simpatico il disclaimer in fondo, forse per fermare migliaia di inglesi già con la cornetta alzata nell’atto di chiamare lo psicanalista.
Scientists believe that people with lower testosterone levels tend to take fewer risks so they are probably more willing to keep less for themselves. Those with higher testosterone levels tend to drive a harder bargain and are less compromising.

Quindi io già mi vedo lì, su un cavallo a gridare: "viuuuuuleeeenza".

0 thoughts on “Poi giustamente si dice "pippe mentali".”

Rispondi